Il Punto Seriale – Le Terrificanti Avventure di Sabrina

Vi ricordate il telefilm anni 90 ‘Sabrina – Vita da strega’? La giovane Sabrina Spellman, interpretata da Melissa Joan Hart, viveva con le simpatiche zie Zelda e Hilda e il gatto pasticcione Salem. La sua vita si divideva tra scuola, amiche, il fidanzatino Harvey e qualche magia qua e là, il tutto in un’atmosfera da tipica sitcom americana totalmente innocua.

Bene, dimenticate tutto: la nuova Sabrina è una adolescente ombrosa, che vive con le due ambigue zie e il cugino omosessuale e sta per affrontare il suo Battesimo Oscuro, ovvero siglerà con una firma l’ingresso ufficiale nel mondo della magia nera. Il suo desiderio di restare una ragazza ‘normale’, però, attirerà su di sè le forze del male al gran completo.

Dopo l’esperimento di  ‘Riverdale’, Netflix ci riprova e, assoldando lo stesso team creativo, lancia una rilettura horror della celebre commedia.

‘Le terrificanti avventure di Sabrina’ vedono la protagonista dividersi tra i suoi affetti terreni (amiche, scuola e fidanzato) e il suo incombente destino di strega.

La protagonista è la giovane star di ‘Mad Men’, Kiernan Shipka: inespressiva più della Kristen Stewart dei tempi d’oro e totalmente inadeguata a un ruolo che sarebbe molto più sfaccettato e complesso di quanto possa apparire.

Ma quello che non funziona è che non sembra nessuno abbia le idee precise su dove andare a parare: si cerca di spingere sull’orrore, ma poi si fa marcia indietro, restando nei routinari binari del teen drama. E’ emblematica una scena in cui Sabrina e altre 3 streghe decidono di punire 4 bulletti. Li attirano in una grotta e sembra vogliano ucciderli. Il tutto, invece, finisce con un grosso spauracchio. Ineccepibile, invece, il livello tecnico: una fotografia da Oscar, costumi eleganti ed effetti speciali davvero notevoli per una serie tv di poche pretese.

Far dimenticare la vena comica del marchio originale, è impresa davvero ardua e assolutamente fallita. Se fosse stato un vero e proprio horror, sarebbe potuto diventare un autentico cult! Invece, nonostante moltissimi ottimi preramboli, si galleggia senza mai davvero dare il guizzo decisivo. Immaginate un ritorno di ‘Friends’ in cui i 6 protagonisti sono cupi tossici allo sbando. O sei Christopher Nolan (L’uomo che ha salvato la saga di Batman) e riesci a creare qualcosa di eccezionale, o viene fuori un’impepata di cozze. Ecco, buon appetito.

Ecco il trailer.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *