Recensioni2.H: Dear Ex

Rimaniamo in oriente e dopo i nostri viaggi tra India e Cina ora andiamo a Taiwan che, incredibile, ma vero, è uno dei paesi più progressisti quando si parla di diritti LGBTQ+: già dal 2003 le coppie dello stesso sesso potevano sposarsi e la discriminazione per orientamento sessuale era vietata; nel 2009 furono contate 25.000 presenze al Gay Pride divenendo la più grande manifestazione LGBT in Asia, record poi battuto tre anni dopo, 2012, con 65.000 partecipanti al Taiwan Pride.

Insomma, dall’altra parte del mondo (oltretutto in una zona difficile per i gay) la comunità LGBT ha

Legalità dell’attività omosessuale
Yes (sempre stato legale)
Parità di età del consenso
Yes (sempre stata uguale)
Leggi anti discriminatorie nel mondo del lavoro
Yes (dal 2003)
Leggi anti discriminatorie nella fornitura di beni e servizi
Yes (dal 2007)
Leggi anti discriminatorie in tutti gli altri settori (compresa la discriminazione indiretta e le espressioni d’odio)
Yes (dal 2007)
Matrimonio tra persone dello stesso sesso
Yes (in vigore dal 17 maggio 2019)
Riconoscimento delle coppie dello stesso sesso
No/Yes (solo in alcune municipalità)
Adozione da parte di coppie dello stesso sesso
No/Yes (in sospeso)
Possibilità di servire apertamente come gay nelle forze armate
Yes (dal 2002)
Diritto legale di cambiare genere sessuale
Yes (dal 2008. Operazione chirurgica non più necessaria dal 2015)
Accesso alla fecondazione in vitro per le lesbiche
Yes
Permesso di donare il sangue
Yes (dal 2009)
Terapie di conversione vietate
Yes (dal 2017)
Maternità surrogata per coppie omosessuali
Yes

e noi qui, nei paesi occidentali a dover ancora urlare per una legge che ci tuteli.


Dear Ex

DearEx_English_Vertical-Main_RGBPellicola del 2018, diretta dal duo Mag Hsu e Hsu Chih-yen, vincitrice di diversi premi tra cui miglior film e riconoscimenti agli attori ai Taipei Film Awards e ai Golden Horse Awards, festival entrambi celebrati a Taiwan.

Il film non lavora sul coming out o l’accettazione di sè stessi probabilmente perché questi concetti a Taiwan son belli che superati, in fondo, come abbiamo già detto, l’omosessualità è comunque accettata quindi tutta la vicenda gira su uno commedia/drama più in stile Le Fate Ignoranti di Ferzan Özpetek.

 

La Storia

Cosa hanno in comune San Lian, madre sempre sull’orlo di una crisi di nervi che vive stressando il giovane figlio e Ah Jie, fascinoso gay, attore di teatro che vive alla giornata? la risposta è Zheng Yuan, ex marito della prima e amante del secondo che, a causa di un improvviso cancro, muore lasciando la sua polizza assicurativa intestata all’amante anzichè al figlio, impedendogli un fruttuoso futuro e di studiare all’estero.

San Lian e Ah Jie, entrambi nel lutto, si troveranno a scontrarsi coinvolgendo il giovane Chengxi che con i suoi modi di fare freddi e sfrontati cercherà la verità nel mezzo.


CE_DearEx2

Dramma e Commedia si mescolano in questo spettacolo fatto di ricordi e sentimenti; il film si svincola tra le pieghe del tempo in un flusso costante portando lo spettatore a vivere il passato e il presente nello stesso momento.

In tutto questo dobbiamo comunque ringraziare Netflix che da semplice piattaforma streaming è divenuta nel tempo anche supporto per la comunità LGBTQ+ e non solo permettendoci di vedere titoli che sarebbe alquanto difficile da trovare in HD, ma anche nelle azioni che l’azienda promuove, ricordiamo la pubblicità “Rainbow Is The New Black” dell’anno scorso in Porta Venezia per il mese del Pride e l’allestimento permanente nella sottostante fermata Metro, centro del quartiere LGBT.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *