A tu Per You – Lorenzo Licitra

La potenza dei social. Uno dei video del buongiorno sulla nostra pagina Facebook di qualche giorno fa è stato ‘Sai che ti ho pensato sempre’, il nuovo singolo di Lorenzo Licitra, trionfatore dell’ undicesima edizione di X Factor. E il primo like è stato proprio il suo! E così, a suon di messaggi, siamo riusciti ad averlo.


Diamo il benvenuto, sul pianeta Il Punto H a Lorenzo Licitra!

Ciao Lorenzo, benvenuto! Partiamo subito dal tuo nuovissimo singolo, com’è nato? Quale messaggio ti piacerebbe fare arrivare a chi lo ascolta?

‘L’esigenza era quella di trovare un pezzo che mi rispecchiasse al meglio. Con un ritmo ballabile, visto anche il periodo che sta arrivando, ma con un testo non banale. Insieme a un team di persone che lavorano con me e mi conoscono bene anche a livello personale, abbiamo raggiunto il risultato che state ascoltando. ‘Sai che ti ho pensato sempre’ è scritta da Marco Guazzone e Alessandra Flora, e prodotta da Ioska Versari con la collaborazione di Enrico Brun e Fabrizio Ferraguzzo. Parla di me e di quello che mi è successo quest’anno. Ma ha anche un grande messaggio di speranza per il futuro. Racconto Lorenzo, ma in questo testo si possono rispecchiare davvero moltissime persone.’

Cosa ha spinto uno come te, reduce da studi di musica lirica, ad abbracciare il pop?

‘In realtà non mi sono mai definito un cantante lirico. Nonostante mi sia diplomato al conservatorio e abbia frequentato un ambiente molto classico, ho sempre avuto uno sguardo verso la musica pop. E nelle mie corde è sempre suonata la musica leggera. L’obiettivo, attraverso X Factor, è stato mettere in mostra quello che già facevo, cantando con diverse composizioni orchestrali. La televisione mi ha dato sicuramente l’opportunità di dare libero sfogo a questa mia passione.’

Come è cambiata la tua vita da X Factor?

(Ride) ‘Eh, è cambiata tanto. Sicuramente in positivo. Mi ha permesso di realizzare uno dei miei sogni più belli e di conoscere gente che, prima del programma, vedevo solo in tv. Il team di persone con cui oggi lavoro è il frutto della scelta fatta al termine della mia avventura su Sky. Volevo persone con le quali crescere e continuare a sognare, vivere di musica.’

Sei ancora in contatto con qualche tuo compagno d’avventura?

‘ Sì, certo, in  realtà con quasi tutti. Ci sentiamo e molte volte ci confrontiamo.’

In apertura della finale della Tim Cup, hai cantato l’Inno di Mameli, sicuramente un onore eccelso. Qual è, invece, la cosa più buffa e strana che ti è successa dopo la vittoria a X Factor?

‘ Mmmmh. Lo darai per scontato, ma una cosa che mi stupisce sempre è il venire riconosciuto per strada. E il fatto che la gente ti associ a quello che hai lasciato di più. Mi è capitato anche che mi fermassero dicendomi: ‘Ma sai che assomigli al vincitore di X Factor? Sai, quello che aveva cantato i Queen alla finale…’

C’è un artista/musicista che ha ispirato, e che magari continua a farlo, la tua musica?

‘Ce ne sono tanti, ma nessuno come il Maestro Pavarotti. Lui ha sempre amato mescolare il classico con il pop. In effetti è stato il precursore che ha dato il via a questa anima crossover. E’ fonte di grandissima ispirazione. La mia manager, poi, è Nicoletta Mantovani, quindi giochiamo un po’ in casa (ride). Ma, indipendentemente da questo, Luciano è sempre stato il Maestro.’

Ti sei fatto conoscere grazie anche alla tua abilità nel rileggere grandi successi di popstar apparentemente lontane dalla tua formazione classica. La guida di Mara Maionchi ha apportato dei cambiamenti nel tuo approccio alla musica?

‘Non particolarmente. Mi ha dato le chiavi giuste per poter far uscire quello che volevo. Mara ha immediatamente capito che cosa volessi fare all’interno del programma. Abbiamo fatto un paio di esperimenti su un repertorio che utilizzo prettamente all’estero. Sai, è facile cantare il classicone italiano. Ma in un programma televisivo come X Factor bisognava osare con dei pezzi a primo acchitto inimmaginabili per me. Tutto questo lei lo aveva compreso da subito. E i risultati sono state le riletture dei brani di Lady Gaga e Rihanna. Diciamo che ho dovuto rispolverare un po’ del mio repertorio pre auditions, dove mi presentai con una cover di ‘Like a Prayer’ di Madonna. Mara è una grande professionista ed è stata molto rispettosa nei confronti del mio percorso.’

‘Sai che ti ho pensato veramente’ è l’apripista di un nuovissimo album. Che cosa deve aspettarsi il tuo pubblico?

‘Esatto, è il primo singolo di un nuovo album sul quale non posso dire ancora nulla. Ci stiamo lavorando! Non vedo l’ora che lo ascoltiate e spero di poterlo portare molto presto dal vivo in giro per l’Italia. Ho tanta voglia di tornare sui palchi e ringraziare tutte quelle persone che non hanno mai smesso di seguirmi. E questo ci tengo a dirlo. Nonostante, fino a due settimane fa, non fosse uscito nulla, ho sempre avuto un grande seguito che mi sostiene. Ed è molto, molto bello.’

Ci sono artisti italiani o stranieri con cui vorresti collaborare?

‘ Mi piacerebbe tantissimo cantare con Elisa e anche con Giorgia. In generale con delle voci con cui immagino dei duetti da pelle d’oca! Se poi penso all’estero, la lista diventa lunghissima! Se devo sognare, punto in alto e ti dico un nome su tutti: Beyoncé.’

Provieni da Ragusa. La Sicilia è terra di grandissimi cantautori e musicisti, come Franco Battiato e Carmen Consoli. In che modo la Sicilia ti accompagna nel tuo percorso musicale?

‘La Sicilia è una regione che, anche se si lascia per vivere altrove, resta indelebile come un tatuaggio sul cuore. Se si è artisti, poi, è ancora più naturale esprimere il calore, le immagini, la passione che ti hanno cresciuto. Non so spiegartelo a parole: sarà il sole o i mix di culture che hanno pervaso la Sicilia, ma è un qualcosa che abbiamo dentro. E per chi ci ascolta è naturale riconoscerlo immediatamente. Sono orgoglioso di portare anche io questo marchio nel mio cuore!’

C’è una domanda che nesuno ti ha mai fatto e a cui muori dalla voglia di rispondere?

‘Oddio, no! (ride) Direi che mi hanno davvero chiesto di tutto! Una cosa che mi diverte sempre è che in tantissimi mi chiedono dove vado al mare, come se volessero venire a vedermi fare il bagno! Ovviamente vado a Marina di Ragusa, e dove se no?’

E allora, chissà, magari qualcuno di voi avrà la fortuna di incontarlo.Nel frattempo, Lorenzo impazza in radio con il suo nuovo singolo e noi aspettiamo l’album!

Grazie, Lorenzo, buona vita e in bocca al lupo dai tuoi nuovi amici de Il Punto H!

Sciaouz!

Tracio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *