Tag: lady gaga

Recensioni2.H: 4th Man Out

Come tutti sappiamo Giovedì Lady Gaga ha letteralmente fatto volare i capelli a tutto il Mediolanum Forum e non sapete quanto avrei voluto poter cantare tutto il repertorio fino a perdere i sensi tra le braccia di qualche bel ragazzo, ma niente e questa introduzione è solo per mettere due righe prima di cominciare con la mia consueta recensione di Film LGBT(QIAPK) anche se naturalmente su Twitter si è nuovamente aperta la diatriba su chi e chi non va al concerto e se è giusto far foto e video durante l’esibizione, magiphye no, la recensione di questo sabato non tratta del docu-film di Miss Germanotta.

4th Man Out

Film del 2015 girato in 17 giorni e presentato a diversi festival LGBT dove ha vinto un discreto numero di riconoscimenti, ma fin qui arrivano le nostre informazioni sul film.premiNel cast troviamo un barbuto, ma ancora con la faccia d’angelo, Chord Overstreet volto reso celebre da Glee dove interpretava Sam Evans (o labbra di pesce che magari così vi torna in mente).

 

La Storia

4MO_KeyArtAdam è un meccanico di 24 anni, che mangia bistecche, sa smontare e rimontare il motore di una moto ed è gay; durante una bevuta per festeggiare il suo compleanno con i suoi 3 migliori amici decide di fare coming out.Come un fulmine a ciel sereno i 3 amici, dopo un momento di imbarazzo, si ritroveranno a far fronte agli stereotipi che aleggiano sui gay sfatandoli a poco a poco fino a mettersi in prima linea per trovare un fidanzato ad Adam.

 


tumblr_noz2inUfCa1s8xcono1_400Su carta, Netflix e Wiki viene buttato giù come una commediola americana, un po’ alla American Pie dove tutto è parodizzato e si cerca di far ridere con qualsiasi cosa, ma parliamo di un film gay e per quanto le battute si sprecano i temi trattati son molto più concreti e rispettosi: in primis il coming out che il protagonista non affronta solo con gli amici, ma anche con la famiglia; seguono poi le chat che è una cosa che abbiamo visto in altri film e qui subentra il solito discorso: “uso e non abuso!

 

E’ tutto impastato bene, senza voler creare atmosfere impossibili, discorsi che solo dentro ad una pellicola possiamo sentire o scene strappalacrime (a meno che non siate disperati come me e trovare ogni pretesto per piangere ma ok).

Insomma, grazie Netflix per tutte queste belle storie rainbow.

Lady Gaga

Lady Gaga malata immaginaria?

Tragedia. Morte. Distruzione. Lady Gaga ma che succede?

La corazzata Lady Gaga si è inceppata. Dopo anni passati a macinare dischi e tour come un robottino, Mother Monster ha fatto crac.

Alla vigilia della tappa brasiliana del suo Joanne World Tour, Stefani Angelina Joanne Germanotta ha detto basta. E ha pubblicato una già iconica foto su instagram per scusarsi con i suoi fans del pacco biblico.

Dopo aver annullato il concerto carioca, mandando sul chi va là mezzo pianeta, è arrivata anche la nefasta notizia: tour rinviato al 2018 a date da definirsi, con vaghezza.

Da qui gli allarmi transoceanici: Gaga sta alle cozze, non ce la fa ad alzarsi dal letto, non tornerà mai più quella di prima. Ma anzitutto, che cos’ha davvero la nostra eroina?

La diagnosi parla di fibromialgia. E di che si tratta esattamente? E’ una malattia cronica, invalidante e difficilmente diagnosticabile che provoca continui dolori e che può avere un pesante impatto sulla vita quotidiana e che nel nostro paese colpisce circa 2 milioni di persone soprattutto donne tra i 20 e i 55 anni. Considerata spesso come malattia immaginaria per la sua difficile diagnosi, crea dolori intensi che rendono difficile anche solo l’alzarsi dal letto al mattino. Inizialmente i dolori si manifestano a livello della cervicale, il collo o le spalle, che spesso presentano tensione e rigidità, e con il passare del tempo si diffondono in altre parti del corpo. Al momento non esiste una terapia risolutiva per curare questo disturbo a parte gli antinfiammatori che agiscono sulla sintomatologia, saune e coperte riscaldanti che danno sollievo.

Di fronte a questa spiegazione, nessuno ovviamente ha da recriminare sui concerti saltati. Ma circola anche una seconda versione. Secondo alcuni siti, il vero problema sarebbe finanziario. Le spese di allestimento del tour sarebbero così mastodontiche da non riuscire a essere coperte dai pur milionari incassi. I biglietti, infatti, sono stati polverizzati ovunque in un battibaleno. Ciononostante, le spese di montaggio, smontaggio e trasporto del palco sarebbero talmente enormi da far rischiare alla nostra beniamina la bancarotta. I maligni sibilano che una malattia reale, per carità, ma difficilmente diagnosticabile (un po’ come la depressione) sia perfetta per svincolare, a livello etico ma soprattutto assicurativo, da qualsiasi gravoso impegno e salvare il salvabile. Quindi a monte ci sarebbero semplicemente delle proiezioni di incassi e costi fatte, probabilmente, da una scimmia.

Tutto questo per dire che potrebbe esserci anche la possibilità che questo tour non avrà mai una ripresa.

La verità, come sempre in questi casi, non si saprà mai. Da un lato la Germanotta aveva avuto altre volte avvisaglie di fibromialgia. Ma c’è anche da dire che ha sempre dimostrato di avere un po’ le mani bucate, come lei stessa ha dichiarato più volte.

Sono andata in bancarotta circa quattro volte fino ad ora. Il mio manager vuole uccidermi! Ogni dollaro che guadagno va sul palco.

Insomma, onestamente che Gaga sia rimasta invischiata nei conti fatti male da un idiota, mi sembra molto strano. Vero è che al giorno d’oggi, certi idioti guidano le nazioni….

Fatto sta che comunque ‘sto tour saaddafa’, ma come farà la nostra eroina? Antibiotici? Cortisone? No, con le mie pillole!

Pillole Gagose! Come potresti portare a casa un tour mastodontico pur senza poterti muovere?

1 – Ti presenti avvolta dalle bende stile mummia e canti in loop il grande successo delle Bangles Walk like an egyptian.

2 – Cambi il tuo nome in Lana Del Rey, la cui vitalità è leggendaria. Al confronto dell’originale, risulterai fin troppo vispa.

3 – Dichiari che il tuo idolo è Mariah Carey e ti ispiri alle sue ultime agghiaccianti apparizioni live. (live… vabbe’)

4 – Trasformi il concerto in una puntata di 2 ore di Tg2 Medicina 33. Il tema, ovviamente, la fibromialgia.

Riuscirà la germanotta a tornare operativa? Io scommetto di sì, e voi??

Scioauz!

Tracio

Il contenuto del presente articolo riflette esclusivamente le opinioni personali dell’autore. Le affermazioni, descrizioni e conversazioni incluse nel presente sono frutto di pura immaginazione e della fertile fantasia dell’autore. In nessun caso si intende attribuire ai personaggi fittiziamente descritti alcuna opinione, idea e/o si intendono descrivere abitudini e/o consuetudini di personaggi celebri a fini dello sfruttamento della relativa immagine. Le immagini riportate sono di pubblico dominio e non sono coperte da diritti di proprietà intellettuale.

Fonti: Perez Hilton; NME; MarieClaire

Le strane coppie dell’estate

A quanto pare il trend dell’estate 2017 è stupire a ogni costo. Come? Mischiando personaggi famosi o meno per creare nuove imprevedibili coppie.

E’ di ieri l’annuncio ufficiale del cast della sesta edizione del reality game Pechino Express, ovvero il regno degli abbinamenti improbabili e spesso vincenti (Gli Antipodi Pinna e Roberto in primis).

Ecco i partecipanti:

GLI #AMICI: Alice Venturi e Guglielmo Scilla.
LE #CAPORALI: Antonella Elia e Jill Cooper.
LAS #ESTRELLAS: Olfo Bosé e Rafael Amargo.
#FIGLIAEMATRIGNA: Eugenia Costantini e Agata Cannizzaro.
LE #CLUBBER: Valentina Pegorer e Ema Stokholma.
GLI #EGGER: Cristina Vittoria Egger Bertotti e Alessandro Egger.
I #MASCHI: Francesco Arca e Rocco Giusti.
I #MODAIOLI: Marcelo Burlon e Michele Lamanna.

A una prima lettura, verrebbe spontaneo un bel

Ma se Pechino ha da sempre un merito, è quello di saper lanciare e rilanciare personaggi sconosciuti o dimenticati da tempo (Eva Grimaldi, Angelina, Fariba, la Marchesa D’Aragona), quindi aspettiamo la messa in onda prima di gridare ‘Aridatece Eva!’.

E se il cast di Costantino della Gherardesca è strano per contratto, nel resto del mondo non è che le cose siano poi così diverse! Direttamente dal suo account Instagram, ecco l’étoile Roberto Bolle che fa ciao ciao da New York con il suo amico Marco Mengoni. E’ bastato un post e subito via di pettegolezzo! Da chi fa loro i complimenti a chi invoca addirittura un matrimonio tra i due.

1498469792712.png--marco_mengoni_e_roberto_bolle_insieme_in_vacanza_a_new_york

E che dire del fronte musicale? Due dei più pericolosi tormentoni estivi italiani, nascono da altrettante inedite coppie. Da una parte Arisa e Lorenzo Fragola, voci della freschissima ‘L’esercito del selfie’, di cui avevamo già parlato anche noi.

Mentre è di poche ore fa (E nostro video del buongiorno di oggi) la messa online del remake di ‘Io, te, Francesca e Davide’, brano non proprio fortunatissimissimo di Ambra Angiolini, ripescato da Syria. Due splendide quarantenni che cantano un curioso scambio di coppie lasciando trapelare anche un pizzico di amore saffico che fa tanto chic. Il tutto, c’è da dire, presentato in maniera molto elegante e giocato sul filo del dico – non dico. Niente a che vedere con le Paola e Chiara dell’era di Kamasutra e i loro goffi contorcimenti fetish.

Insomma, rimescolamento is the new black! Che altro dovremo aspettarci?

Pillole di coppia! Quali personaggi vorremmo vedere insieme?

1 – Papa Francesco e Donald Trump. Bergoglio vuole salvare il mondo. Laddove fallisce, Donald lo rade al suolo.

2 – Dalai Lama e Lady Gaga. Pronti per incidere un cd tutto loro: Buddhisway.

3 – Donatella Versace e Daniela Santanchè. Protagoniste del remake di ‘La morte ti fa bella’.

4 – Madonna e Virginia Raggi. Così la sindaca impara a rispondere agli haters mandandoli tutti a fanculo. E in questo la Ciccone è maestra.

5 – Mina e Rihanna. Tra l’assenza dalle scene di una e la sovraesposizione dell’altra, in cerca di un giusto mix di apparizioni mediatiche. (E se ci scappasse pure qualche lezione di canto e di stile…)

Sciaouz!

Tracio

Il contenuto del presente articolo riflette esclusivamente le opinioni personali dell’autore. Le affermazioni, descrizioni e conversazioni incluse nel presente sono frutto di pura immaginazione e della fertile fantasia dell’autore. In nessun caso si intende attribuire ai personaggi fittiziamente descritti alcuna opinione, idea e/o si intendono descrivere abitudini e/o consuetudini di personaggi celebri a fini dello sfruttamento della relativa immagine. Le immagini riportate sono di pubblico dominio e non sono coperte da diritti di proprietà intellettuale.

Katy Perry esci da questo corpo!

Chi di voi non ha mai scazzato con i propri genitori, almeno una volta nella vita?
Se per molti di noi le liti finivano con un castigo, il sequestro di motorino o cellulare e drastici tagli al coprifuoco, per i vip, si sa, è tutto amplificato.
Oggigiorno, persino la tua mamma e il tuo papà ti mandano a fanculo a mezzo stampa, soprattutto se ti chiami Katy Perry.

In passato, vi avevo già raccontato della sua bislacca famiglia, a suo dire rigida e tremendamente omofoba. Ebbene, adesso ecco arrivare un nuovo capitolo di questa faida interminabile.

La nostra eroina, in procinto di lanciare il suo nuovo album ‘Witness’, anticipato da 4 singoli – catastrofe (almeno per le vendite), sta riuscendo nella non facile impresa di buttare nel cesso una cariera decennale. E quindi, come Madonna e Gaga insegnano, se la musica va male, diversifica e fai parlare di te in qualunque altro modo. E c’è forse qualcosa che ha più appeal di una possessione demoniaca?

Niente affatto, ecco quindi di nuovo scendere in campo Keith e Mary Hudson, coppia di rigidi predicatori e soprattutto genitori di Katy, preoccupatissimi per la loro figlia ormai fuori controllo.

KatyPerryParents

Durante un’intervista a Charisma News, Mary Hudson ha piagnucolato:

Prego,  l’amore di Dio può ricondurla sulla giusta strada. Io lo dico a tutti i genitori nella mia stessa situazione: non tagliamo fuori i nostri bambini, dobbiamo restare in contatto con loro. Io non rinuncerò mai alla speranza che lei torni all’abbraccio amorevole di Dio. Katy mi ha chiesto di pregare per le vittime dell’attentato a Manchester.

Se la pia donna mi è ancora speranzosa, di diverso parere è il marito, che ha tuonato:

La gente si chiede come io possa predicare se ho messo al mondo una ragazza che cantava di baciare un’altra ragazza. Ero a un concerto di Katy e c’erano 20mila persone. Guardavo questa generazione e la loro eccitazione. Sembrava quasi una chiesa. Sono rimasto lì e ho pianto, e continuavo a piangere e piangere. Amano e adorano la cosa sbagliata. Lei è la figlia del Diavolo!

katy-perry-witness-1494860434-herowidev4-0

C’è da dire che la ‘figlia del Diavolo’ è una popstar milionaria e di grandissimo successo. In effetti ultimamente sembra aver perso un po’ la bussola: dagli orribili capelli corti platinati ai racconti della sua agghiacciante infanzia bigotta e casta. Credo sia normale che la ragazza voglia recuperare un po’ del tempo perduto, no? Ma basta davvero qualche colpo di testa per diventare il Male sceso in terra?

Pillole sataniche! Come si può capire che tua figlia è in realtà pargola di Belzebù.

1 – Dopo aver mangiato un semplice semolino, vomita verde per tre quarti d’ora.

2 – Gira la testa di 360° diventando, così campionessa mondiale di 1 2 3 stella!

3 – Quando gioca a tris, sceglie sempre il cerchio e mai la croce.

4 – Canta a memoria tutte le sue canzoni preferite. Al contrario.

5 – Lancia sul mercato la sua nuova esclusivissima fragranza. Allo zolfo.

Quel vecchio demonio di Katy riuscirà a tornare la timida bambina di un tempo? Alla prossima puntata…

Sciaouz!

Tracio

Il contenuto del presente articolo riflette esclusivamente le opinioni personali dell’autore. Le affermazioni, descrizioni e conversazioni incluse nel presente sono frutto di pura immaginazione e della fertile fantasia dell’autore. In nessun caso si intende attribuire ai personaggi fittiziamente descritti alcuna opinione, idea e/o si intendono descrivere abitudini e/o consuetudini di personaggi celebri a fini dello sfruttamento della relativa immagine. Le immagini riportate sono di pubblico dominio e non sono coperte da diritti di proprietà intellettuale.

E anche Colton si sposa

E’ festa grande nella famiglia di Teen Wolf, il popolare telefilm americano giunto alla puntata numero 100. Famoso anche per esere casa di due coming out che hanno fatto molto parlare.
Aveva iniziato Charlie Carver, uno dei due gemelli che, prima di interpretare una coppia di licantropi, erano i pestiferi figli di Felicity Huffman in Desperate Housewives’.
Dopo pochi mesi è stato il turno di Colton Haynes, il perfido Ikanema che, una volta abbandonata la serie, è entrato nel cast di Harrow, nel ruolo di Roy Harper.

arrow4

Il suo coming out risale a maggio 2016 quando, in un’intervista rilasciata a Entertainment Weekl, dichiarò:

Le persone che tendono giudicare coloro che sono gay o diversi non sanno che recitare 24 ore al giorno è la cosa più faticosa del mondo. Mi ci è voluto tanto tempo per arrivare a questo punto, ma so di aver fatto la cosa giusta. Ho vissuto in una condizione di ansia incredibile per tutta la vita. Ho 27 anni e un’ulcera. È il momento di fare un passo indietro.

Professatosi, ai tempi, felicemente single, il bel Colton non ha impiegato molto ad accasarsi. Ma nel vero senso della parola, dal momento che tramite il suo account Instagram, ha annunciato le nozze con il designer floreale delle star Jeff Leatham, conosciuto pochi mesi fa. E la dichiarazione è avvenuta in maniera scandalosamente romantica e pacchiana.

Jeff ha chiesto la mano al suo bel Colton su una spiaggia, davanti a uno show di fuochi d’artificio e con un video girato per l’occasione in cui l’inossidabile Cher accenna un pezzo della sua celebre ‘I got you babe’ e fa gli auguri ai due piccioncini. QUI il video integrale.

17270683_10155126576218711_1677530147_n

17238772_10155126576128711_2050982094_n

Il tutto è stato postato sugli account Instagram dei due, e le foto hanno fatto il giro del mondo in un battibaleno. Colton ha poi pubblicato una dolcissima immagine di lui e il suo Jeff abbracciati davanti al mare con l’hashtag #LoveAlwaysWin.

Un lieto fine da film per Haynes, che solo un anno fa era in preda a depressione e ulcera. A quanto pare il suo Jeff gli ha salvato la vita. La scelta di Cher (amica intima e cliente affezionata di Leatham) come messaggera d’amore, denota la differenza di età tra i due: Colton ha 28 anni, mentre quelli del suo sposo restano un mistero indefinito quanto l’età di Francesca Cacace. Ad ogni modo, parafrasando Miranda in ‘Sex and The City 2’: è una legge della fisica, quando c’è troppa concentrazione di gay, Cher appare! (Nel film ad apparire era la Minnelli, ma il concetto è lo stesso.)

Se questa è la proposta, cosa ci dovremo aspettare alla cerimonia?

Pillole matrimoniali! Gli indizi per cui un matrimonio è aaaaaassolutamente gay.

1 – Il rinfresco parte con antipasto a base di tartare di carne ricavata direttamente dal celebre abito – bistecca di Lady Gaga.

2 – Ogni invitato ha il proprio ventaglio personale puntato h 24 per far ondeggiare sempre i capelli, come in un video di Beyoncé.

3 – Al tavolo dei più anziani, siedono Jessica Lange, Liza Minnelli e Oprah Winfrey.

4 – Al momento dell’applauso agli sposi, la situazione si scalda e partono fumogeni, effetti laser e un trenino su musica latinoamericana.

5 – La cerimonia è continuamente interrotta dalle notifiche di Grindr degli invitati.

6 – Come Divinità superiore, sono tutti unanimi nel rivolgersi a Santa Bree Van De Kamp.

Tanti auguri alla felice coppia, che ha già annunciato di voler mettere su famiglia!

Sciaouz!

Tracio

Il contenuto del presente articolo riflette esclusivamente le opinioni personali dell’autore. Le affermazioni, descrizioni e conversazioni incluse nel presente sono frutto di pura immaginazione e della fertile fantasia dell’autore. In nessun caso si intende attribuire ai personaggi fittiziamente descritti alcuna opinione, idea e/o si intendono descrivere abitudini e/o consuetudini di personaggi celebri a fini dello sfruttamento della relativa immagine. Le immagini riportate sono di pubblico dominio e non sono coperte da diritti di proprietà intellettuale.

Adele, ssshono tuo padre!

Ricordate la saga di Guerre Stellari? Luke Skywalker combatte la Morte Nera con tutte le sue forze salvo poi saltar fuori di essere figlio del suo arcinemico Darth Vader.

O ancora il film Mamma mia. La giovane Sophie, alla vigilia del proprio matrimonio, scopre di essere figlia di una passione estiva della madre Donna con… 3 uomini, uno dei quali è il suo papà biologico.

Bene, ecco l’ennesimo caso in cui la realtà supera la fantasia: un presunto vero padre naturale che sbuca fuori dal passato di una giovane donna, in questo caso non una squinzia qualunque, ma la superstar della musica Adele.

Eh sì, avete capito bene: Adele Laurie Blue Adkins, risulta all’anagrafe figlia di Penny Adkins e Mark Evans. Storia travagliata, in quanto la piccola è cresciuta con la madre. Il papà, affetto da gravi problemi di alcolismo, si è ricongiunto alla cantante solo in tempi recenti. Ora Adele è fidanzatissima e madre felice, e la famiglia si è riunita in armonia. Tutti bene, insomma. Arrivederci e grazie.

E invece no.

Come nelle peggiori telenovelas sudamericane, ecco che spunta uno scheletro dal passato pronto a mordere le chiappe alle protagoniste.

E questo scheletro ha la forma paffuta e il nome di Mehmet Asar, misconosciuto cantante folk turco e, a suo dire, vero padre di Adele.

141012347-b78c147a-7bfd-495b-9896-644fde3a3e6c

Ecco, diciamo subito che da questa foto, si fa un po’ fatica a cogliere una somiglianza con la nostra eroina che, furbescamente, avrebbe sgraffignato i geni buoni alla madre. Ma c’è da dire che è mooolto più somigliante a Patrick Evans.

article-adele-0128

Ma su quali basi Asar rivendica la paternità di Adelona?

Ebbene, galeotta fu una vacanza sulla Costa egea della turchia nel lontano 1987. La giovine Penny Adkins, ammaliata dal fascino selvaggio di quei posti, è vero, si concesse un flirt con il tassista e suonatore di saz (tipico strumeno a corde del luogo) Mehmet. Un amorazzo come ce ne sono stati a milioni dalla notte dei tempi. E come nella maggior parte dei casi, terminato quando l’inglesina dovette tornare in patria. I due provarono pure a imbastire un rapporto a distanza ma, come il turco stesso ha spiattellato alla stampa:

Voleva portarmi in Inghilterra, ma le dissi che volevo restare a vivere a Bodrum. Tornò a casa. Parlammo qualche volta al telefono, ma era tanto difficile quanto costoso, ai tempi. Alla fine smettemmo di sentirci. Ho una bella vita. Vivo a Bodrum, faccio il lavoro che mi piace fare, i soldi non rappresentano un problema. Voglio sia chiaro il concetto: non ho particolari aspettative. Voglio solo che mia figlia conosca il volto di suo padre

Resta il mistero su perchè Mehmet abbia impiegato quasi 30 anni per farsi avanti e reclamare la paternità di Adele che, dal canto suo, non ha rilasciato nessuna dichiarazione sull’accaduto.

A riprova della conoscenza di Asar e Penny, una fotografia i cui i due sono ritratti abbracciati. Un po’ poco, a dire il vero, per dire di aver fatto addirittura una figlia insieme. Roba che chiunque di noi avrebbe pargoli sparsi in tutti i luoghi e in tutti i laghi. Asar, d’altra parte, si è dichiarato da subito disponibile a effettuare un test genetico di paternità per mettere fine a questa storia una volta per tutte.

La malelingue, ovviamente, si sono subito scatenate come uno stormo di piccioni ingrifati al colpo di cannone: perchè si fa vivo solo ora? E’ un caso che la presunta figlia sia una cantante milionaria? Lo sa che quei basettoni erano ridicoli anche negli anni 70?

Solo mamma Adkins può sgrovigliare la questione. Ma serve davvero un test del DNA? No, bastano le mie pillole!

Pillole paterne! Gli indizi per cui un uomo comune è in realtà il padre di una star.

1 – Un muratore di Detroit lecca tutti i martelli prima di usarli per le demolizioni. Figlia: Miley Cyrus.

2 – Un fornaio madrileno parla con le galline e loro rispondono pure. Genitori: Antonio Banderas e la gallina Rosita.

3 – Un ciabattino di Tor Vergata passa tutte le sue giornate spiaggiato sul sofà. Figlia: Sabrina Ferilli.

4 – Un macellaio del Bronx va in giro vestito di costolette d’agnello. Figlia: Lady Gaga.

5 – Un tornitore di Chicago costruisce un muro al parco giochi per proteggere il figlio dai bambini degli immigrati. Figlio: Donald Trump.

Come finirà l’annosa questione? Magari con una telefonata della figlia superstar?

Sciaouz!

Tracio

Il contenuto del presente articolo riflette esclusivamente le opinioni personali dell’autore. Le affermazioni, descrizioni e conversazioni incluse nel presente sono frutto di pura immaginazione e della fertile fantasia dell’autore. In nessun caso si intende attribuire ai personaggi fittiziamente descritti alcuna opinione, idea e/o si intendono descrivere abitudini e/o consuetudini di personaggi celebri a fini dello sfruttamento della relativa immagine. Le immagini riportate sono di pubblico dominio e non sono coperte da diritti di proprietà intellettuale.

Caro Babbo, vai da Madonna

Caro Babbo Natale,

rieccoci qua, con la mia letterina che probabilmente nemmeno leggerai.

Non ti chiedo pace, amore e soldi, tranquillo. Certo se poi alla fine del tuo giro dovessero avanzarti, io son qui, eh?
Quest’anno voglio fare una buona azione e chiedere un favore per una mia amica. Cioè, non la conosco personalmente, ma è sulla piazza da talmente tanto tempo, che è come se fosse una di famiglia, sai…

Sto parlando di Madonna, sai la Ciccone: ‘Like a virgin’, ‘Vogue’, quelle canzoni lì. Ormai va per i 60, ha avuto una vita che vabbe’, lo sai meglio di me. Ha 4 figli e tanto di quel botox che ormai si sta deformando e nemmeno più riesce a chiudere la bocca. Indossa sempre i guantini per fare la figa, ma poi è venuto fuori che lo fa per coprire le mani scheletriche da vecchia che tasta il melone al mercato.

NEW YORK, NY - NOVEMBER 12: Music recording artist Madonna attends the UFC 205 event at Madison Square Garden on November 12, 2016 in New York City. (Photo by Jeff Bottari/Zuffa LLC/Zuffa LLC via Getty Images)

Madonna ha fatto e avuto tutto e tutti. E’ una sopravvissuta: Prince e Michael Jackson non ci sono più, ed è rimasta lei a tenere alta la bandiera delle popstar anni 80. Ora le serve un marito, uno vero come sei deve. Ci ha provato 30 anni fa con Sean Penn, che la pestava come una zampogna. Poi negli anni 2000 con Guy Ritchie: bello, tosto e intelligente. Ma anche lì è finita a schifìo e coltellate. Poi le è venuto il trip dei toy boys, e via con un susseguirsi di ragazzini con un terzo dei suoi anni e la personalità di un fermacarte. Perchè il problema della Ciccone è questo: il suo ego mastodontico e il carattere dittatoriale la portano a sovrastare chiunque le stia accanto.

Io sono un suo fan, mi è sempre piaciuto il suo spirito provocatorio e spregiudicato. Ma adesso la sta un po’ facendo fuori dal vaso. Insomma, se persino Lady Gaga si è data un tono con un look più sobrio e sofisticato, forse anche Madonna potrebbe adeguarsi alla sua età e darsi una ripulita per bene.

Fare sempre e comunque la ‘ggggiovane, vestirsi di pelle e mostrare tette e chiappe a prescindere, poteva stupire 20 anni fa, ma al giorno d’oggi non si scandalizza più nessuno. Credo che l’unico modo per darsi una regolata e affrontare serenamente la vecchiaia siamadonna_-_tears_of_a_clown_26260358356 quello di trovarsi un bel marito. Non un 20enne sgallettato e con sopracciglia stilizzate, ma un bel signore sicuro di sè e tranquillo, uno che se ne sbatta del successo della moglie e che la faccia stare serena. Così forse questa sana felicità si rifletterebbe anche sulla sua produzione artistica. E non avremmo più cagate come ‘Rebel Heart’ o scene grottesche di lei truccata da clown.

Durante la sua ultima apparizione televisiva al Carpool Karaoke di James Corden, ha dichiarato di cercare un uomo che la faccia ridere e che il fisico non le interessa più di tanto. Ora, da una che ha costruito la sua carriera e la sua vita sull’estetica, mi sembra un’affermazione un po’ forte, ti pare? Va bene lo humor, ma pure l’occhio vuole la sua parte. Mica rischiamo di vedercela fidanzata con Martufello?

Meryl Streep, sposata da più di 30 anni con lo stesso uomo, ha sempre dichiarato che suo marito è stato la sua ancora di salvezza per restare con i piedi per terra e affrontare il lavoro nella maniera più serena possibile. Ecco, caro Babbo, vorrei fosse il turno della Ciccone. Vederla contorcersi in una macchina o farsi sfanculare a mezzo stampa da suo figlio mi fa davvero tanta tristezza. E’ il momento della serenità persino per lei. Ormai rischia di diventare una macchietta di se stessa, una Bertè americana. Un tempo lanciava le sue mutande in faccia a David Letterman, ora si è ridotta a fare la freddina con Fabio Fazio.

Portale un uomo, oh Babbo, che la faccia stare tranquilla e concentrata per poter sfornare ancora centinaia di canzoni spaccaclassifiche che ricordino a tutte le sgallettate che la Regina è sempre e solo lei.

Sciaouz!

Tracio