una nuova rosalba in città

Arisa: Una Nuova Rosalba in Città

Sanremo è passato da poco ma le polemiche sul vincitore, sugli eliminati, le canzoni, e tutto l’ambaradan continuano senza tregua come se fossero i reali problemi del Paese… ma meglio non affrontare questi discorsi ora altrimenti poi da 20CmDiPentagramma passiamo a 20CmDiPolitca.

Sanremo però, indipendentemente da tutto e tutti, riesce quasi sempre a portare aria nuova alla musica Italiana: nuovi ritmi e canzoni che canteremo per anni e anni… e per fortuna le canzoni belle, che talvolta possono anche non essere proprio quelle che vincono, ci restano nella mente, nel cuore e diventano colonne sonore della nostra vita. 

Ecco, proprio una di questa canzoni è diventata colonna sonora portante di questi giorni, e musica motivratrice (se me lo permettete) che mi porta a pensieri positivi. Di quale canzone sanremese sto parlando? Ma ovvio! Di “MI Sento Bene” di Arisa.

Arisa ci ha deliziati con la sua semplicità, fascino e talento vocale in tutte le serate della kermesse, e anche quando l’ultima serata si è presentata sul palco con 39.5 di febbre, ha provato con tutta se stessa a regalarci un’esibizione degna di Sanremo, e per quanto abbia mancato alcune note per la voce ammalata, è stata tra le artiste più apprezzate di questo Festival.

“Mi sento Bene” fa parte del suo nuovo album “Una Nuova Rosalba in Città” e credetemi, oramai questo disco va in loop sul mio Spotify durante le ore di lavoro e di relax.

L’album dà forza e vigore al messaggio della canzone che lo ha lanciato: è un messaggio di leggerezza, di una spensieratezza non distratta, un invito a vivere la vita giorno per giorno senza poi farsi troppe seghe mentali con i “se” e i “ma”,  a concedersi l’amore, anche se non quello vero, a ricordare il passato senza malinconia ma guardare al presente e viverlo pienamente. 

In queste canzoni troviamo un’Arisa più matura, più decisa, e se me lo permettete, anche più femmina. Una Rosalba che non rinuncia alla passione e agli amori, e che con lei ci invita a vivere liberi dalla costrizioni.

Questo nuovo disco contiene tracce capaci di mettere d’accordo i gusti dei più svariati ascoltatori: si passa da musiche che rispecchiano la classicità della canzone popolare italiana, a elettro-pop, passando per un tango up-tempo e arrivando a ritmi dance.

Spicca per l’adattamento alla lingua italiana, la cover di “Amar pelos dois” di Salvador Cabral – vincitore di Eurovision 2017 – che nell’Album “Una Nuova Rosalba in Città” diviene “Amarsi in due”.

Amici, “Una Nuova Rosalba in Città” è l’ennesima conferma che Arisa e la sua casa discografica non ne stanno sbagliando una ultimamente, ed è la riprova della qualità canora di quest’artista unica nel suo genere: non ci resta che aspettare l’uscita delle date dei concerti che porteranno in giro per l’Italia (e chissà anche l’Europa forse) i brani di questo album.

Almeno a quella di Milano, Ari, ci sarò, e come te … Mi Sento Bene con questo disco!

halfblood

Figlio di Madreh e di Padreh nonché fratello di Sisteronzola (tralascio gli avi altrimenti facciamo notte!) nacqui dopo 22 ore di travaglio sulla bella costiera Sorrentina in una sera di TOT anni fa. Eterno giovane, sognatore e passionale vorrebbe citare in giudizio Marcello Cesena perché per il suo personaggio di Jean Claude si è ispirato a lui e al rapporto di Madreh Halfblood, ma perché immensamente buono d’animo non lo fa.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *