Recensioni2.H: Curry, Amore e Fantasia

Avete presente quando siete in giro, magari appena usciti dall’ufficio e sentite nell’aria quel profumo di spezie e vi perdete in terre lontane, nelle notti d’oriente? Ora metteteci un po’ di amore targato LGBT ed avrete un’ottima ricetta veloce da servire a cena. La recensione di stasera toccherà fragranze indiane stando comodamente vicino a casa, la nostra vicina Inghilterra.

Tirate fuori i pop corn Dolcezze!

popcorn

Amore, cucina e curry

Nina’s heavenly delight (titolo orignale) è una pellicola del 2006, diretta da Pratibha Parmar.

La Storia

220px-Nina27sHeavenlyDelights

Nella grigia Glasgow vive la famiglia Kadim con il loro rinomato ristorante indiano, The New Taj, vincitore di diversi premi alla “The Best of the West Curry”. Alla morte del padre la figlia Nina, che si era trasferita a Londra, rientra per il funerale scoprendo che il ristorante da li a poco rischierà di essere venduto, sopratutto a causa dei debiti del padre.

Grazie alla giovane Lisa, che possiede metà dell’attività, Nina tenta di riportare in auge il ristorante partecipando alla competizione e tra ricette speziate e gli inebrianti profumi orientali tra le due donne inizia a nascere qualcosa di diverso da una semplice amicizia.


3010-09-ninasheavenlydelights

Carino. Dare giudizi negativi sarebbe un po’ come sparare sulla croce rossa, peccato che manchi qualcosina, proprio quell’ingrediente in grado di esaltare il piatto, il film si vende con questa impronta indiana e quasi il profumo delle spezie riesce ad arrivare allo spettatore, ma da buon prodotto indiano uno vorrebbe qualcosa più alla Bollywood con colori sgargianti, un po’ di dramma e canzoni con balli esagerati #einvece.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *