Gemellini rifiutati da un asilo in Svizzera perché hanno due papà.

svizzera - figli di coppia gay rifiutata dall'asilo

Stefan e suo marito Rosha hanno affermato che l’asilo in question ha rifiutato i loro gemellini asserendo che le coppie dello stesso sesso che allevano figli non sono normali.

Questo è quanto riferito dai genitori dei due gemelli di tre anni che sono stati respinti da un asilo nido perché hanno due padri.

Stefan e suo marito Rosha stavano cercando di iscrivere i loro figli, Rafael e Rahul, in questo centro di Lenzburg, in Svizzera, ma durante la trafila burocratica si sono visti rifiutare i loro figli perché, a detta della segreteria del posto: “una coppia gay e ha detto che una coppia omosessuale che alleva figli non è né normale né naturale”.

Secondo il quotidiano svizzero 20 Minutes, Stefan ha affermato che il direttore del centro ha detto che “i bambini possono essere nocivi ed è per questo che non ha voluto dare il benvenuto ai figli di una coppia gay”.

Poiché l’asilo in questione è privato e non riceve denaro pubblico, Stefan e il suo partner non hanno potuto appellarsi a nessuna istituzione pubblica.

L’avvocato e vicepresidente di Wybernet – una rete professionale LGBT+ – Cordula Niklaus ha dichiarato: 

“Questo incidente dimostra che la protezione contro l’odio e la discriminazione in Svizzera è una necessità. Se questi bambini avessero genitori ebrei, escluderli sarebbe stato illegale.”

Stefan ha poi aggiunto:  Gemellini rifiutati da un asilo in Svizzera perché hanno due papà.

“È positivo che il nostro caso abbia portato a una discussione sull’omofobia nella società. Speriamo che nessun’altra coppia gay o lesbica dovrà affrontare la stessa discriminazione che abbiamo provato sulla nostra pelle.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *