Jair Bolsonaro - ilpuntoH

Bolsonaro continua a ricevere porte in faccia a New York

Una seconda istituzione di New York si rifiuta di ospitare il presidente del Brasile omofobico Jair Bolsonaro, pochi giorni dopo che il Museo Americano di Storia Naturale si era rifiutato di ospitarlo a causa delle proprie politiche e idee omofobiche.

La Cipriani Hall di Wall Street ha rifiutato, per l’occasione, di ospitare il gala della Camera di commercio brasil-americana, dove Bolsonaro sarebbe stato nominato Person of the Year, secondo quanto riporta il quotidiano brasiliano Estadão.

La decisione è stata presa a causa delle pressioni di molti attivisti ambientali e del sindaco della città, Bill de Blasio.

Coppie Dello Stesso Sesso e Mutui - IlpuntoH

Prestiti e Coppie dello stesso Sesso: le difficoltà e ostilità delle banche

A quanto pare il nostro caro e vecchio Paese non è l’unico paese in cui una coppia dello stesso sesso, salvo l’avere buoni fondi a disposizione per garanzie, si vede spesso sbattere porte in faccia quando richiede un prestito per una casa o altro.

La ricerca dell’Ivy College of Business della Iowa State University mostra che le coppie omosessuali hanno il 75% in più di probabilità di vedersi negato un prestito rispetto alle coppie eterosessuali.

Lo studio ha esaminato i dati dei mutui nazionali per 30 milioni di prestiti negli Stati Uniti tra il 1990 e il 2015. I ricercatori hanno anche analizzato un set di dati più piccolo e più dettagliato che includeva la storia lavorativa e il punteggio di credito dei candidati.

Sultano del brunei - ilpuntoH

L’Università di Aberdeen revoca la laurea honoris causa al Sultano del Brunei

L’università ha confermato ha fatto partire le pratiche per revocare la laurea ad honorem dopo che il sultano del Brunei, Hassanal Bolkiah, ha imposto un nuovo codice penale che introduce la pena di morte per l’omosessualità.

Secondo l’Università di Aberdeen, la situazione è “profondamente deplorevole”

In una lettera agli studenti e al personale, il preside dell’Università di Aberdeen, George Boyne, ha dichiarato:

will young ilpuntoh

Will Young in uscita con il suo primo libro

Il cantante di ‘Leave Right Now’ condividerà le sue esperienze personali che lo hanno portato ad accettare il suo essere gay e vivere felice.

Solo poche settimane dopo aver fatto una sorpresa ai suoi fans con un nuovo singolo, un album e un tour nel Regno Unito, Will Young ha rivelato anche che pubblicherà un libro.

La prima opera stampata della star, How to Be Gay (tr. come essere gay) vedrà Will Young approfondire la sua battaglia personale con la “vergogna di essere gay” e le questioni psicologiche che continuano a tormentare le persone LGBTQ che crescono in una società ostile.

pete buttigieg - ilpuntoh

Pete Buttigieg contestato con cori omofobi in Iowa

Il candidato alle presidenziali, apertamente gay, Pete Buttigieg è stato accolto ieri da alcuni manifestanti anti-gay in Iowa che gli hanno rivolto messaggi omofobici.

I fatti si sono verificati durante due delle apparizioni di Buttigieg in Iowa ieri, secondo la CNN. Ad un evento, due manifestanti hanno gridato “Ricorda Sodoma e Gomorra” a Buttigieg. La citazione fa riferimento alle città bibliche in cui i residenti erano dediti a “immoralità sessuale” e vennero così puniti con il “fuoco eterno”.

In un’altra contestazione, un manifestante si è rivotlo ai presenti in sala dicendo:

Dana International - Conchita Wurst - IlpuntoH - eurovision 2019

Eurovision 2019: Conchita Wurst e Dana International ricalcheranno il palco del contest.

Due delle vincitrici dell’Eurovision Song Contest faranno parte di una carrellata di star che calcheranno le scene del contest, tra cui anche Gal Gadot la “Wonder Woman” israeliana.

Conchita Wurst e Dana International faranno il loro ritorno all’Eurovision Song Contest in un numero che si preannuncia sensazionale.

Gal Gadot

Tra i nomi delle ex star di Eurovision che si esibiranno quest anno: la drag queen austriaca Conchita Wurst – che ha vinto nel 2014 – che canterà la canzone vincitrice del 2015 di Mans Zelmerlow “Heroes”.

Più di 20 anni dopo la vincita di Dana International nel 1998, è stato anche annunciato che la prima vincitrice transessuale si esibirà durante la prima semifinale e la grande finale, alla quale noi de IlPuntoH saremo presenti dal vivo.

Sebbene l’annuncio non abbia rivelato quale canzone eseguirà, è stata descritta come

Billy vunipola IlpuntoH

Billy Vunipola è stato ufficialmente redarguito dai Saracens dopo aver difeso le idee omofobe di Israel Folau.

La star del rugby inglese ha infatti affermato che “l’uomo è stato creato per la donna al fine di procreare”

Billy Vunipola è stato “formalmente ammonito” dai Saracens che hanno affermato che il giocatore ha commesso un “grave errore di giudizio” nel difendere il post anti-LGBT di Israel Folau.

La star del rugby inglese è stata una delle prime persone a dare un like al recente post omofobico di Folau su Instagram che recitava trovate qui.

Da quando ha pubblicato il messaggio omofobico, il Rugby Australia ha licenziato Folau, ma Vunipola – che è anche un devoto cristiano – ha usato Instagram per esprimere le sue opinioni in merito alla questione e ha detto che