Bent

“Non Amarmi”

Max

“E’ il mio segreto”

Horst

In ricorrenza della “Giornata della memoria” oggi vi porto una storia cruda, ambientata in un campo di prigionia durante la Seconda guerra mondiale.

Bent

Pellicola tratta dall’omonima opera teatrale di Martin Sherman che collabora anche alla creazione del film come sceneggiatore, presentato alla 50a edizione del festival di Cannes nella categoria “Prix de la jeunesse”.

220px-Clive_Owen_28Children_of_men29_cropped
Max / Clive Owen

La storia si svolge nel 1934 in Germania, dove Max un festaiolo che frequenta i cabaret, fidanzato (si fa per dire) con il ballerino Rudy, si ritrova a far da amante a Wolf un SA (paramilitare dell’esercito nazista) fino a quando, probabilmente nella famosa “Notte dei lungi coltelli” (30 giugno 1934), le forze SS non irrompono a casa degli amanti ed uccidono il soldato, lì inizia la fuga di Max e Rudy a causa delle nuove leggi, che vede gli omosessuali come “invertiti” e di conseguenza deportati nei campi di prigionia.

220px-Nikolaj_Coster-Waldau_SDCC_2014_28cropped29
Wolf / Nikolaj Waldau

Fuga che però termina al campo di prigionia di Dachau dopo la morte di Ruby.

Lì Max incontra Horst, giovane omosessuale che porta con orgoglio il triangolo rosa a fronte dello stesso Max che si nasconde dietro la stella gialla, i due si promettono di sopravvivere ed uscire da lì assieme.



 

Film mai approdato in Italia, ma facilmente trovabile sottotitolato, racconta un episodio crudo e reale di quello che fu il più terribile degli eventi per mano dell’uomo, dove la diversità portò al più grande sterminio di massa, dove l’amore era condannato e ti chiamavano invertito o pervertito, oggi che siam nel 2017 stiamo ancora combattendo questa guerra, è silenziosa, ma c’è.

Girato nel Regno Unito in una fabbrica abbandonata raccoglie un cast davvero eccezionale, come

220px-Ian_McKellen_by_Gage_Skidmore
Zio Freddie / Ian McKellen

Ian McKellen (famoso per Magneto in X-Men e Gandalf nella saga del Signore degli anelli) e

Mick-Jagger-in-drag-191x300
Greta-George / Mick Jagger

Mick Jagger che interpreta un travestito che si esibisce nel cabaret dove canta “Streets of Berlin”

 

 

Nel cast son anche presenti Jude Law e Paul Bettany, ma sinceramente non li ho visti.

Nel film c’è un’azione ripetuta costantemente, ma dobbiamo tener presente che è un’opera teatrale dove il palco è il luogo dove si svolge la storia, di conseguenza le scene nel film mantengono questa idea, i due protagonisti passano tutto il tempo a spostare pietre da una parte all’altra della scena. Bent, cioè piegato, può riprendere questo concetto, che i due uomini possono essere piegati fisicamente, ma non nell’anima.

700x650.fit_-300x190
Rappresentazione teatrale

Curiosità

Il campo di concentramento di Dachau fu il primo campo di concentramento nazista, aperto il 22 marzo 1933.

“Ti amo…cosa c’è di sbagliato?”

Max

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *