Dalla Germania un atto di sensibilizazione: #Mundpropaganda

Ed ecco che GQ tedeschia ci delizia con questo servizio fotografico dove alcune celebrità Tedesche (taluni davvero gnocchi e meritevoli) si baciano tra loro come gesto di sensibilizzazione all’accettazione dei diritti gay (soprattutto in Russia, dove sappiamo la situazione non è la migliore) e per provare a sradicare l’inutile e dannosa Omofobia.

Il  servizio si chiama ‘Gentleman contro l’omofobia‘: una campagna che mira a diffondere l’amore e debellare l’intolleranza in tutta Europa e nel mondo… ci riusciranno i nostri eroi? Boh?
In questa nuova campagna tedesca, intitolata #Mundpropaganda ( diciamo un pò un gioco di parole tra il   ‘passaparola’ e  ‘la prropaganda dei baci’), i protagonisti sperano di sradicare l’intolleranza e la discriminazione nei confronti del popolo gay.

Lifestyle GQ, che è generalmente noto per le pubblicità e gli articoli di auto veloci e di donne molto calienti, ha sorpreso un po’ tutti lanciando questa nuova azione a mezzo foto.

Vi hanno preso parte 13 celebrità relativamente sconosciuti al di fuori del paese: l’attore August Diehl , la band Revolverheld e il cantante Herbert Grönemeyet .

Sei foto incredibili sono il risultato di questo progetto , con l’obiettivo di poterle pubblicare in tutta la Germania: su autobus, manifesti e cartelloni pubblicitari .

Il co-editore José Redondo-Vega ha detto: ‘L’intolleranza che gli omosessuali devono ancora combattere è scioccante ‘. Ed ha aggiunto poi:’ Con # Mundpropaganda abbiamo voluto dare un chiaro segnale a favore di una società libera . ‘

Nota dolente: alcuni personaggi che GQ avvicinato per proporre di prendere parte alla campagna, hanno detto di no, dimostrando che nonostante tutto la Germania ha ancora ‘molta strada da fare ‘ .

Il servizio e le foto sono disponibili sul numero uscito il 12 dicembre… ma qui sotto vi riporto il video del “dietro le quinte”, in tedesco, e anche se non lo capite…checcefrega?! L’importante è il gesto e il contenuto!

halfblood

Figlio di Madreh e di Padreh nonché fratello di Sisteronzola (tralascio gli avi altrimenti facciamo notte!) nacqui dopo 22 ore di travaglio sulla bella costiera Sorrentina in una sera di TOT anni fa. Eterno giovane, sognatore e passionale vorrebbe citare in giudizio Marcello Cesena perché per il suo personaggio di Jean Claude si è ispirato a lui e al rapporto di Madreh Halfblood, ma perché immensamente buono d’animo non lo fa.

  • Miguel Rodriguez

    Finalmente, al posto delle solite chiacchere, un'azione concreta! Alcuni attori, però, mi sembra che si siano divertiti un po' troppo...

    • Halfblood

      beh... il divertimento deve esserci sempre... se poi magari si sono "divertiti" con vero gusto... allora non stanno facendo altro che andare nella direzione giusta della campagna ... e mostrarsi per quello che sono! :-)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *