/SpheegDate – Quello che annusa i vestiti

SpheegDate – Quello che annusa i vestiti

Ognuno ha il suo primo appuntamento tipico: che sia una cena, un caffè o incontrarsi direttamente sotto le lenzuola, si cerca sempre di fare una buona prima impressione. Non è il caso di A, ma andiamo per gradi.

Il cinema è un must per me, in primis perché già si inquadrano i gusti della controparte e, finita la proiezione, si ha un buon cuscinetto per i discorsi, o in alternativa una bella passeggiata.

Dopo un po’ di chat propongo a questo ragazzo un film, programma smontato non appena mi sale in macchina il giorno dell’appuntamento

“Il film non mi interessa per niente, non è che mi porti in centro? Voglio prendere qualcosa per andare in ferie.” Accetto un po’ deluso, ma bisogna venirsi incontro e via verso il centro.

Cammina cammina, lui autoreferenziale a livelli snervanti, saltiamo da un negozio all’altro e ogni volta si ripete la stessa scena: prende un vestito, lo analizza e lo annusa, ogni singolo capo.

Dopo aver usmato anche i commessi e aver quasi comprato degli shorts talmente alti che creava il logo di McDonald’s con il culo, mi invento un impegno per tornare a casa.

In macchina tenta di baciarmi. Io, con classe ed eleganza, evito come un proiettile di Matrix.

“Va tranquillo che ti scrivo io”…

 

Anche voi avete avuto uno SpheegDate? Sono sicuro di sì. Raccontateceli a tracio@ilpuntoh.com