Netsweeper, la compagnia canadese che fornisce software per la censura LGBT+

È stata ufficialmente lanciata una raccolta firme contro Netsweeper, una compagnia canadese che fornisce software per bloccare contenuti online, tra cui quelli su “pratiche sessuali ed orientamenti non tradizionali”, a più di trenta paesi.

Il software della compagnia canadese non blocca solamente contenuti pornografici, ma qualsiasi tipo di contenuto LGBT+, compresi i siti di informazione, soprattutto quelli per la prevenzione e cura di HIV/AIDS, giornali e comunità online bloccando le ricerche di parole chiave legate a contenuti LGBT+ segnalandole come esplicite; alcuni paesi hanno anche la possibilità di accedere alla blacklist e cambiarla, inserendo qualsiasi sito a loro discrezione.

gay pride 2019

I 6 migliori Gay Pride del 2019

Il 2019 è iniziato e sappiamo bene che state già pensando a tutti i viaggi che volete fare in questo nuovo anno e di sicuro uno di questi viaggi (o forse anche di più) sarà verso uno dei Gay Pride in giro per il mondo.

Ci sono centinaia di eventi Gay Pride in tutta Europa (e includo ancora il Regno Unito visto che non hanno ancora trovato un accordo sulla Brexit), altre centinaia fuori dall’Europa e solo Santa Lady Gaga da New York sa quanti altri in tutto il mondo.

Ma noi ne abbiamo selezionati 6 per voi che davvero non potete perdere.

Irlanda-famiglie omogenitoriali

L’Irlanda ha deciso: ora i membri delle famiglie omogenitoriali saranno dichiarati entrambi genitori sui certificati di nascita dei figli delle famiglie omogenitoriali dei propri figli.

Se la Cecenia continua con le sue purghe gay, e arriva ad uccidere 2 uomini a causa delle torture e ne imprigiona altri 40, la Repubblica d’Irlanda ci da speranza nel futuro.

I memrbi delle famiglie omogenitoriali in Irlanda potreanno vedersi elencate come “genitori” , sui certificati di nascita dei propri figli, consentendo così una maggiore tutela dei bambini e dei due genitori.

Attualmente,

Ferrara, sindaco primo a trascrivere un’adozione avvenuta all’estero

Per la prima volta in Italia un sindaco ha riconosciuto un’adozione piena avvenuta in un paese straniero: succede a Ferrara, dove il sindaco Tiziano Tagliani ha permesso a due gemelle, nate in Italia a seguito di una fecondazione eterologa effettuata in Spagna, di risultare figlie di entrambe le madri; prima d’ora tutte le adozioni estere erano state riconosciute in Italia solo a seguito di sentenze dei tribunali.

Lituania-coppie gay

Il tribunale supremo della Lituania ha stabilito che i coniugi stranieri di cittadini gay dovranno avere accesso diretto ai permessi di soggiorno.

In una sentenza epocale di venerdì (11 gennaio), la corte ha denunciato la pratica di negare i permessi di residenza agli sposi gay come discriminatori e contro la dignità umana.

Infatti, secondo l’alta corte Lituana:

    “Il rifiuto di rilasciare i permessi di soggiorno non può essere basato solo sull’identità di genere o sull’orientamento sessuale”

Il dipartimento di migrazione in Lituania ha confermato che cambierà la sua politica e inizierà a concedere permessi di soggiorno a coniugi stranieri di cittadini gay.

Sentenza della Corte acclamata dagli attivisti gay della Lituania