Il Tracio goes to Hollywood

E archiviamo anche gli Oscar!
Una serata addirittura più lunga della finale di Sanremo, ma con molto più stile, glam, eccentricità e soprattutto senza l’apparizione di Al Bano e Romina o della superfamiglia…112

Già sapete vincitori e vinti. Io voglio concentrarmi invece sulle note di stile, colore e zarraggine che solo Hollywood ci sa regalare…

Pillole Hollywoodiane!

1 – Bella, bellissima, suprema! Finalmente, dopo anni di stupende interpretazioni (e anche qualche cagata), Julianne Moore viene consacrata attrice di razza. E sale sul palco alla veneranda età di CINQUANTAQUATTRO anni fasciata in un meraviglioso abito creato apposta per lei da Chanel Couture (Karl Lagerfeld, mica la sarta Mariuccia). Le altre vanno dal chirurgo, lei mette in fila le sgallettate e con le sue rughe si conferma sempre più icona di stile.

452 – Direttamente dalle cucine del Dolby Theatre, Lady Gaga lascia in freezer le bistecche e appare sul red carpet in un fiabesco Azzedine Alaïa, impreziosito da un paio di eccentrici guanti rossi a metà fra Rocky horror e Mastro Lindo. Poco importa perchè più tardi la Germanotta salirà sul palcoscenico per omaggiare, in maniera emozionante e strepitosa, il 50° annisiennaversario di ‘Tutti insieme appassionatamente’, davanti alla commossa protagonista Julie Andrews.

3 – Sienna Miller probabilmente un Oscar non lo vincerà mai, ma bisogna darle atto del grande coraggio nell’accostare il blu e il nero uscendone sempre e comunque stilosa ed elegante. Oscar De La Renta ha confezionato per lei uno stupendo insieme di possibili pericoli da horror style : oltre ai colori interisti, anche un rischiosissimo effetto ‘sbrindellata’. Scommessa vinta.Stile vertiginoso.464200450

4 – Lo stesso si può dire per il miglior attore protagonista Eddie Redmayne, giovanissimo ma universalmente riconosciuto come uno dei più eleganti in circolazione. Non si è smentito nemmeno nel ritirare il suo primo Oscar. Un completo Alexander Mc Queen nero e blu. Rischioso ma perfetto. Bravo! (e pure bello)

lupita5 – A una come Cate Blanchett sta bene sempre un po’ tutto.Sarebbe da odiare, se non fosse così brava e anche simpatica. Le basta indossare un classico e basico abito nero Martin Margiela, a cui dare un tocco di colore con una collana just from Tiffany & Co. et voila! Gwyneth chi..?

6 – Lupita Nyong’o si è presentata con una vera e propria cascata di perle (oltre 6000) a decorare un meraviglioso abito Calvin Klein Collection. Uno splendido eccesso che ha fatto da contraltare alla semplicità dell’attrice, premio Oscar lo scorso anno per ’12 anni schiavo’.

keira-knightley-in-valentino-couture7 – Spazio premaman affidato a Kiera Knightley. Un Valentino dal sapore botticelliano adornato da decorazioni e scritte trasversali. Radioso come lei, come tutte le donne in dolce attesa(certo, un sorriso magari aiuterebbe).scarlett

8 – Scarlett Johansson si traveste da Miley Cyrus che si traveste da sciuretta che si veste a festa. Taglio di capelli lesbo chic e un Atelier Versace che comunque le fa fare sempre la sua porca figura.

9 – Dakota Johnson ha smesso di farsi pestare a sangue da Mr. Grey e si è infilata in un Saint Laurent rosso che ne sottolinea la filiforme silhouette e nasconde i segni delle cinghiate del suo amante.dakota

10 – Neil Patrick Harris, grande professionista cresciuto nel musical e approdato prima in tv e poi sul grande schermo. Presentatore spigliato e professionale, ha portato a casa il non facile compito di tenere sveglio il mondo nelle quasi 4 ore di diretta. Suo il look simbolo di questa 87esima edizione degli Academy awards. Semplice ed efficace: un paio di mutande. In onore del vincitore ‘Birdman’.neil

 

 

 

 

 

 

Pensate se ai suoi tempi lo avesse fatto pure Pippo Baudo

Sciaouz!

 

Il contenuto del presente articolo riflette esclusivamente le opinioni personali dell’autore. Le affermazioni, descrizioni e conversazioni incluse nel presente sono frutto di pura immaginazione e della fertile fantasia dell’autore. In nessun caso si intende attribuire ai personaggi fittiziamente descritti alcuna opinione, idea e/o si intendono descrivere abitudini e/o consuetudini di personaggi celebri a fini dello sfruttamento della relativa immagine. Le immagini riportate sono di pubblico dominio e non sono coperte da diritti di proprietà intellettuale.

8 thoughts on “Il Tracio goes to Hollywood

  1. Neil Patrick per me ha vinto tutto: anche me stesso! prendimi e andiamo a casa che leviamo ste mutande bianche… su forza!

  2. ragazzi ditemi quello che volete, ma a me i look di Lady Gaga e di Scarlett mi sono piaciuti più di qualunque altro look sfoggiato quelle sera sul red carpet. P.s. se mi mettessi in fila anche io a che numero sarei?

    1. dobbiamo fare a botte ora!? ahahah ci sono prima io per Neil!
      e cmq.. sì anche a me il look “lesbo-chic” di Scarlett mi ha fatto impazzire: è sempre gnocca lei!!

      1. Ma dai sembrava proprio Miley Cyrus!
        Ma la classe di Cate Blanchett O Julianne Moore?? Inarrivabili!!

    2. Solo su questa pagina saresti il terzo.. Ma mi sa che ce ne sono mooolti altri prima di noi 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *