Categoria: Omofobia

Cassazione, i migranti gay vanno accolti se non tutelati dai loro Paesi

Non possono essere negati status di rifugiato e protezione sussidiaria a qualunque migrante omosessuale la cui incolumità sarebbe messa a rischio dal rimpatrio: questa la sentenza della Corte di Cassazione, che stabilisce la necessità di assicurarsi non soltanto che nel paese di provenienza non vigano leggi contro l’omosessualità, ma che le autorità abbiano adeguati programmi di protezione per le minoranze e che lo stigma sociale non sia tale da compromettere in maniera determinante la salute mentale.

Attivisti LGBT+ arrestati a San Pietroburgo

Durante l’annuale protesta a San Pietroburgo, il “Giorno del Silenzio”, contro il silenzio mantenuto dal governo russo rispetto alle violazioni dei diritti umani nei confronti della comunità LGBT+ in Cecenia e a favore dell’ottenimento di libertà e diritti per la comunità sono stati arrestati 11 attivisti.

Bologna, aggressione omofoba fuori da una discoteca

Erano appena usciti dal bar Candilejas di via Bentini a Bologna, città conosciuta per la sua inclusività, quando sono stati avvicinati, insultati e violentemente minacciati da un gruppo di giovani, che li hanno poi aggrediti fisicamente alla minaccia di chiamare il 113: è la storia di un 29enne siciliano ed un suo amico che domenica scorsa si sono ritrovati vittima di un’aggressione omofoba.

Jair Bolsonaro - ilpuntoH

Bolsonaro continua a ricevere porte in faccia a New York

Una seconda istituzione di New York si rifiuta di ospitare il presidente del Brasile omofobico Jair Bolsonaro, pochi giorni dopo che il Museo Americano di Storia Naturale si era rifiutato di ospitarlo a causa delle proprie politiche e idee omofobiche.

La Cipriani Hall di Wall Street ha rifiutato, per l’occasione, di ospitare il gala della Camera di commercio brasil-americana, dove Bolsonaro sarebbe stato nominato Person of the Year, secondo quanto riporta il quotidiano brasiliano Estadão.

La decisione è stata presa a causa delle pressioni di molti attivisti ambientali e del sindaco della città, Bill de Blasio.

Sultano del brunei - ilpuntoH

L’Università di Aberdeen revoca la laurea honoris causa al Sultano del Brunei

L’università ha confermato ha fatto partire le pratiche per revocare la laurea ad honorem dopo che il sultano del Brunei, Hassanal Bolkiah, ha imposto un nuovo codice penale che introduce la pena di morte per l’omosessualità.

Secondo l’Università di Aberdeen, la situazione è “profondamente deplorevole”

In una lettera agli studenti e al personale, il preside dell’Università di Aberdeen, George Boyne, ha dichiarato:

Amministrazione Trump attacca comunità LGBT+ per la 100esima volta

A tre anni dall’insediamento nella Casa Bianca, in poco più di 800 giorni, l’amministrazione Trump ha attaccato la comunità LGBT+ 101 volte.

Gli attacchi, all’incirca uno a settimana, sono stati registrati uno per uno dal TAP, il Trump Accountability Project di GLAAD, gruppo per i diritti LGBT+, che ha da subito notato come si soffermassero principalmente sulla comunità transgender, dalla questione dei bagni pubblici a cui, secondo il presidente, si dovrebbe accedere solo dopo aver dato conferma attraverso documento del proprio sesso anagrafico, a quella del “transgender ban” dell’esercito.