Spheegdate – Il Discreto Sotto Il Sole Di Riccione

Manco in ferie riusciamo a rilassarci o a trovare l’amore estivo che ci fa tornare a casa a malincuore, ma la curiosità è una brutta bestia e una sbirciata a Grindr la diamo sempre, poi vuoi mettere a Riccione?

Mi contatta questo profilo anonimo a dopo due chiacchiere propone di uscire a bere rifiutandosi di mandare almeno una foto, ma giurando di essere un tipo molto piacente e chi sono io per non tentare la fortuna? Ecco, dopo 20 minuti di ritardo si presenta sto tizio che brutto non era, ma neanche carino quindi partivamo già malissimo. Salgo in macchina e questo inizia a guidare verso Cattolica spiegandomi che non era dichiarato e doveva tenere l’anonimato, come se io distillassi glitter dal culo nel tempo libero, ma ok, ognuno vive a modo suo.

Entriamo in questo bar e sorpresa trova gente che conosce, superato il panico iniziale mi chiede se possiamo star fuori a bere così da evitare quelle persone e ok, fortuna che ero ricoperto di Autan. Parliamo e lui fa molti apprezzamenti sui ragazzi che passano come se fosse lì con un suo amico. Fa per riportarmi al mio campeggio, visto che da lì a poco avrebbe iniziato il turno da buttafuori, ma lui ha voglia di cazzo e si va ad infilare in una vietta anonima allora, forte di altre esperienze, ho deciso di non far troppa resistenza e smollargli la minchia.

Niente baci, niente preliminari, giù i pantaloni e via; inizia e tra una boccata d’aria e l’altra mi racconta che gli piace far pompini nei bagni della discoteca dove lavora e soprattutto ingoiare. Lo lascio gustare tutto quello che riesce a tirarmi fuori e mentre mi sto rivestendo in mezzo alla via se ne esce con “era molto più buona del tipo con cui mi son visto prima di te”.

Non so quanto son rimasto in doccia rientrato in campeggio.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *