Il mondo e le adozioni a coppie dello stesso sesso

Adozioni-a-coppie-dello-stesso-sesso-ilpuntoH

In un periodo di dieci anni, siamo passati dal 4% al 16% dei paesi che permettono l’adozione a coppie dello stesso sesso.

Tuttavia, c’è ancora molta strada da fare e nuovi dati da RedLetterDays mostrano che 27 paesi su 169 consentono alle coppie dello stesso sesso di adottare, vale a dire 142 invece non lo permettono.

Dei 51 paesi in Europa, solo 16 consentono ai genitori dello stesso sesso di adottare legalmente, il che significa che è illegale nei 35 rimanenti (tra cui la nostra cara Italia ferma al medioevo con il nuovo governo).

Altri paesi in cui è illegale includono Russia, Polonia, Grecia e paesi come Thailandia, Giappone e Filippine classificano l’adozione congiunta per le coppie dello stesso sesso come illegale.

Alcuni dei paesi in cui i matrimoni e le unioni tra persone dello stesso sesso sono legali – tra cui Cile, Messico e Taiwan – non consentono l’adozione congiunta.

Anche se il numero è ancora piccolo, appena 10 anni fa, solo il 4% del mondo accettava la genitorialità tra persone dello stesso sesso e in soli sei paesi: Sud Africa, Israele, Belgio, Paesi Bassi, Spagna e Svezia.

L’adozione da parte di coppie dello stesso sesso nel Regno Unito è legale in Inghilterra e Galles dal 2005, mentre la Scozia lo ha legalizzato nel 2009, seguita dall’Irlanda del Nord nel 2013, che però ancora non accetta i matrimoni omosessuali.

Per tirare le somme, ecco i 27 paesi che accettano legalmente l’adozione congiunta per le coppie dello stesso sesso e da quando:

  • Australia – 2018
  • Belgio – 2006
  • Canada – 2011
  • Danimarca – 2010
  • Francia – 2013
  • Islanda – 2006
  • Israele – 2008
  • Malta – 2014
  • Nuova Zelanda – 2013
  • Portogallo – 2016
  • Spagna – 2005
  • Regno Unito – 2013
  • Uruguay – 2009

Credit — https://www.redletterdays.co.uk/born-every-minute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *