Pete Buttigieg inizia la sua campagna per le presidenziali del 2020.

Il sindaco di South Bend, Indiana, apertamente gay, ha iniziato la sua corsa alla Casa Bianca.

Pete Buttigieg ha ufficialmente rivelato che vuole concorrere per diventare il nuovo Presidente degli Stati Uniti.

Veterano di guerra in Afghanistan, il politico è nato in Indiana è si è dichiarato pubblicamente gay nel 2015, dieci giorni prima della sentenza storica della Corte Suprema sull’uguaglianza dei matrimoni, scrivendo che “in un momento come questo, essere più aperti sull’essere gay può far bene alla comunità”

Ha iniziato a frequentare suo marito, l’insegnante Chasten Glezman, solo due mesi dopo. La coppia ha annunciato il proprio fidanzamento nel 2017 prima di sposarsi a South Bend nel giugno 2018.

E ora, dopo mesi di speculazioni sulla possibilità di candidarsi alla presidenza nel 2020, ha detto a una folla di 4.500 persone questo  fine settimana:

“Mi chiamo Pete Buttigieg. Mi chiamano il sindaco Pete. Sono un fiero figlio di South Bend, Indiana. E sto concorrendo alle presidenziali per gli Stati Uniti. Riconosco l’audacia nel farlo in quanto sindaco e milleninial del Midwest. Più che audace visto che ho 37 anni e sto puntando all’ufficio più prestigioso di questo pianeta. Fino a poco tempo fa, non era esattamente quello che avevo in mente, e avevo poche idee su come passare l’ottavo anno da sindaco e il mio trentottesimo anno in questo mondo. Ma il momento in cui viviamo ci costringe ad agire “.

 

Pete, noi tifiamo per te!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *