attivi e passivi il punto H

Club di New York criticato per il prezzo rincarato per i “passivi” – VM18

Un club crusing gay di New York è stato oggetto di forti critiche dopo che ha deciso che il prezzo di ingresso per i passivi dovesse essere più alto di quello pagato dagli attivi.

Secondo quanto riferito da Gay Star News, il club privato Anonymous avrebbe due prezzi di ingresso completamente diversi e sproporzionati: $25 per gli attivi e $65 per i passivi.

Il club ha risposto che il variare dei prezzi è stato suggerito da alcuni dei propri clienti che avevano espresso il desiderio di poter partecipare a notti di sesso di gruppo dove ci fossero più attivi e meno passivi.

Un portavoce del club Anonymous di New York ha aggiunto: “In realtà non ho creato i prezzi per attivie  e passivi. Abbiamo pensato a questa soluzione di prezzi per venire incontro alle richieste dei nosti affezionati cumdump (ndr. non credo ci sia bisogno di traduzione per questa parola) che han suggerito la festa.

“Il modo in cui la festa funziona è che i passivi si offrano volontari come cumdump e siano messi in “posizione” per l’intera festa rrestando lì finché vogliono. ”

Luke – portavoce del club – continua spiegando che i diversi prezzi servono per garantire un rapporto equo e ottimale tra i partecipanti.

Ha detto: “Sono un passivo grande e navigato, e questa è sempre stata una mia fantasia, ma per farla funzionare – e per l’esperienza dache vogliamo far raggiungere ai passivi che faranno da cumdump – abbiamo bisogno di un rapporto ideale tra attivi e passivi dove gli attivi siano molti di più, il che significa fare sconti a tutti quelli che vorranno fare solo gli attivi […] Fa anche parte di una ‘garanzia attivi’ per i passivi che vi partecipano”.

I prezzi, ha aggiunto Luke, non vengono basati sulla loro identità sessuale ma sul ruolo che vogliono assumere per la serata.

“Se qualcuno è versatile, può giocare a fare da attivo”, ha aggiunto. “e anche se poi durante la festa questi versatili attivi volessero fare da passivi, la cosa sarebbe impossibile perché il numer dei posti per i passivi sarebbe già tutto preso e non ci sarebbe spazio per loro”

“Spero che questo chiarisca un pò la ” cumtroversy “. venutasi a creare. Dice Luke del club Anonymous di NYC, e aggiunge: “Lo so che a tutti voi sarebbe piaciuto che il motivo per questa divergenza di prezzi fosse stato dovuto a ragioni assurde, ma è una semplice ragione organizzativa per poter accontentare quella fascia di clientela che è desiderosa di saziare la propria fantasia da gang bang! […] In termini di controllo dell’ordine, ho personale in tutto lo spazio. Facciamo check-in regolari con i nostri bottom per assicurarci che si sentano sicuri, comodi, curati adeguatamente e se durante la festa dovessere aver bisogno di pause per il bagno o di prendersi una pausa dal duro lavoro, possiamo aiutarli a farlo. “

 

Beh! Che dire? Una marketing strategy che può dare i suoi frutti!

halfblood

Figlio di Madreh e di Padreh nonché fratello di Sisteronzola (tralascio gli avi altrimenti facciamo notte!) nacqui dopo 22 ore di travaglio sulla bella costiera Sorrentina in una sera di TOT anni fa. Eterno giovane, sognatore e passionale vorrebbe citare in giudizio Marcello Cesena perché per il suo personaggio di Jean Claude si è ispirato a lui e al rapporto di Madreh Halfblood, ma perché immensamente buono d’animo non lo fa.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *