Madonna-Eurovision2019-boicottaggio-ilpuntoH

Madonna all’Eurovision 2019 – fan e associazioni LGBTQI le chiedono di Boicattare l’evento.

*Prima che il lettore possa inoltrarsi nella lettura di questo articolo, che tratta di temi parecchio delicati nonostante si stia parlando di Eurovision, il caporedattore di questo magazine che è anche chi in questo momento sta riportando la notizia, ci tiene a precisare che si distacca da tutti questi tentativi e pensieri di boicottaggio di un evento che dovrebbe unire tutti, ma che invece vede alcuni ignorantoni volere l’opposto, e invita tutti coloro che pensano che Israele non abbia il diritto di esistere e di rivendicare i territori oggi occupati dai palestinesi a riguardare la storia. Studiarla per bene, a capire come fosse chiamata Israele quando ancora come stato non esisteva, e in quali territori, posti, città e luoghi i discendenti di Abramo abbiano abitato prima di giungere alla loro terra promessa. Sempre il sottoscritto caporedattore, condanna fermamente qualsiasi atto di violenza sia da parte degli Israeliani che da parte dei Palestinesi condannando ancora più fermamente l’uso di scudo umano che questi ultimi fanno dei loro bambini e delle loro donne.*

Madonna all’Eurovision 2019 di Tel Aviv

Madonna ha annunciato questa settimana che si esibirà alla finale dell’Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv il 18 maggio. A quanto pare oltre ad un suo successo ben conosciuto, porterà sul palco anche un pezzo inedito per presentare il nuovo anno .

Tuttavia, molti stanno chiedendo a Madonna di boicottare l’evento come parte dell’iniziativa di Boicottaggio, Disinvestimento, Sanzioni (BDS). Il movimento incoraggia i boicottaggi contro Israele sul conflitto israelo-palestinese in corso.

Madonna ha precedentemente espresso sostegno per i palestinesi.

La campagna palestinese per il boicottaggio accademico e culturale di Israele (PACBI) ha chiesto a Madonna di annullare la presentazione del progetto con ESC2019 – prevista questa settimana – dove a quanto pare la cantante riceverà come compenso 1Milione di Dollari. Anche la Jewish Voice for Peace si è unita per chiedere a Madonna di boicottare l’Eurovision.

In una lettera aperta, il gruppo ha detto che spera che “non comprometterà la nostra lotta per la libertà, la giustizia e l’uguaglianza” esibendosi all’evento.

In una dichiarazione rilasciata ieri 11 Aprile a PinkNews, Alia Malak del PACBI ha detto che Madonna aveva precedentemente espresso il suo sostegno ai palestinesi. Ha fatto riferimento a un post di Instagram del 2014 in cui Madonna ha detto di “amare” i palestinesi e ha detto che voleva “la pace e nessun muro”.

Malak ha dichiarato:

“Migliaia di artisti ora sostengono pubblicamente la richiesta di tanti artisti palestinesi e organizzazioni culturali per il boicottaggio culturale di Israele. […] Speriamo che Madonna stia dalla parte giusta della storia rifiutando di lasciare che la sua musica e la sua immagine siano sfruttate da un regime che brama disperatamente l’offerta di Eurovision. […] I cecchini israeliani continuano a massacrare i palestinesi, compresi i bambini (ndr. di cui i palestinesi si fanno scudo umano, ma questo passa in secondo piano), su Gaza assediata ogni settimana, e l’estrema destra del governo israeliano ha annunciato con orgoglio che intende imporre l’apartheid e l’occupazione permanente contro milioni di palestinesi nel prossimo futuro”.

Anche molti utenti di twitter si sono uniti alla chiamata per boicottare l’evento con l’hashtag #MadonnaDontGo.

Un utente ha detto:

“Madonna è sempre stata un’icona per gli oppressi, essendo un attivista schietto per la comunità LGBT e per i diritti delle donne. È allo stesso tempo sconcertante e deprimente che si esibisca in un evento televisivo trasmesso da un brutale regime di apartheid “.

Un altro utente ha twittato direttametne a Madonna dicendo:

“Sono un ebreo-israeliano-americano che ti spinge a fare la cosa giusta e onorare il boicottaggio culturale dell’apartheid in Israele! Hai il potere di aiutare, non ferire, portare giustizia per tutti. Non sbiancare l’apartheid. “

Qualcun altro ha detto che se la sua esibizione andrà avanti, ci sarà da “boicottare Madonna”.

A gennaio oltre 60 gruppi LGBT+ di tutta Europa hanno invitato le persone queer a boicottare l’Eurovisione sul continuo conflitto israelo-palestinese…(dimenticandosi però di studiare la storia ndr).

Madonna, non dar ascolto a chi vuol fare politica e domagogia a spese di un evento che celebra la musica e la pace tra i popoli.

Ci vediamo a #Esc2019 con #Titina19

halfblood

Figlio di Madreh e di Padreh nonché fratello di Sisteronzola (tralascio gli avi altrimenti facciamo notte!) nacqui dopo 22 ore di travaglio sulla bella costiera Sorrentina in una sera di TOT anni fa. Eterno giovane, sognatore e passionale vorrebbe citare in giudizio Marcello Cesena perché per il suo personaggio di Jean Claude si è ispirato a lui e al rapporto di Madreh Halfblood, ma perché immensamente buono d’animo non lo fa.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *