federica infante

Federica Infante – diretta, semplice ma coinvolgente.

…non nasconderti perché è nel fuoco della tua eccezione che brucia il mondo nelle sue paure…

IlPuntoH è sempre alla ricerca di nuovi artisti per voi, e oggi, vogliamo parlarvi di Federica Infante, che lo scorso 23 Marzo è uscita nei negozi col suo “Non Importa”, un album composto da 8 brani dal ritmo pop, di cui due in lingua inglese a dimostrare lo slancio internazionale di questa cantautrice italiana.

Dai testi alle musiche, in tutte le sue canzoni viene ricordato, quasi illustrano il percorso di un’autrice che, nel corso degli anni, ha saputo raggiungere una maturità musicale che si può apprezzare appieno in questo disco.

Quello che viene subito fuori ascoltando il disco, è che si tratta di canzoni nel loro insieme semplici e dirette, ma senza dubbio coinvolgenti e ricche di emozioni, cantate da una voce calda e potente. Durante l’ascolto ne viene fuori una Federica Infante vera, genuina, determinata e appassionata, proprio come ti aspetti sia una cantautrice italiana la cui musica ha le radici nella più profonda storia personale.

“Non importa” è un disco che parla di amore a largo spettro, di libertà, di disperazione, di forza, di coraggio, di sogni e di paure, con una lucidità e una potenza canora da far venire i brividi. Ascoltando tutto il disco, ci sembra di essere “lettori” o “ascoltatori” della storia personale di una donna forte e indipendente che, messa alla prova dalla vita, riesce comunque a trovare il coraggio di affrontare la propria sofferenza e di tornare, stanca, ma sicuramente più sicura di prima, e torna, sì, facendolo a voce alta con coraggio, come in una catarsi.

La canzone che dà il titolo all’album è stata scritta subito dopo la perdita della madre, con gli occhi gonfi di lacrime, seduta al pianoforte e lasciando scorrere tutto il dolore che aveva dentro: Federica si perde ma riesce, dopo un lungo cammino interiore, a ritrovare se stessa nel ricordo della madre; è da questo tormento, da questo vuoto incolmabile che proviamo con la morte di una persona così cara, che ha inizio il tutto.

Il primo singolo estratto è proprio “Non importa” di cui è stato fatto anche un bellissimo e toccante video girato all’interno del Teatro Verdi di Fiorenzuola d’Arda – piccolo gioiello della provincia di Piacenza – e vede un’intensa esibizione al pianoforte di Federica accompagnata dalla talentuosa ballerina Sara Giannatiempo.

halfblood

Figlio di Madreh e di Padreh nonché fratello di Sisteronzola (tralascio gli avi altrimenti facciamo notte!) nacqui dopo 22 ore di travaglio sulla bella costiera Sorrentina in una sera di TOT anni fa. Eterno giovane, sognatore e passionale vorrebbe citare in giudizio Marcello Cesena perché per il suo personaggio di Jean Claude si è ispirato a lui e al rapporto di Madreh Halfblood, ma perché immensamente buono d’animo non lo fa.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *