Hasan Atik: candidato apertamente gay alle elezioni turche

Il partito turco HDP (partito democratico popolare), di matrice socialdemocratica e laicista, ha annunciato la candidatura per la provincia di Edirne alle elezioni a sorpresa del 24 giugno di Hasan Atik, attivista apertamente gay intenzionato a battersi per i diritti LGBT+ e per una maggior informazione e prevenzione dell’HIV e dell’AIDS.

Il partito filo-curdo, il cui leader è correntemente in prigione in attesa di processo, ha al momento 48 seggi in Parlamento, dopo che 11 parlamentari sono stati deposti dall’AKP di Erdoğan a seguito del tentato golpe del 2016,a seguito del quale Erdoğan si è imposto come principale forza politica, imprigionando tutte le opposizioni politiche.

Intervistato dalla principale organizzazione turca per i diritti LGBT+, Kaos GL (il cui fondatore è in detenzione senza spiegazione da Febbraio), Hasan Atik ha affermato:

“La nostra più insistente richiesta è il diritto alla vita. Uguaglianza dei cittadini, libertà, eguaglianza nell’accesso ad alloggio e lavoro sono anche tra le nostre richieste.”.

La Turchia in passato ha rappresentato un importante rappresentante per i diritti LGBT+ in Asia, per la decriminalizzazione dell’omosessualità già nel 1858 e per alcune leggi contro la discriminazione, essendo stato il secondo paese a maggioranza musulmana ad implementarle. Ha anche visto la candidatura di più persone apertamente LGBT+ fino al 2016.

A seguito del tentato golpe, però, la situazione è andata progressivamente peggiorando, con l’arresto di numerosi esponenti della comunità, il ritiro del diritto di organizzare Pride ed un clima di odio e discriminazione che ha lasciato la comunità in bilico, terrorizzata ed insicura sul proprio futuro.

In un momento di profonda crisi di uno dei paesi islamici più vicini all’occidente, geograficamente quanto politicamente, la comunità LGBT+ sta soffrendo molte perdite umane e politiche, non soltanto non ottenendo maggiori diritti ma perdendo quelli che aveva già a favore di una religiosità ferrea di stato che segue ideali imposti da una fazione politica conservatrice che si sta imponendo sulle libertà fondamentali dei cittadini, ignorato se non supportato da molti leader occidentali.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *