Mondiali che passione! – Un gayo punto di vista –

gary-lewin-fisioterapista-infortunato_980x571Si dica quel che si vuole, ma i Mondiali di Calcio da sempre rappresentano un momento di aggregazione e/o di spettacolo calcistico quasi imperdibile per il 90% della popolazione mondiale: quella gaya inclusa!

Io, in questo caso, non faccio testo a parte: mi piace vederli, aspetto i mondiali per far venire fuori tutto il testosterone che è in me e per far uscire il mio lato maschio-ruttatore-tifoso-bestemmiatore-accanito che va in letargo e di tanto in tanto viene svegliato. Quindi sì, i Mondiali di calcio mi gasano, mi piacciono e sono imprendibili anche per uno come me che di calcio ne capisce tanto quanto la Minetti ne capisce di Odontoiatria..e ho detto tutto!

Ma secondo voi, cosa spinge noi gayi spettatori poco ferrati in materia a seguire la partite dove un folto numero di aitanti giovinotti in pantaloncino e maglietta insegue e calcia una palla?

Tralasciando chi li segue per passione o perché di calcio se ne intende, credo il pubblico gayo segua questi eventi calcistici per guardare i calciatori delle diverse squadre nella loro bellezza (quando si tratta di bellezza); apprezzare i loro culi sodi e alti che sfidano qualsiasi legge della fisica e della forza di gravità; seguirli con le telecamere mentre vanno negli spogliatoi e si scambiano abbracci, magliette sudate, pacche sulle spalle e osservare i loro fisici statuari sbavando un pochinino; ma soprattutto perché così stileremo la nostra classifica personale e ufficiale del giocatore più Gnocco dei Mondiali 2014.

Ma ora, sempre con occhio gayo e attento, diamo un piccolo sguardo critico a queste partite già disputate per le quali di seguito trovate i risultati. (così come appaiono sulla pagina FIFA).

Schermata 2014-06-17 alle 16.13.09

Schermata 2014-06-17 alle 16.13.17Schermata 2014-06-17 alle 16.13.25Schermata 2014-06-17 alle 16.13.35Schermata 2014-06-17 alle 16.13.43

Io però mi concentrei (brevemente per non farvi addormentare) su due partire: quella giocata dall’Italia, della Spagna e quella del Portogallo.

Immaginate 3 persone post-cena con una pizza al farro sullo stomaco in via di digestione, un temporale che imperversa fuori e la partita che inizia a mezzanotte: ecco noi tre (io, dolce metà, suocera). Improvvisamente, dolce metà preso dalla stanchezza del viaggio di lavoro perde i sensi sul divano e parte per il mondo dei sogni. La partita prosegue e di punto in bianco anche Suocera si lascia rubare da Morfeo. Da solo a vedere la partita e a cercare di decidere quale giocatore avesse il culo più (optando poi per premiare Daniel Sturridge come miglior Twerking Ass della partita) non posso esultare ad alta voce per i goal della nostra bella Italia per non svegliarli di soprassalto dal sonno e provocare loro una serie continua di infarti  ma la possibilità di imprecare contro l’arbitro ce l’ho. Non è sembrato anche a voi che l’arbitro japponico avesse delle spesse fette di sashimi di tonno rosso sugli occhi e favorisse un tantinello la squadra d’oltre Manica? Noi però abbiamo giocato di gran lunga meglio e meritatamente abbiamo vinto! Un complimentone va tutto al portiere, Salvatore Sirigu che è stato molto ma molto meglio di Buffon (che sinceramente potrebbe anche andare in pensione e pensare ai suoi casini sentimentali), e soprattutto mi permetto di chiedere a tutti di aderire alla nostra iniziativa, la nostra raccolta firme: in ogni vostro tweet/commento inserire l’hashtag #PalettaRasatiLaTesta perché è un reato per gli occhi vedere quella pelata sotto quei pochissimi e radissimi capelli spettinati su un giovine come lui! Salva il salvabile Palettina bello, rasa il capaccione!

Della Spagna devo parlarne? Che dirvi? Si è portata a casa 5 tulipani freschi e grandi regalati dalla squadra Olandese (che in quanto a gnocchi non scarseggia). Spagnoli cari, accontentatevi del fatto che avete tra i giocatori più boni di questo mondiale, a cominciare da Piquet, e che se volete consolarvi, noi tutti de IlPuntoH sappiamo come fare!

Per la partita giocata dal Portogallo mio amato contro i giocatori della Culona (molto dimagrita, non trovate anche voi?) della Merkellina cara, ci sono rimasto malissimo: non doveva finire così, e soprattutto stento ancora a crederci.

Stavolta la situazione è diversa: arrivo in palestra e cerco subito un tapis-roulland per me per vedere subito la partita (ogni tappi-roullant ha uno schermo tv privato): sintonizzo sulla partita di calcio e comincio il mio allenamento guardando il gioco e gesticolando, esclamando, imprecando e sperando durante tutte le azioni del Portogallo. Alla fine sono state 3 le cose che ho potuto constatare: i portoghesi hanno giocato come un gruppo di vecchi moribondi giocando però con troppa cazzimma (tr: cattiveria); i giocatori tedeschi sono stati agonisticamente migliori e meritano senza ombra di dubbio alcuna l’Oscar come migliori attori protagonisti in campo (la finta da “Sceneggiata Napoletana” di Müller al tocco di Pepe); ma soprattutto il fatto io a fine partita avevo fatto una camminata veloce di circa 90 minuti perdendo millemila calorie e gocciolando sudore ovunque (Che belle scene!).

Tralascio il fatto che i giocatori croati sono stati paparazzati nudi in piscina in Hotel perché tra di loro non ne ho visto nessuno degno di essere forgiato del titolo di Gnocco…quindi, NEEEEXT SCANDAL, PLEASE!

Ma la domanda che frulla per la testa è chi secondo voi è il giocatore più gnocco di questo mondiale?

Se poi vogliamo, apriamo anche il TOTOScommesse: chi vuoi che PASSE ai quarti di finale?

7 thoughts on “Mondiali che passione! – Un gayo punto di vista –

    1. ah! Vuol dire che il punto di vista gayo sui mondiali è sempre bello da condividere e da leggere! 😉 Ma il tuo preferito fino ad ora chi è?

  1. no ma sto giocatore, sto Paletta, nun ze pò guardà! Ma quella zella è spaventosa! #PalettaRasatiLaTesta

      1. ahahah è vero che non tutti parlano e capiscono il napoletano! Zella = stempiatura, calvizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *