/Sir Ian McKellen: “non ho mai fatto coming out con i miei genitori”
IanMcKellen-ilpuntoH

Sir Ian McKellen: “non ho mai fatto coming out con i miei genitori”

Sir Ian McKellen, una vita come attivista per i diritti LGBTQI a livello mondiale ma ammette: “non l’ho mai detto ai miei genitori”.

Il leggendario attore si apre in una chiacchierata fatta con lo staff di Attitude UK e qui di seguito vi riproponiamo l’intervista rilasciata per il mese di Giungo della famosa rivista LGBT britannica.

Sir Ian McKellen, uno degli attori più iconici della storia, non ha mai fatto segreto della sua sessualità ma dopo aver fatto coming out nel 1988, il vincitore del Golden Globe è stato parte fondamentale di film come Lord of the Rings e X-Men senza mai nascondere la propria omosessualità, ma come confessa, non ha mai fatto coming out con i suoi genitori.

Cresciuto in una famiglia cattolica, Ian, 78 anni ora, racconta come le convinzioni religiose dei suoi genitori e il fatto che si preoccupassero di tutti, indipendentemente “se li conossero o no” ha avuto un effetto duraturo su di lui e sul vivere la propria omosessualità alla luce del sole.

“Mi sono unito alla tradizione di famiglia di difendere ciò in cui credevi [… ] Quello in cui i miei genitori credevano era una visione cristiana del mondo, una visione anticonformista del mondo in cui le persone si prendevano cura l’una dell’altra, che ci si  conoscesse o meno”.

ian mckellenSir Ian continua dicendo che se avesse fatto coming out con i suoi genitori, avrebbe potuto essere una sorpresa e uno shock, ma sapeva che l’avrebbero accettato comunque:

“Credevano che le persone dovessero essere sempre trattate con rispetto e simpatia, ed è per questo che penso che se avessi fatto coming out con i miei genitori sarebbe stata una sorpresa e uno shock per loro, ma lo avrebbero accettato. Questo è quello che mi piace pensare. […] Se essere gay ti contraddistingue come diverso, nel senso che sei trattato in modo diverso da altre persone, allora so che di essere diventato l’uomo che i miei genitori volevano diventassi … Che in realtà non ha nulla a che fare con l’essere gay.”

Intervista completa, e fonte qui.

Figlio di Madreh e di Padreh nonché fratello di Sisteronzola (tralascio gli avi altrimenti facciamo notte!) nacqui dopo 22 ore di travaglio sulla bella costiera Sorrentina in una sera di TOT anni fa. Eterno giovane, sognatore e passionale vorrebbe citare in giudizio Marcello Cesena perché per il suo personaggio di Jean Claude si è ispirato a lui e al rapporto di Madreh Halfblood, ma perché immensamente buono d’animo non lo fa.