Categoria: H4Fashion

This is Halloween

La notte più dark dell’anno sta arrivando. Like it or not, significato pagano o meno, non è questo il momento di discuterne. Le strade della città si tingono di arancione, di viola e – ovviamente- di nero. Urge dunque trovare l’outfit giusto per eventuali party o cene tra amici. E passare al lato oscuro della moda sarà un gioco da ragazzi.

 

Dolcetto o scherzetto? Sposa Cadavere e Conte Dracula, strega e demone… Fidatevi, non serve travestirsi per entrare nel mood “nero” ed essere pronti per qualche festicciola a tema. Basterà seguire qualche piccolo “trucco” e non esagerare – se non ve la sentite. Ovvio: se si osa un pochino l’atmosfera sarà perfetta. Osare eh, non esagerare! Quindi please: limitiamo le topine sexy o maschietti con lenzuola sulla capoccia.

Personalmente indosserei il nero in ogni momento dell’anno, diciamo però che questa è l’occasione davvero giusta per farlo senza sentirsi dire “che tristess”. Pertanto, giovani membri della famiglia Addams, ecco le mie idee. Abito nero: lungo o corto, scollato o super accollato è indifferente. Giacca di pelle o cappottino (se le temperature dovessero abbassarsi) e tac, lo stile è servito. Col make-up, invece, potete sbizzarrirvi. Eviterei solo l’effetto liquidator sugli occhi…

E ora a noi, uomini! Ammetto che quella famosa volta che mi sono vestito da domatore del circo con tanto di graffi in faccia, giacca rossa, sangue fake e stivali il risultato è stato molto apprezzato. Ma c’era un dress code da seguire. E di indossare i panni del leone non avevo assolutamente voglia. Oggi, invece, troverete la combinazione dark perfetta. Un po’ cyber punk alla blade runner, o stile Matrix, sicuramente giacca + camicia + pantaloni (o jeans) neri faranno al caso vostro. E un filo di rossetto nero? Too much?

Quel che conta, tirando le somme, è che ci si goda la serata e ci si vesta bene. Sempre!

Dress to Impress, del resto…

Halloween GIFs - Find & Share on GIPHY

rientro a lavoro

Rientro a lavoro: ecco come farlo con stile!

Rientro a lavoro in grande stile

La colazione in spiaggia è ormai un lontano ricordo. Per non parlare dei tuffi dagli scogli, i 37 gradi all’ombra, le passeggiate in costume e gli aperitivi vista mare. Settembre è arrivato (e nemmeno i Green Day se ne sono fatti ancora una ragione, svegliateli voi!); anzi, sta volgendo al termine. Siamo rientrati (più o meno) tutti a casa, ahimè lontani da mete esotiche e da favola. Chi al lavoro, in ufficio, chi sui banchi di scuola o in università. Quindi, amici e amiche super abbronzati, è giunto il momento di abbandonare sandali e canottiere: un nuovo inizio, con un guardaroba al top vi aspetta.

Certo, sono d’accordo con voi: in ciabatte di gomma e costume si stava proprio bene! Ma è tempo di fare spazio nell’armadio ai nuovi must-have per l’autunno, quelli che volevate comprare quando le vetrine dei negozi ad agosto iniziavano a mostrare maglioni e giacche sui manichini, ma voi eravate ancora proiettati verso Sicilia e Grecia e ignoravate con nonchalance.

rientro a lavoro

Donzelle, fanciulle e bellezze non più al bagno: il vostro rimedio per evitare di pensare con troppa nostalgia ai giorni trascorsi in vacanza si chiama AUTUMN DRESS. Tutte le vostre energie devono essere utilizzate per trovare l’abito che faccia al caso vostro. Corto, aderente, lungo e svolazzante. Sicuro i toni e le nuance non saranno più quelle pop e vitaminiche dell’estate, ma un tocco di colore non guasta eh! Quindi sbizzarritevi con modelli, volumi e sfumature da far girar la testa.

rientro a lavoro

E i maschietti? Ho io la soluzione: camicie, camicie e camicie. Di tutti i tipi e dimensioni. Oversize, sciancrate. Meglio se a maniche lunghe, al massimo si arrotolano. A quadrettini o quadrettoni, a righe o tinta unita. Le foglie e i motivi floreali molto “summer” lasciano il posto a dettagli geometrici. Ma nessuno vi vieta di andare in giro con piantagioni di banani addosso in autunno eh!

rientro a lavoro

Quindi, ricapitolando: un nuovo elemento nel vostro armadio potrà rendere meno traumatico il “back to reality” di tutti noi. Oh, male che vada si prenota una gita fuori porta e ci sembrerà di essere ancora in vacanza. O almeno credo…

Moda Uomo, sfilate Milano Fashion Week 2017 Autunno INverno

Sfilate Milano Fashion Week 2017 – Walk Walk Fashion baby!

WALK, WALK, FASHION BABY… Milano Fashion Week 2017

Si è appena conclusa la settimana della moda maschile a Milano. Tutti gli addetti ai lavori si sono trasferiti a Parigi per iniziare un altro tour de force tra passerelle, review di cartelle stampa e flash accecanti di fotografi. Certo, chi non sogna di prendere parte a tutto questo? Anzi, per citare il più modaiolo dei film anni 2000, chi non ucciderebbe per avere un posto in prima fila da Valentino o Prada?

milano fashion week 2017 moda maschile

Ma amici e amiche, ve lo posso giurare (per vita vissuta e per racconti raccontati), non è tutto oro quel che luccica. E sotto i riflettori degli show le cose luccicano parecchio. No, no: c’è da sudare, da lavorare, da svegliarsi presto, da muoversi col caldo sconvolgente per la città. E soprattutto c’è da decidere l’outfit – o GLI outfit – del giorno. Quindi mi sono chiesto: come suggerirei a voi lettori e lettrici di vestire se foste (e magari lo siete) invitati ad una sfilata?

milano fashion week 2017 moda maschile

Ecco che il termine più usato in queste occasioni torna a fare capolino. Pagliacci, dicono, quelli che reputano “ridicoli” e troppo eccentrici alcuni abbinamenti degli ospiti. È parte del gioco della moda, ovviamente: farsi notare e non passare inosservati, mai. Ma per quanto io sia accanito sostenitore del “osa più che puoi”, non disdegno i look minimal con magari solo un tocco directional, si dice in gergo, che vi renda unici e spettacolari.

milano fashion week 2017 moda maschile

Lei? Io me la vedo con un abito svolazzante, etereo, leggero e fresco. Con le spalle in bella vista, una clutch che contenga lo stretto indispensabile e un tacco alto, ma comodo. Capello sciolto e ribelle per chi li ha lunghi, ordinato e quasi ingellato per quelle col taglio à la garçon.

milano fashion week 2017 moda maschile

Lui? Potrei sembrare impopolare e un pochino old school, ma amo gli abiti, i completi – a righe, classici, a fantasia o coloratissimi – indossati con una t-shirt sotto e delle comode sneakers. O con un sandalo da città (per me senza calzino, grazie). Un paio di occhiali da sole, che fa subito VIP e tac, il gioco è fatto. Pronti per il countdown?

milano fashion week 2017 moda maschile

Non vi resta che prendere un taxi o farvi una passeggiata in zona corso Venezia, via Tortona o se siete fortunati nel Marais. E che la magia abbia inizio…

Per accrediti, scrivetemi qui josh@ilpuntoh.com

sognando cuba - il punto h

Sognando Cuba – Fashion e non solo – Il Punto H

SOGNANDO CUBA, tra Fashion e vacanze.

Ebbene sì, amici e amiche. Sta per iniziare quella stagione dell’anno in cui bisogna pensare alla meta da raggiungere per le vacanze estive. Quella meta che sostituisce la città per almeno due settimane, che ci fa dimenticare lo stress e le ansie del lavoro, per focalizzarci su noi stessi e sul nostro meritato relax. E quale destinazione riempie l’immaginario delle summer holiday per eccellenza se non l’esotica e intrigante Cuba?

sognando cuba

Che bagaglio prepareremmo? Trolley, zaino o morbido borsone? Cosa dovremmo portarci dietro? Ed ecco che anche il guardaroba si lascia conquistare dal ritmo e dalla magia dell’isola, con nuance e pattern che ricordano gli scorci de L’Avana, i profumi dei campi verdi e la potenza dell’oceano e dei suoi immensi spiaggioni.

sognando cuba

Maschietti, per voi è facile. Non può mancare la cabana shirt, camicia con l’iconico colletto (alla cubana, ne porta addirittura il nome), quella senza il primo bottone – per intenderci. Da indossare con una maglietta bianca sotto, oppure senza nulla. A maniche corte, ovviamente. Coloratissime, ma anche monocromatiche, dall’arancione super vivace a un bordeaux sofisticato ed elegante. Per essere sempre perfetti, anche in vacanza.

sognando cuba


E le chicas? Abiti floreali, svolazzanti e leggeri, ça va sans dire! Lunghi o corti, sono il must-have da mettere in valigia per vivere avventure tropicali. Ma anche camicie, t-shirt e pantaloni. Fantasie, sfumature o motivi geometrici. Il tutto abbinato a dei sandali o zeppe. Per iniziare l’estate a passo deciso…

sognando cuba

E per chi non può o non vuole andare a Cuba, la stessa mise potrebbe sfoggiarla anche a Cesenatico o Taormina eh. L’importante è riposarsi, divertirsi e fare il pieno di energie per affrontare il mese di settembre al massimo.

sognando cuba

>

orange is the new black for fashion

Orange is the new Black per la moda! – Il Punto H

ORANGE IS THE NEW BLACK: NUOVO CRUSH PER IL FASHION!

L’attesa è finalmente terminata. Per tutti gli amanti delle serie TV, la prima decade di giugno vuol dire solo una cosa: #OITNB. Credo non ci sia nemmeno bisogno di spiegare l’acronimo (Orange is the new black, ovviamente) né di raccontarvi la trama di questo “telefilm” che è giunto ormai alla sua quinta stagione. Piper, Alex e tutte le altre detenute sono tornate più crazy che mai.

ORANGE IS THE NEW BLACK FOR FASCHION

Malgrado qualche tentativo (goffo) di inventarsi look da sfoggiare all’interno del carcere, non è la serie più modaiola che ci sia. Sex & the City, Girls, Mad Men. Ce ne sono tantissime molto più glamour. Ma lo spunto mi è proprio venuto mentre digitavo il titolo su google per carpire qualche segreto prima dell’inizio di puntata.

ORANGE IS THE NEW BLACK FOR FASCHION

Ed ecco il quesito che tutti si pongono: l’arancione è o no il nuovo nero? La risposta è parecchio semplice. Certo, specie d’estate. È un colore acceso, vivace, divertente, che sta bene con tutto – come si dice in gergo fashion. Ci sono bluse, casacche, vestiti, gonne, accessori e chi più ne ha più ne metta. E allora fatevi largo tra le strade del corso della vostra città, o sul lungomare di qualche località super ambita. Il risultato? Un outfit che non passerà inosservato.

ORANGE IS THE NEW BLACK FOR FASCHION

E i maschietti? Ormai dopo aver sdoganato il rosa, figuriamoci se non ci si può vestire di orange. Monocromatico, su magliette o camicie. Ma anche mescolato sapientemente a qualche altra fantasia, nuance o pattern. Come sempre dico, e ormai dovreste averci fatto il callo, il total look è un po’ audace. Ma si può tentare, se accompagnato da una dose di nonchalance.

ORANGE IS THE NEW BLACK FOR FASCHION

Memento: eviterei le tute, amici e amiche, per non sembrare delle galeotte americane o dei ragazzi scapestrati inglesi con qualche superpotere di troppo, come quelli costretti ai lavori forzati nella serie Misfits…

Fan di tutto il mondo: uniamoci (e coloriamoci)!

ORANGE IS THE NEW BLACK FOR FASCHION

 

moda mare 2017

Moda Mare 2017 e farai il tuo figurone con i consigli de Il Punto H

THE SUMMER SHOP: aka Moda Mare 2017!

 

Il caldo torrido ci sta buttando giù. La città è un fuoco, le maniche si tirano su, o spariscono del tutto. Le gonne si accorciano, i pantaloni diventano molto (a volte forse troppo) short. I sandali sostituiscono le sneakers e i mocassini. Insomma, l’estate è davvero alle porte e i weekend al mare sono proprio dietro l’angolo!

moda mare 4

Quindi, ladies and gentlemen, è il momento di pensare a cosa mettere in valigia da sfoggiare on the beach. Liguria, Romagna, Toscana. Ma anche Lazio, Puglia, Sicilia e chi più ne ha più ne metta… Un posto vale l’altro, l’importante è non dimenticare gli essenziali per la spiaggia, quelli di cui non potrete fare a meno per le vostre vacanze (o toccata e fuga che sia).

 

Il pezzo chiave? Sicuramente il costume da bagno. Bikini, trikini, intero… qualunque modello preferiate, il costume è il vostro alleato per le giornate a mollo. E non solo: udite udite, si può indossare anche la sera, meglio se intero, a mo’ di body. Ce n’è per tutti i gusti. Basta abbinare una gonna plissettata e un bel sandalo, oppure un pantalone e delle zeppe. Tac, il gioco è fatto.

moda mare 3

 

Il costume è il key piece anche per i maschietti. Ma non suggerirei di indossarlo anche la sera. Potrebbero pensare non siate nemmeno tornati a casa dalla spiaggia per una doccia veloce. Piuttosto sfoggiatene di ogni tipo. Boxer al ginocchio o più corto. Lo slippino lo lascerei ai tuffatori olimpici o a Flavio Briatore. Da abbinare ad una comoda e pratica t-shirt, oppure a una camicia in lino morbida e chic. Ed è subito gita in Costa Azzurra.

moda mare 2

 

Ah, dimenticavo. Non esiste “la prova costume”. L’unica prova da superare è quella del buon gusto.

Per tutto il resto c’è solo da mettersi in forma per chi lo ritiene necessario, o da decidere che gusto di gelato accompagnerà le vostre giornate.

moda mare 1

3, 2, 1… Splash!


 

 

stagione dei matrimoni

La Stagione dei Matrimoni: come mi vesto?

Arriva la stagione dei matrimoni, e il “come mi vesto” non è più un problema!

Yes, I do!

Per chi non fosse pratico di inglesismi e anglofonia, il significato di questa frase è “sì, lo voglio”. Vi dice nulla? Ma chiaro! È iniziata la stagione dell’amore (chiamatela anche stagione dei matrimoni!). Coppie affiatate decidono cosa indossare per il grande passo, celebrano le loro nozze in location esclusive, dagli alberghi super fancy alle spiagge esotiche. Scelgono quale musica ballare, quali pietanze far servire ai loro ospiti e dove andare per la loro honey moon.

stagione dei matrimoni

E poi entriamo in gioco noi: gli invitati! Le amiche della sposa e la gang dello sposo. Un unico comune denominatore e dilemma: cosa indossare e cosa evitare in queste occasioni speciali?

Non fatevi prendere dal panico. Le regole da non infrangere e seguire alla lettera sono molto poche, per il resto c’è solo buon gusto, lo stile personale e la voglia di divertirsi, a partire dal look.

stagione dei matrimoni

Dicevo, pochissime le fashion rules da seguire. Una tra tutte: NIENTE BIANCO. Sembra un po’ banale, ma non lo è! Ho visto spose impazzire e urlare perchè una delle invitate ha avuto la malaugurata idea di optare per un total white. Il rosso? Magari non troppo acceso: non dovete rubare la scena alla prima donna della giornata. Il nero? Se proprio non trovate un’altra nuance, fatelo aggiungendo gioielli e accessori colorati. È pur sempre una festa: allegria! In lungo? Meglio di sera o se lo richiede il dress code.

stagione dei matrimoni

L’ometto ha molti meno vincoli, ma alcuni accorgimenti direi che vanno sempre bene. La giacca (da tenere addosso il più a lungo possibile) si abbottona con entrambi i bottoni o al massimo solo col primo dall’alto. No jeans, vi prego. Avete mille altre occasioni per sfoggiarli, non al matrimonio dei vostri amici. Colori chiari meglio se si tratta di un pranzo, altrimenti con il blu e grigio direi che non sbagliate. E fantasie, colori, modelli slim o morbidi… maneggiare con cura e attenzione tutti i dettagli. L’importante è saper portare il completo, anche i più audaci, con nonchalance e naturalezza. Le calze? Io dico sì, ma “o tempora, o mores”… ergo: decidete voi!

stagione dei matrimoni

Non esagerate con i brindisi chiassosi, con quelle posate contro i bicchieri e con quei cori da stadio che gridano “bacio, bacio”. Godetevi la festa, flirtate con la persona più vicina a voi e fiondatevi sull’angolo confetti prima che finiscano.

stagione dei matrimoni

E mi raccomando, la regola più importante di tutte: sparire al momento del lancio del bouquet/giarrettiera.

Non si sa mai…