Katy Perry nel paese delle meraviglie

Katy Perry! Bella ragazza, di successo e sufficientemente baraccona per essere considerata icona gay.

1677511.jpg

Da sempre apertamente schierata a favore dei diritti LGBT, di recente la nostra eroina ha dichiarato che la sua infanzia è stata all’insegna dell’omofobia.

La scorsa settimana, durante l’evento promosso dal The Human Rights Campaign, Katy ha ricevuto il National Equality Award. Nel discorso di ringraziamento, ecco la rivelazione:

Quando ero piccola, l’omosessualità era sinonimo di abominio e inferno. Nella mia adolescenza ho pregato che i gay “guarissero” e diventassero etero. Sono cresciuta in questo clima discriminatorio. Ma poi nel mezzo di tutto questo, in una torsione di eventi, ho trovato il mio dono e il mio dono mi ha presentato persone fuori dalla mia cerchia. Poi la mia bolla fatta di fanatismo è scoppiata. Ho incontrato molti gay nel mio lavoro e queste persone non erano quelle che mi avevano insegnato a temere. Erano le persone più libere, forti, gentili e inclusive che io avessi mai incontrato. Hanno stimolato la mia mente e hanno riempito il cuore di gioia. Non c’è altra comunità che ha fatto di più per farmi essere quella che sono oggi e non c’è altra comunità nella quale io creda di più.

Non ci credete? Ecco il video!

Insomma, una leghista in erba illuminata, poi, sulla via del tacco 12 dal popolo omosessuale che l’ha adottata, imbellettata e fatta diventare una star miliardaria. Perchè diciamoci la verità: la ragazza è carina e simpatica, ma non è che abbia questo talento spropositato da far gridare al miracolo. E’ risaputo che senza autotune, le sue performances sarebbero parecchio imbarazzanti.

Katy-Perryc-crop

Infatti, dopo questa dichiarazione, le pettegole di mezzo mondo si sono divise. Da una parte chi dice ‘Brava, Katy! Solo gli idioti non cambiano mai idea!’. Dall’altra i più pragmatici: ‘E certo, stellina, senza gay a quest’ora eri a servire i caffè da Starbucks.’

A questo punto viene da chiedersi che tipo di infanzia abbia avuto la piccola Katheryn Elizabeth Hudson e a chissà quali altre fandonie aveva abboccato.

Pillole ingenue! A quali altre castronerie aveva creduto Katy Perry?

1 – La principessa sul pisello è una ragazza molto molto fortunata.

2 – La canzone ‘Piccola Katy’ dei Pooh è stata scritta per lei.

3 – Strega comanda color è in realtà Donatella Versace.

4  – Madonna canta sempre e solo dal vivo.

5 – La mamma di Bambi non è morta, ma è in coda sulla Salerno – Reggio Calabria.

Cara Katy, tieniti stretti i gay! Kylie Minogue insegna…

Sciaouz!

Tracio

Il contenuto del presente articolo riflette esclusivamente le opinioni personali dell’autore. Le affermazioni, descrizioni e conversazioni incluse nel presente sono frutto di pura immaginazione e della fertile fantasia dell’autore. In nessun caso si intende attribuire ai personaggi fittiziamente descritti alcuna opinione, idea e/o si intendono descrivere abitudini e/o consuetudini di personaggi celebri a fini dello sfruttamento della relativa immagine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *