Sesso ad alta quota

sesso ad alta quota

Come fare sesso ad alta quota (in volo) senza farsi male 

Oggi ero al Parco della Trucca, un enorme giardino pubblico non troppo lontano dal centro commerciale in cui lavoro. Non avevo un pomeriggio di vero relax, riposo e spensieratezza da quasi otto mesi – e il fatto che io lo sappia, è spaventoso, ma questo non c’entra granché.

Mentre me ne stavo lì, sdraiato sulla schiena, a godermi il sole e le coccole di una compagnia che – data la mia nota perversione per il sesso en plein air – nella mia testa avrebbe potuto essere anch Per ae più divertente, un aereo ha solcato il cielo a una distanza straordinariamente ravvicinata. Non ne avevo mai visto uno così basso, così a portata di mano.

E un pensiero mi ha attraversato la testa. Spostando le mie fantasie sessuali a diciassettemila piedi da terra.
Quanto può essere potente l’eccitazione di fare sesso ad alta quota?

aereo3Lo abbiamo visto nei film e in alcuni video musicali (ricordate la clip della hit Toxic di Britney Spears?). Lo abbiamo letto sui libri e magari anche sognato, ma in pochi ci hanno provato davvero. Il sesso ad alta quota per molti è una fantasia sessuale, per altri solo una follia, un rischio da non correre. Per alcuni, un business.

Nel 2011 una compagnia aerea australiana ha reso i sogni di molte coppie amanti del brivido realtà: anziché proporre la solita camera d’albergo e un menàge con i piedi per terra, ha messo a disposizione dei voli dedicati al sesso. Delle vere e proprie traversate hot, il tutto mentre si solcano i cieli, con tanto di champagne, sex toys, preservativi. Il costo del volo? Poco più di 250 euro.

Assurdo? Forse, ma l’esperimento ha attirato l’attenzione di non pochi utenti. Ad averlo saputo prima… ma soprattutto, a sapere come si fa, uno ci proverebbe pure.

Personalmente ho un rifiuto per i luoghi stretti e angusti, che già l’automobile mi sembra mi si chiuda addosso e mi viene un attacco di panico che altro che i versi di un orgasmo (ma che poi, quale orgasmo?). Non mi ci vedo proprio ricurvo sulla tazza del cesso, con le mani a fare da puntello tra la specchiera e quello strumento infernale che si suppone eroghi carta-igienica, con le braghe mezze calate… e un’altra personaaereo in mezzo alle gambe! Ma come ci stanno due persone in quell’ossario, dico io!?

Eppure sembra possibile.
Esiste un club, il Mile High Club, di amanti del sesso in volo che snocciola consigli in un ambiente online dal carattere familiare, impegnandosi a formare nuovi adepti al piacere di quel sesso spaziale. E su youtube potete trovare il tutorial di Mary, una hostess professionista. Secondo Mary, se sai come farlo il sesso ad alta quota non è poi così scomodo.

Alcuni aeromobili hanno bagni separati, ma comunicanti, ad esempio. E le pareti sono facilmente ritraibili, come porte a soffietto, raddoppiando di fatto lo spazio. Alcune tratte, poi, come quella di un volo da New York a Orlando, offre bagni più ampi e confortevoli. E quella è una vera fortuna. Ma vi invito a godervi il video, senza anticipare troppo.

La ricerca di un’avventura ad alta quota, per quanto la si ritenga difficilmente praticabile, è una fantasia sessuale che accendo lo spirito erotico di un italiano su tre. Sembrerebbe, da una ricerca, che steward e hostess di volo siano la categoria più soggetta a molestie e avances sul posto di lavoro. Con richieste che vanno ben oltre a un secondo bicchiere di scotch on the rocks.

aereo1Sconvolteh? Bé, allora forse non sapete – e ve lo dico perché ne ho fonti certe – che non tutti i dipendenti delle compagnie aeree declinano l’invitation. Anzi. A quanto pare si è sviluppato un vero e proprio mercato nero del sesso ad alta quota, un lavoretto part-time che hostess e steward si tengono buoni per arrotondare in questo momento di crisi del settore.

Non solo. Per alcune compagnie aeree è un servizio offerto d’ufficio.
Forse, qualcuno dovrebbe informare Cara Delavigne, data la sua predilezione per il sesso ad alta quota…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *