Russia, fa causa alla Apple per averlo reso gay

Il Moscow Times ha riportato l’incredibile denuncia di D. Razumilov, un ragazzo russo che avrebbe denunciato la Apple ritenendo che l’iPhone lo abbia reso omosessuale.

Secondo quanto raccontato, i “problemi” sarebbero cominciati nel 2017 quando avrebbe scaricato un’app di cripto valuta, a seguito di un annuncio pubblicitario che lo aveva incuriosito, su cui gli sarebbero stati regalati 69 gettoni GayCoin (di cui ognuno vale 2 centesimi circa) da un mittente anonimo con il messaggio “non giudicare senza provare”, tutto in un doppio senso abbastanza ovvio.

Ha raccontato alla stazione radio russa Govorit Moskva:

“In effetti, ho pensato, come posso giudicare qualcosa senza prima provarlo? E ho deciso di provare relazioni omosessuali. Dopo due mesi, posso dire che mi sono impantanato in intimità con un ragazzo e non posso uscirne. Ho un ragazzo stabile e non so come spiegarlo ai miei genitori. Dopo aver ricevuto il messaggio di qui sopra, la mia vita è cambiata in peggio e non sarà mai più normale”.

Il ragazzo accusa quindi la Apple di averlo manipolato e spinto verso l’omosessualità, a cui non si sarebbe altrimenti avvicinato, ed ha chiesto un risarcimento di un milione di rubli (15 000 dollari circa) per “sofferenze morali e danni alla salute mentale”.

Il CEO della Apple Tim Cook, dichiaratamente gay, da anni parla del suo orgoglio nell’essere gay, al punto da definirlo “il più grande regalo avuto da Dio” e ha anche parlato dell’importanza della diversità e della presenza delle persone LGBT+ nel mondo, che sarebbero “un dono per il mondo, un regalo unico e speciale”.

La prima udienza si terrà il 17 ottobre a Mosca, Paese conosciuto a livello mondiale per la sua omofobia, che potrebbe strumentalizzare il caso, che quasi sembra un fake, per limitare ancora di più le libertà della comunità LGBT+, o comunque attaccarla ed insultarla nuovamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *