attacco omofobo a new york

Attacco Omofobo a New York: l’aggressore le prende senza rendersene conto.

Siamo in una giornata di comune amministrazione nella frenetica grande mela che non dorme mai, e un uomo (la vittima), stava viaggiando su un autobus della città di New York quando è stato preso di mira da un altro viaggiatore, un omofobo, che ha inziato ad inveire con forti insulti contro di lui.

Dai filmati ottenuti da World Star Hip-Hop, si può chiaramente sentire l’aggressore omofobo urlare alla vittima: “sei pur sempre un ciucciacazzi!”. La vittima degli attacchi omofobi si difende verbalmente ma l’aggressore continua con: “Non me ne frega un cazzo … non combatto con i frocetti.”

Dopo poco l’audio diventa poco chiara, quasi indecifrabile, ma i due uomini continuano la loro discussione quando all’improvviso l’omofobo si lancia in avanti e spinge la vittima contro la porta del busa tentando di picchiarlo. Ma l’aggressore aveva fatto i conti senza l’oste e la vittima ha saputo reagire e difendersi, spaccando un sopracciglio all’aggressore omofobo e lasciandogli la faccia insanguinata.

Gli uomini cadono poi sui passeggeri che riescono a dividerli ma per l’omofobo non è finita qui: viene isolato e poi gettato fuori dal bus dove lo attende una macchina della polizia.
Il Karma a volte è davvero strano!

Le immagini che seguono potrebbero urtare la vostra sensibilità.

halfblood

Figlio di Madreh e di Padreh nonché fratello di Sisteronzola (tralascio gli avi altrimenti facciamo notte!) nacqui dopo 22 ore di travaglio sulla bella costiera Sorrentina in una sera di TOT anni fa. Eterno giovane, sognatore e passionale vorrebbe citare in giudizio Marcello Cesena perché per il suo personaggio di Jean Claude si è ispirato a lui e al rapporto di Madreh Halfblood, ma perché immensamente buono d’animo non lo fa.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *