/Recensioni2.H: Cherry Pop

Recensioni2.H: Cherry Pop

Ormai son caduto nella spirale delle drag queen; come dimenticare il primo approccio con quell’affascinante creatura che fuori dai magayzzini mi chiese in che lista fossi, con quella voce baritonale che probabilmente partiva dai tacchi…avevo 18 anni ed ero un giovane unicorno alla scoperta dei c…olori.

Poi ho avuto modo di lavorarci assieme…in verità preparavo il camerino per gli spettacoli quanto me ne stavo dietro ad un bancone in mogano a servire Mojito e CubaLibre.

Per poi finire a guardarmi tutte le stagioni di RuPaul Drag Race e urlare HALLELO! perché ormai è un fenomeno che non si ferma mai e proprio da questo programma stanno uscendo dei volti che, grazie a Netflix possiamo vedere in lungometraggi anche divertenti.

Cherry Pop

Film rilasciato a settembre 2017 negli Usa e da dove probabilmente non uscirà mai (intendo per i doppiaggi, a meno che qualcuno di amatoriale non si metta dietro per farci divertire un po’) e composto sopratutto da drag queen.

MV5BMTkyOTM1MzkyOV5BMl5BanBnXkFtZTgwNjI4MDc4OTE@._V1_SY1000_CR006661000_AL_Diretto dall’affascinante Assaad Yacoub di cui sappiamo essere alto 1.78m, perché son queste le informazioni importanti che vogliamo noi giovani ragazze in cerca dell’amore. e Regista di altre due pellicole: “Bob TheDragQuenn -2016” e “Clat -2017” che vede come protagoniste Drag Queen sfornate da RuPaul nelle ultime stagione, tra cui Sasha Velour, vincitrice della nona stagione del programma, praticamente Ru’ è il suo pusher.

In Cherry Pop troviamo Latrice Royale, però in borghese, niente parrucca e brillantini per Timothy Wilcots che qui interpreta Terry, un cliente affezionato del Cherry Pop; Detox della 5° stagione e sicuramente altri nomi che non conosco essendo arrivato per ora solo alla 4° stagione.

La storia

MV5BMjQwMjk0MGMtZDZjMy00MDVlLTk4Y2MtMTA5MDE5YTU0MjdkXkEyXkFqcGdeQXVyMjQ3MTMzNDU@._V1_SY1000_SX675_AL_Il Cherry Pop è un locale drag dove tutti i più grandi sognatori finiscono quando non hanno più nulla per cui lottare; grandi cantanti, artisti (tutti drag) finiscono in questo locale dimenticato da Dio per esibirsi per quattro gatti che a malapena battono le mani. Una sera arriva Terry, “La Ciliegina”, The Cherry, nomignolo usato per indicare il nuovo volto che andrà ad unirsi ad una squadra formata da Drag che più che tirarsi dietro frecciatine non riescono; a capo di tutte c’è Queen Zaza, una ormai cadente Drag che non trova più un senso dopo che il suo amante è morto. Riuscirà la nuova ciliegina a portare un po’ di pace tra le parrucche?


Classificato come Musical in verità è proprio un drama, ma con la D maiuscola, DRAMA in perfetto stile drag, senza eccessi da esasperare uno stereotipo, ma quel bel cinismo che possiamo trovare tra splendide che usano il tacco 12 come ciabatte.

e57e75b514a323f6dba0e27b36eac3db6e509dc9Tutta la pellicola gira attorno ad un unico spettacolo e quindi abbiamo pochi cambi di scena: il bar e i camerini, più qualche esterno per non renderlo troppo claustrofobico; e strano a dirsi, ma son riusciti a mettere pure dentro una nuova interpretazione di razzismo di genere, e a questo giro è verso gli etero, pff, quando mai! ma fatto da Drag diventa pure divertente.

Insomma, tra una Snatch Game e le mini sfide di Ru’ prendetevi un po’ di tempo per guardarvi del vero cinismo tra favolose regine sul lastrico.