Il Punto Seriale – Dead To Me

Jen è una agente immobiliare di successo con un marito, due figli maschi e una splendida casa con piscina. La vita le sorride.

Almeno fino a quando un pirata della strada la rende vedova.

Una vita da reinventare e due ragazzi da crescere. Jen non si perde d’animo e fa di tutto per reagire, compreso l’iscriversi a delle sedute di sostegno per vedove. Ed è qui che incontra Judy: una donna empatica, volitiva e con molti segreti. Uno dei quali riguarda proprio Jen…

Le due donne diventano amiche per la pelle, sostenendosi a vicenda e facendo fronte comune alle avversità della vita. Il tutto condito con tanto, tantissimo humor. Ed è proprio questa la caratteristica di ‘Dead to me – Amiche per la morte’, nuova serie tv lanciata da Netflix: non c’è spazio per il pietismo o l’autocommiserazione. Il legame tra Jen e Judy è basato sulla menzogna e la ripicca verso il prossimo, specialmente se è un uomo. Eppure la loro amicizia è vera e funziona.

A prestare il volto a Jen, è la caratterista di Hollywood Christina Applegate (‘Sposati con figli’, ‘Bad Moms’, ‘La cosa più dolce’), una specialista della commedia, meglio se demenziale, qui alle prese con il personaggio di una donna complessa, in bilico tra sconforto e follia ma tremendamente sagace e ironica! Una sfida che la Applegate porta a casa egregiamente, riuscendo laddove la tanto osannata Sarah Jessica Parker fallì con ‘Divorce‘.

L’interprete di Judy, invece, è Linda Cardellini: lanciata da ‘E.R. Medici in prima linea’ e poi diventata star con il ruolo di Laura Barton nella saga degli Avengers.

Da segnalare la presenza dello storico Ciclope degli X Men James Marsden, qui nei panni dell’ingombrante marito di Judy: Steve.

‘Dead to me’ non è certamente un capolavoro: la sceneggiatura è a tratti incerta e certi coup de théâtre francamente scontati, ma l’ottimo lavoro delle protagoniste riesce a rendere questa serie credibile e perfino piacevole.

In attesa dei veri pesi massimi della corazzata Netflix.

Ecco il trailer.

Sciaouz!

Tracio

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *