Hai vinto l’Oscar! Anzi, no…

Quelli che temevano che questa edizione degli Oscar venisse ricordata per plateali attacchi al presidente Trump, possono dormire sonni tranquilli.
La 89esima cerimonia degli Academy Awards, passerà alla storia come quella del paciugo delle buste.

Dopo ore e ore di diretta, talmente lunga da sfinire anche uno come Mentana, finalmente si arriva al clou: la proclamazione del vincitore della categoria Miglior Film. Salgono sul palco Warren Beatty e Faye Dunaway (più di 150 anni in due) e, dopo le battutine di rito e le nominations, scartano la busta.

Warren+Beatty+Faye+Dunaway+a1yzRx-BLESm

Beatty ne legge il contenuto e sembra un po’ interdetto, e tu pensi subito: ‘Mamma mia, come si è rincoglionito, ma perchè non starsene a casa, dico io?’.

Invece Warren è molto furbo: capisce che c’è qualcosa che non va e, scaltro come una faina, passa la patata bollente alla Dunaway. La quale, ridacchiando a vanvera, legge ad alta voce ‘La La Land’. E giù applausi e ovazioni a non finire. Parata di produttori e cast sul palco, Hollywood in festa, tutti bene grazie e arrivederci. Senonchè, durante il secondo speech di ringraziamento, accade il cataclisma. Gli autori si fanno largo tra il team di La La Land e spargono la notizia: facce cupe, la Stone che crede di essere su Scherzi a parte e poi l’amara verità: il vero vincitore è ‘Moonlight’.

lala-land-moonlight-759

Le due crew allibite si passano gli Oscar tipo staffetta e Beatty e la Dunaway vengono rimessi nel congelatore. A quanto pare, in tema di spending review, gli autori hanno pensato bene di riciclare la busta che aveva decretato Emma Stone vincitrice pochi minuti prima. Una volta somministrata ai due arzilli vegliardi, la frittata era inevitabile. E la platea come l’ha presa??

C5sMk4LWMAAxf-6 sub-buzz-9033-1488225925-1 sub-buzz-9055-1488225940-1sub-buzz-15053-1488227933-10

sub-buzz-16463-1488227592-1

sub-buzz-31088-1488225956-1

Una figuraccia da guinness dei primati! Che rende più umana anche una cerimonia curata nei minimi dettagli come questa. Ma mica è l’unica…

Pillole da Oscar! Altre gaffe (vere) che abbiamo visto sul palco degli Academy Awards e non solo.

1 – Spencer Tracy riceve l’ambito premio. Su cui però è inciso il nome della star dei fumetti Dick Tracy.

2361663-nes_dicktracy

2 – Jennifer Lawrence nel 2013 va ad agguantare la sua prima statuetta. Pensando di arrivare prima, ci si tuffa incontro alla Tania Cagnotto.

3 – Torniamo a quest’anno: nello spazio dedicato a commemorare i defunti, viene nominata la costumista Janet Patterson (4 volte candidata al premio). Peccato che sugli schermi compaia il volto della regista neozelandese Jane Campion. Viva, vegeta e probabilmente ancora impegnata a fare tutti gli scongiuri del mondo.

4 – Beyoncé nel 2009 si dimena insieme a Hugh Jackman e, nella foga artistica, si lascia scappare un seno.

70jjnc1

5 – Questa riguarda il premio di Miss Universo 2015, ma è sicuramente da Oscar. La colombiana Ariadna Gutierrez, viene incoronata per un errore di lettura del conduttore Steve Harvey. Dietrofront del padrone di casa e proclamazione della vera vincitrice: Miss Filippine Pia Alonzo Wurtzbach.

Ogni grande cerimonia porta in dote una fuguraccia esagerata.

Who’s next??

Sciaouz!

Tracio

Il contenuto del presente articolo riflette esclusivamente le opinioni personali dell’autore. Le affermazioni, descrizioni e conversazioni incluse nel presente sono frutto di pura immaginazione e della fertile fantasia dell’autore. In nessun caso si intende attribuire ai personaggi fittiziamente descritti alcuna opinione, idea e/o si intendono descrivere abitudini e/o consuetudini di personaggi celebri a fini dello sfruttamento della relativa immagine. Le immagini riportate sono di pubblico dominio e non sono coperte da diritti di proprietà intellettuale.

Fonti: Corriere.it ; TgCom ; Bitchyf.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *