/Igual – Le Pop Star mondiali contro l’ondata di violenza omofoba in Brasile
IGUAl STOP OMOFOBIA IN BRASILE

Igual – Le Pop Star mondiali contro l’ondata di violenza omofoba in Brasile

Un buon numero di pop star e di celebrità internazionali si sono riunite per contrastare la violenza anti-LGBT in Brasile che solo nell’ultimo anno ha portato alla morte di oltre 300 persone.

Malgrado l’odierna situazione socio politica dove il matrimonio tra persone dello stesso sesso sia garantito e tutelato per legge, e malgrado il fatto che sia proprio il Brasile (insieme con Israele e la Spagna) ad ospitare uno tra i più grandi festival del gay pride al mondo, resta uno dei paesi più pericolosi per il popolo LGBT avendo il tasso di omicidio per motivi legati all’orientamento sessuale più elevato al mondo.

Ora, per combattere la violenza, il cantante e attivista LGBT brasiliano Yann ha collaborato con oltre 25 altri artisti tra cui Britney Spears, Céline Dion, Demi Lovato, Lorde, Boy George e Melanie C per un singolo e un video musicale volto a sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti di questa pericolosa situazione in cui versa il popolo LGBT non solo brasiliano ma anche turista che vive o si reca in Brasile.

La canzone, intitolata ‘Igual‘,( tr. Uguale)  sarà anche il tema musicale del prossimo Rio Pride che avrà luogo tra non molto a Rio de Janeiro, e tutti i proventi delle vendite e dello streaming dei singoli saranno donati all’Associazione Grupo Arco-Iris per aiutare la comunità LGBT del Brasile.
In un’intervista, Yann ha detto:

“Purtroppo la maggior parte del mondo non sa che il Brasile è un posto incredibilmente pericoloso per la comunità LGBT […] È stato importante per me aiutare a chiarire ciò che sta succedendo, perché il Brasile è in realtà il paese con il tasso di omicidio LGBT più alto del mondo. Tuttavia, tutto questo è nascosto o camuffato dal nostro stile di vita dicotomico liberale”.

Il singolo è ora disponibile su iTunes, Apple Music, Tidal e Spotify.

E di seguito vi proponiamo il video… ora tutti a scaricare LEGALMENTE il brano per una buona causa!

Figlio di Madreh e di Padreh nonché fratello di Sisteronzola (tralascio gli avi altrimenti facciamo notte!) nacqui dopo 22 ore di travaglio sulla bella costiera Sorrentina in una sera di TOT anni fa. Eterno giovane, sognatore e passionale vorrebbe citare in giudizio Marcello Cesena perché per il suo personaggio di Jean Claude si è ispirato a lui e al rapporto di Madreh Halfblood, ma perché immensamente buono d’animo non lo fa.