Tag: Maria de Filippi

Olimpiadi della tv: i 5 momenti trash da non perdere.

LA SERATA PIU’ TRASH DELLA STORIA.

Ieri sera è andato in onda il programma più trash mai visto in una prima serata televisiva. I protagonisti del trono giovani e del trono over di “Uomini e Donne” si sono sfidati in una gara a squadre all’interno dei principali programmi Mediaset: da “Amici” a “C’è Posta Per Te”, da “Avanti Un Altro” a “Tu Si Que Vales”.

Ecco i 5 momenti trash accaduti in questa serata evento che non puoi perdere.

1) GEMMA GALGANI SFILA VESTITA DA SPOSA, GIULIA DE LELLIS SENZA REGGISENO MOSTRA IL SENO RIFATTO.

La protagonista del trono over si è sfidata con la “business woman” Giulia De Lellis sulla passerella di “Uomini e Donne”. Una giuria composta da Platinette, Valeria Marini e Anahi doveva giudicare la migliore. Tema della sfilata: il matrimonio. Ovviamente è la nostra Gemma a perdere la sfida, perché il “mai na gioia” è sempre in agguato dietro l’angolo. Mentra Giulietta riceve le critiche di Platinette per essersi rifatta le tette a soli 20 anni, ma la “instagram star” risponde che ne va fiera.

Risultati immagini per gemma galgani vestita da sposa

2) EMANUELE MAUTI ALLENA LE LABBRA, CLAUDIO SONA CANTA “ZINGARA” E IL PUBBLICO PENSA A MARIO

Il nuovo fidanzato di Sonia Lorenzin ha mostrato il suo talento nello studio di “Tu Si Que Vales”. A gran sorpresa abbiamo scoperto che è un discreto suonatore di tromba. Tra il pubblico la nostra Sonia, che non l’aveva ancora mai sentito, scoppia a piangere. Dopo i 3 sì della giuria, Emanuele esordisce: “Basta tenere allenate le labbra”. Insomma, la nostra Sonia intenditrice, seppur non lo avesse sentito suonare, lo fa allenare con altri tipi di trombate.

Risultati immagini per sonia e emanuele

Claudio Sona, invece, tenta di far colpo su Iva Zanicchi, cantando la sua “Zingara”. Nonostante l’intonazione fosse disastrosa, l’ex tronista gay dice che vorrebbe essere giudicato per l’interpretazione. “Questa canzone parla di un amore finito, ma la speranza è l’ultima a morire”. Il pubblico, ancora sofferente per la rottura tra Claudio e Mario, a sentire queste parole impazzisce letteralmente. Secondo voi si tratta di business o Claudio spera davvero di tornare con Mario?

Risultati immagini per Claudio Sona tu si que vales

3) TINA: LA REGINA DEI TAPIRI

Tre tra le vecchie corteggiatrici più famose del trono giovani, Alessia, Giulia e Francesca, sono andate come inviate di “Striscia La Notizia” a trovare Tina Cipollari per consegnarle il tapiro. La nostra Tina, infatti, aveva sbagliato previsioni sulle coppie che ormai durano da anni. Quando Giulia interviene per dirle “Quindi io ero lì solo per BUSINESS”, la Cipollari non si lascia sfuggire l’occasione per ricordare alla De Lellis che su instagram è parecchio attiva a sponsorizzare ogni tipo di prodotto. E anche oggi Giulia De Lellis ce la fa domani.

Anche Gemma è stata inviata per consegnare il tapiro a Tina, ma il tutto si è voluto in una gara a rincorrersi per tutti gli studi Elios. “SONO UNA GAZZELLA, TI PRENDO!”, “SPARATI”.

Risultati immagini per olimpiadi della tv gemma

4) GEM E GEORGE: LA LETTERA CHE TI HO (RI)SCRITTO

Tutti ricorderete lo storico speciale dello scorso giugno, in cui Gemma ha consegnato a Giorgio una lettera in cui gli apriva tutto il suo cuore. Ieri, Gemma ha riscritto un’altra lettera, praticamente identica, che ha letto nello studio di “C’è Posta Per Te”, diventato specialmente “C’è Una Lettera Per Te” e condotto da Alfonso Signorini.

I punti salienti del toccante racconto sono gli stessi che conosciamo tutti alla perfezione: quando hanno raccolto le more, quando si sono fermati alla stazione e si sono baciati, quando lei andava a firenze, quando hanno passato la notte bollente in albergo. Ormai tutti conosciamo meglio i particolari della storia tra Gemma e Giorgio, piuttosto che delle nostre. Gemma si è rivelata una vera poetessa, con frasi da poter far invidia a qualsiasi vincitore di premio Pulitzer: “E con la paura di perderti, t’ho perso io”.

Il tutto si è concluso con un’ennesima limonata, il che significa che Gemma si è ulteriormente illusa e che questa storia andrà avanti per i prossimi 15 anni. O magari siamo finalmente giunti all’alba di un riconciliamento tra i due pilastri del trono over?

Risultati immagini per olimpiadi della tv gemma

5) FEDERICO SI SPOGLIA E PLATINETTE NON RIESCE PIU’ A PARLARE

A concludere le sfilate, c’è stata una sfida bollente tra l’over Mauro e Federico. Entrambi dovevano sfoggiare un look da sera. Il primo, rimane in boxer e canotta, conquistando Platinette, il secondo, invece, toglie la camicia di seta del pigiama, restando con addosso solo i pantaloni e mostrando il fisico scolpito. Valeria Marini, marpiona come sempre, gli chiede come mai non ha tolto i pantaloni come il suo avversario, mentre Platinette non riesce nemmeno a formulare una frase sensata.

Risultati immagini per federico corteggiatore nudo

Oltre a questi momenti di indubbio gusto trash, ci sono stati, comunque, tantissimi episodi di puro divertimento o, addirittura, di alta qualità. Basti pensare all’esibizione di Fabio e Nicole, che poteva essere quasi definita da “professionisti”, o alla commovente lettera di Aldo e Alessia, che hanno ufficialmente fatto pace e scambiato le fedi nello studio di “C’è Posta Per Te”.

C’è Posta per Te – Le storie shockanti che (forse) hai perso.

Le storie delle storie.

Il programma più seguito della regina della tv italiana, Maria De Filippi, sta portando a casa, settimana dopo settimana, record di ascolti. Ma questo successo non ci sarebbe mai stato senza alcune delle storie che sono rimaste nella mente di tutti noi. Rivivile con noi.

Questa è la storia di un padre e di una figlia.

La mia storia preferita di sempre è quella della celebre “signora del palazzo”, la più chiacchierata del 2016. Grazie a mezz’ora di dibattito abbiamo avuto una valanga di gif che ancora oggi usiamo su twitter. Ma, partendo dall’inizio, questa è la storia di un padre ed una figlia. Ylenia, la figlia, non ha più rapporti col padre da qualche anno a causa di Valeria, la sua “matrigna” con cui il padre è sposato da 24 anni. Valeria, questo è il nome della signora del palazzo, dal canto suo, accusa la ragazza di aver messo a rischio il suo matrimonio anni fa. Quando Ylenia era appena adolescente, sembra, infatti, inventasse storie per far litigare il padre e Valeria, perché sperava che potesse tornare insieme a sua madre.

Le altre storie... Coraggio, paura e bugie!

La signora del palazzo.

Da quel momento Ylenia non è più ammessa in casa loro, perché, come dice Valeria, solo lei è la signora del palazzo. Ylenia aggiunge: “Mio padre non ha voluto conoscere mio marito e mia figlia piccola, mio figlio l’ha tenuto in braccio un minuto, non è venuto al mio matrimonio né al battesimo dei miei figli”.
L’uomo ha paura, infatti, di dare un dispiacere a Valeria dalla quale ha avuto altri due figli. La donna spiega di essersi fidanzata con Orazio quando aveva 18 anni e che sia il marito che i suoceri le avevano assicurato che i due bambini non avrebbero rappresentato un ostacolo alla loro unione.

Le altre storie... Coraggio, paura e bugie!

E alla richiesta di Ylenia di riallacciare i rapporti col padre, Valeria risponde così: “Abbiamo raggiunto una serenità familiare e io non voglio che nessuno intacchi il mio matrimonio e la mia famiglia”.

Le altre storie... Coraggio, paura e bugie!

La rabbia di Maria De Filippi.

Come se non bastasse, durante la trasmissione, l’uomo non prende alcuna posizione. Valeria, invece, insulta spudoratamente la figlioccia con alcune frasi che ormai sono un cult di “C’è posta”.

“Eh cara mia… tu fai la vittima perché ti escono due lacrimucce, ma guarda che se voglio piango anch’io”.

“Tu a casa mia non verrai mai”.

“Io sono la signora del palazzo”.

“Crepa”.

Le altre storie... Coraggio, paura e bugie!

Dopo questo famoso “crepa”, tra i fischi del pubblico, Maria è costretta ad intervenire e dire la sua. “Non ci credo che tu stia dicendo queste cose. Non è possibile che tu sia così perché sennò quest’uomo non può per 20 anni essere stato innamorato di te. Stai facendo vedere il lato peggiore di te. E tu Orazio, non puoi star zitto, tira fuori il carattere”.

Chiusi in casa.

Nonostante le parole di Maria, Orazio, senza esporsi mai particolarmente, decide di chiudere la busta. Sembra, però, che non abbiano avuto una bell’accoglienza nel loro paese, al ritorno. Dopo la messa in onda della puntata, tutta la famiglia si è dovuta rintanare in casa per settimane, dato che tutta la gente, vedendoli, li insultava pesantemente per il loro pessimo comportamento. Ylenia, al contrario, è stata fortemente sostenuta e sono, addirittura, nati dei fan-club per difendere la ragazza abbandonata.

Le altre storie... Coraggio, paura e bugie!

E voi cosa pensate di questa storia? E’ stato giusto il trattamento loro riservato dalla gente del paese, nonostante abbiano fatto molto di peggio in prima tv nei confronti di Ilenia?

CLICCA QUI PER VEDERE LA STORIA.

sanremo 2017 classifiche finali

Sanremo 2017 – le classifiche finali di #Titina17

Sanremo 2017: ecco le calssifiche finali con i podi del popolo di #Titina17

Il Festival di Sanremo 2017 si è finalmente concluso, sì perché raga 5 serate a fare le 3 del mattino per i live tweeting e gli articoli del giorno successivo, non è cosa che si può fare a lungo, ve lo assicuro, ma con voi è tutto più bello!

Dicevamo, la Kermesse ha visto la sua serata finale sabato 11 Febbraio e grazie ai vostri voti è ora tempoper le “Sanremo 2017 -Classifiche Finali di #Titina17”!

Pronti? Le categorie per cui avete votato usando le nostre schede sulla pagina dedicata a Sanremo 2017 e #Titina17 (e sono arrivate più di 1000 schede complete, quindi scusate se ci abbiamo messo tempo a stilare le classifiche) erano:

  • Best Melodia (che si basa su un mix tra test e melodia e su quanto velocemente la melodia entra nel cervello);
  • Best Trucco e Parrucco;
  • Peggior Trucco e Parrucco;
  • Previsione di Successo (basata sulle vostre previsioni e su quanti hanno detto che avrebbero o avevano già scaricato il brano dell’artista);
  • Fa Sanremo (quanto la canzone fosse tanto in stile sanremese);

Rullino i tamburi e trombino le trombe!

Per la categoria Best Melodia a questo Sanremo 2017 con #Titina17, the winner is (immaginatemi come Sophia Loren agli Oscar che premia Roberto Beningni)… FRANCESCO GABBANI!

Sanremo 2017 classifiche finali - best melodia

Eh sì, Michele e Fiorella hanno entrambi portato un pezzo il cui mix tra melodia e testo ha subito catturato la vostra attenzione e il vostro piacere, ma Francesco bello è stato in grado di fare quell’Extra Mile che ha reso la sua canzone giovane, orecchiabile arrivando subito a tutti e facendosi apprezzare per la freschezza delle note.

E per la categoria Best Trucco e Parrucco a questo Sanremo 2017, the winner is… Paola Turci!

Sanremo 2017 classifiche finali TitinaBestTruccoeParrucco

Chiara ha presentato dei look eleganti e molto femminili, ma sempre composti, peccato per quella patina di cera che il suo parrucchiere aveva deciso di piazzarle sui capelli che le ha fatto sembrare i capelli sempre sporchi. Elodie invece, dal suo canto, ha sempre portato sul palco dell’Ariston, un look ricercato e particolare, ma non da primo posto. Paola Turci, vincitrice di questa categoria, è stata da voi premiata per aver osato sulla lingerie, e per aver tenuto sempr un look serioso ma sexy, una bellezza femminile ma una figura forte e sicura di se senza fronzoli.

Dopo il best, non può non esserci il Peggior Trucco e Parrucco di questo Sanremo 2017 secondo il popolo di #Titina17 … e The Very Peggiore is… Raige!

Sanremo 2017 classifiche finali Titina17 peggiortruccoeparrucco

Inutile dirlo: Sergio che sembrava vestirsi di lenzuola colorate; Clementino che aveva preso l’Ariston per la serata Rap all’arenile di Bagnoli e Raige che con quelle giacche, ohssignurtipregosalvaci, non si poteva proprio guardare. Siamo sicuri che il suo stilista è stato citato in giudizio per oltraggio alla pubblica decenza.

Penultima categoria, Previsione di Successo… and the winner is… un’altra volta quel grane tenerone di Francesco Gabbani!

Sanremo 2017 classifiche finali Titina17 titinasuccesso

Il pezzo di Gabbani era il più passato dalle radio e il più scaricato da iTunes e Sptify già prima della finale di Sanremo 2017.

E dulcis in fundo, ecco il podio della categoria Fa Sanremo, dove the winner is (l’artista che era dato per vincitore all’inzio e che invece … arriva solo al secondo posto), Fiorella Mannoia!

Sanremo 2017 classifiche finali Titina17 titinafasanremo

Fateci caso: i brani di Michele Bravi e di Elodie si fanno ricordare subito per la loro melodia e ci trasportano indietro a quei classici pezzi introspettivi del Sanremo di tanti anni fa. Fiorella invece, rispettando sempre i canoni sanremesi di musiche che entrano subito dentro e si lasciano canticchiare dopo il primo ascolto, optando per un testo motivazionale, ha saputo subito conquistare gli animi dei puristi sanremesi con una canzone che fa 100% Sanremo.

Ragazzi, è stato un gran piacere, oltre che un gran divertimento, interagire con voi sui social con l’hastag  #Titina17 ed è stato un vero onore avervi nel nostro gruppo d’ascolto.

Vi aspettiamo per questo Eurovision di Kiev con la combinazione  #EuroTitina #ESCita

Ciaooooo!

francesco gabbani sanremo 2017

Francesco Gabbani stravince Sanremo 2017

Francesco Gabbani stravince Sanremo 2017 e con la sua umiltà commuove il web.

Francesco Gabbani è il 67° vincitore del Festival di Sanremo e, anche se ci dispiace per la bravissima Fiorella Mannoia, è stato l’artista che più meritava di vincere questa edizione di Sanremo 2017. Un testo che analizza il sociale e intelligentemente un po’ lo prende in giro cercando però di metterci in guardia dalla disperata ricerca di ciò che abbiamo sotto il naso e invece cerchiamo altrove.

Una serata lenta, lunga, forse gestita un po’ male dalla coppia Carlo e Maria che erano vistosamente affaticati, e che ci ha distratti un po’ se non per la coreografia di Tim che ci ha fatto ballare come delle scatenate.

Punti forti della serata? A parte la premiazione sarò sincero, e credo che il twitter la pensi come me: una serata abbastanza piatta se non per il momento della votazione e della sorpresa della classifica in cui i figli di Maria non arrivano sul podio. Sarà forse stata una mossa politica per tenere calme le acque? Non ci è dato saperlo, ma almeno il trio che è salito sul podio era proprio quello che tutto il popolo del web che twittava con #Titina17 voleva vedere tra i primi 3.

Se non altro durante la serata ci è stato dato sapere che Queen Mary non co-condurrà il Festival di Sanremo con Carlo Conti e non sappiamo nemmeno se lo condurrà lui o meno, vogliamo però suggerire ai signori del palinsesto sanremese di accorciare le serate di gara – 5 serate sono superflue per noi, ma capisco non lo siano per le vostre casse – e soprattutto di accorciare i tempi e di fare come ad Eurovision Song Contest, ovvero finire entro mezzanotte e tutti a nanna, e il giorno dopo non sembriamo degli zombie seduti di fronte ad un pc.

Ma dicevamo: Francesco Gabbani tra la gioia generale dei sui fans, l’euforia di essere in finalissima a Sanremo 2017 e il giocarsi la vittoria con delle canzoni e degli artisti di tutto rispetto, spiazza tutti e si posiziona primo! Vince, arrivando anche prima di Fiorella Mannoia che era stata data per vincitrice già da prima che iniziasse il Festival di Sanremo.

Nota simpatica, se vogliamo, è che anche in quest’occasione, il povero Ermal Meta si è visto dietro Francesco Gabbani…benvenuto nel club del #MaiUnaGioia tesoro bello!

Ma ora veniamo all’arduo quesito, a questo dubbio amletico che tutti ci stiamo ponendo: ma la giuria, avrà fatto vincere Francesco Gabbani per avere qualche chance in più di portare l’Eurovision in Italia?

A dire il vero siamo stati in molti a chiedercelo e il dubbio che sia stata una vincita semi-politica si è fatto strada tra le nostre menti, e se anche così fosse, non possiamo che essere d’accordo con la scelta perché Francesco Gabbani, secondo noi de IlPuntoH e di #Titina17, ha la verve giusta, il sorriso da marpione piacione e un pezzo che se riadattato con qualche strova in inglese e una bella coreografia, potrebbe darci buone speranze di avvicinarci al podio di Eurovision Song Contest 2017 a Kiev.

Scelta strategica o meno, a noi Francesco Gabbani e il suo pezzo di ca…nzone piacciono e non poco! Siamo felicissimi che a vincere questo Sanremo 2017 sia stato uno dei pezzi più trasmessi dalle radio, più scaricati e più ascoltati durante i giorni della Kermesse musicale sanremese, ma soprattutto che a vincere sia stato un giovane umile e di talento.

 

Noi non possiamo fare altro che ringraziarvi tutti, vorremmo farlo uno per uno per siete stati davvero in tantissimi, per aver twittato live con noi durante il Festival di Sanremo 2017 usando l’ht #Titina17, e vi diamo appuntamento all’ ESC2017 dove interagiremo di nuovo insieme e con twitting selvaggio usando l’ht #EuroTitina e #ESCIta !

 

Divano Sanremo 2017

Divano Sanremo 2017 – Aspettando la finale

Divano Sanremo 2017 – Aspettando al finale

Ieri sera la vittoria di #Lele per #sanremogiovani2017 adesso tempo di veri pronostici però.

divano sanremo 2017
Personalmente vorrei vincessero le canzoni che più verranno passate in radio e che io tifo #gabbani #ermalmeta non è un mistero.
Tempo di classifiche anche per quanto riguarda queste serate che sono state un mix di gente comune, sicuramente voluta da Maria, e ospiti scelti però nel mucchio diciamolo, scelti da Carlo.
Carlo&Maria come continua a chiamarli anche Crozza, stasera potranno tornare a la maison e ci torneranno secondo me abbastanza soddisfatti.

Sul mio Divano Sanremo 2017 ci si sta comodi, e per quanto si dica in giro, a livello musicale la serata “cover” secondo me la migliore, premiato ovviamente #ermalmeta 😍 con la sua fantastica interpretazione, ma sotto l’aspetto spettacolospectacular, che fino ad ora non ci ha proprio sorpresi, spero si rifaranno stasera in chiusura kermesse.

Per carità momenti carini ce ne sono stati ma….mancava sale e anche un pizzico di pepe!
Una nota stonata secondo me c’è stata e la esprimo con un hashtag come è mio solito fare: #balivomihaidelusa!

É la prima a mettere in primo piano la sua altezza, bellezza, il suo terzo posto a miss Italia, il suo famoso 41 ben portato (che poi diciamolo è una scialuppa non una cenerentola) socialdipendente come poche e spara così a zero sulla bionda di rosso vestita?…#daibalivo #nondireenonfare 🤷🏼‍♀️

A stasera con #Titina17 e #divanosanremo e chi non twitta con i nostri Ht non fa l’amore!

Sanremo 2017 #Titina17

Sanremo 2017 -Eliminazioni inattese e conferma che Queen Mary rules

Sanremo 2017: tra eliminazioni che non ci si aspettava e la conferma che Queen Mary detta legge senza nemmeno volerlo (forse).

Che semifinale inattesa quella di Sanremo 2017, vero? Forse meno inattesa è stata la vincita di Lele, uno dei figli di Maria che da Amici si è presentato sul palco dell’Ariston tra i giovani di questa edizione e indovinate un po? Ha vinto!

Dopo la vincita di Emma e di Alessandra nelle passate edizioni di Sanremo, non mi meraviglia minimante che Queen Mary abbia messo le sue mani potenti e onnipotenti anche sul Festival, e attenzione, non lo sto dicendo con cattiveria ma con ammirazione per una donna che ha saputo inventare un nuovo tipo di televisione che va diretto al cuore degli italiani senza limitazioni di età.

La serata lo ammetto… è stata un po’ pesante, forse troppo lunga,

ma almeno ci ha regalato un momento esilarante con una delle migliori attrici/imitatrici italiane di questi tempi: Virginia Raffaele.

Un’imitazione di Sandra Milo che quasi non la si distingueva da quella reale, grazie Virginia e sappi che ora aspettiamo solo di sapere le date delle tue quattro serate sulla Rai perché rinunceremo volentieri alla nostra vita sociale per di guardarti in tivù e godere della tua comicità.

E che dire degli eliminati?

Ragazzi, ma dico, mi fate passare Clementino e mi eliminate Giusy Ferreri?

Però sapete a cosa ho pensato quando ho visto gli altri 3 nomi degli eliminati (Gigi D’Alessio, Ron e Al Bano)? Che l’Italia ora vuole una nuova generazione di cantanti; che la generazione di quei cantanti che hanno fatto la storia del Festival sono arrivate ad un punto in cui se non sei stato capace di riadattarti e trasformarmi, o di creare uno stile musicale tutto tuo che si esula dalle mode del momento, Sanremo 2017 si trasforma per te nella conferma che forse ora è arrivato il momento per te di lasciare spazio ai giovani senza però abbandonare del tutto la musica.

E dopo questi eliminati così famosi, il passaggio in finale di Elodie e di Sergio Sylvestre (altre creazioni di Queen Mary), cosa dobbiamo aspettarci? Che la favorita alla vittoria – Fiorella Mannoia – debba fare un passo indietro per lasciare il podio ad Elodie che il popolo del web ieri sera ha cominciato a dare per papabile alla vittoria di questo Sanremo 2017?

Quali sorprese ci riserverà questo Festival stasera?

Lo scopriremo solo guardandolo insieme e interagendo con i nostri ht #Titina17 e #Sanremo2017… noi abbiamo un piccolo vincitore personale.

Nel frattempo, ricordate di votare QUI perché domani stileremo la classifica dei preferiti del #TeamTitina

Sanremo 2017 LGBT

Serata cover Sanremo 2017 con #Titina17: sempre più Rainbow

Serata cover Sanremo 2017: dalla noia ai super ospiti LGBT

Non saprei come dirlo se non con un’immagine emblematica del panorama delle gif italiane e che meglio di me può riassumervi lo stato d’animo e la noia fotonica in cui la serata cover di Sanremo 2017 mi ha catapultato..

Salviamo la faccia di qualcuno però perché la cover portata in gara è stata eseguita davvero bene, ma come sempre a vincere non sono sempre i migliori e lo dimostra il 3° posto di Masini che secondo me ha rovinato  una canzone – “Signor tenente”  – che doveva essere interpretata con più voce e passione.

Serata lenta e lunga? Sì tesori, ma tanto lo sapevamo già visto l’andazzo delle precedenti due serate di Sanremo 2017: Queen Mary ci prova a far correre tutti e far in modo che le serate non finiscano oltre l’una del mattino, ma ieri sera anche lei ha fallito. Secondo me qualcosa è andato storto con i suoi poteri … forse una botta di stanchezza.

Nota positivissima e coloratissima è la quota Arcobaleno (LGBT) che questo Sanremo 2017 sta portando sul palco dell’Ariston.

Già all’apertura – come abbiamo avuto modo di commentare anche qui – il palco è stato calcato da due grandi figure del panorama musicale internazionale e fieri esponenti del popolo LGBT: Ricky Martin e Tiziano Ferro. E ieri sera l’ariston si è ritinto di arcobalno ospitando Mika – di cui parleremo tra pochissimo – e LP che con la sua figura emblematica così pienamente rappresentativa del gender,  che sta bene nel proprio corpo e dimostra ciò che realmente è e sente dentro, hanno incantato la platea portando messaggi di incoraggiamento alla lotta dei diritti LGBT in Italia.

E che dire di Mika? Quel ragazzino dal faccino acqua e sapone che 10 anni fa sul palco di Sanremo aveva cantato per la prima volta e forse nessuno avrebbe scommesso 1 euro su di lui e oggi invece in Italia lui ha trovato la sua seconda patria ed è diventato una figura potentissima nel nostro panorama televisivo e nella sua semplicità d’essere, non dimentica mai che il proprio essere così in vista e così mediaticamente esposto, fa di lui il perfetto paladino dei diritti LGBT nel nostro paese come in quelli in cui lavora.

Oltre ad averci regalato uno spettacolo musicale ed un omaggio a George Michael che ci hanno regalato brividi di emozioni vere, ha dimostato per l’ennesima volta la propria pungente intelligenza nel rispondere alle critiche che si sono sollevate intorno a Sanremo 2017 per la presenza di cantanti gay, e nel ribadire una volta ancora che la diversità non deve spaventare, non è sinonimo di cosa cattiva, ma è altresì sinonimo di bellezza, di possibilità di confronto e di completamento umano e artistico.

Un discorso breve, conciso ma intenso come davvero non so cosa!

Grazie Sanremo 2017, perché se anche ci stai trucidando con gli orari di fine diretta, ci hai regalato – almeno fino ad oggi – degli artisti stupendi tutti sotto la bandiera rainbow, oltre che delle nonnine che spaccano!