Tag: rai

Leonardo da Vinci - serie tv

Leonardo da Vinci: una nuova serie TV Britannica lo ritrarrà come un gay outsider.

Frank Spotnitz  e lo scrittore di Sherlock, Stephen Thompson, stanno lavorando alla nuova serie televisiva made in UK sulla vita di Leonardo da Vinci che mira a ritrarre il genio italiano rinascimentale nei panni di un gay outsider, come confermato anche da Viariety.

Il direttore della RAI, Eleonora Andreatta, ha dichiarato: “Era un vero outsider per quei tempi. Era un figlio illegittimo, gay, vegetariano e mancino.”

La nuova serie, in otto puntate, dovrebbe essere trasmessa il prossimo anno in occasione del cinquecentenario della sua morte.

Leonardo – questo il nome della serie tv – guarderà alla vita dell’artista e dell’inventore attraverso gli occhi di una ragazza di nome

Pechino Express 2017

Cambio Canale: Pechino Express Parte 1

La televisione è la dimostrazione che la gente guarderebbe qualsiasi cosa pur di non guardarsi in faccia.
(Ann Landers)

Settembre…ancora, un mese infinito, settembre è il lunedì dei mesi.


Questa settimana ci becchiamo un doppio appuntamento con Pechino quindi sedetevi comodi perché la cosa diventa seria e agguerrita.

Pechino Express Questa settimana la Rai ci delizia con un doppio appuntamento, ce lo meritiamo? O meglio, è necessario? Oggi, martedì, è ancora presto per dirlo, ma prepariamoci.

Nella scorsa puntata abbiamo visto Gli Amici vincere la prima tappa e Gli Egger a rischio eliminazione, ma buttare fuori una coppia al lancio del programma era un po’ too much quindi si va avanti tutti assieme.

Seconda tappa. Da Manila i concorrenti percorreranno 178 km per raggiungere Pulilan dove ci sarà la sfida vantaggio, seguita poi dalla tappa finale, Bagac.

La prima prova è un cruciverba in lingua Tagalog e i concorrenti dovranno completarlo, con l’ausilio degli autoctoni, per trovare la parola che li aiuterà a continuare il gioco, Gli Amici e Le Caporali partono con 10 minuti di vantaggio, ma stavolta vediamo anche Gli Egger agguerriti e la sfida è accesissima.

Trovata la parola misteriosa, kaarawan (compleanno), i viaggiatori devono comprare un dono che dovranno portare a Intramuros, la città fortificata dove troveranno un risciò e, dopo aver recuperato una torta, portare il tutto al festeggiato.

I risciò son delle trappole mortali e i concorrenti rischiano di ammazzare metà popolo filippino e tra Gli Egger e Gli Amici scocca una rivalità a causa di un sorpasso azzardato da parte di Scilla.

I concorrenti arrivati alla favelas si trovano davanti alla realtà in cui vive gran parte del popolo filippino e questo porta un sacco di lacrime, soprattutto tra Le Caporali e i Modaioli…Teneri.

Ora parte la fase autostop fino alla fatidica chiamata che ferma la gara per la notte e i concorrenti si devono svendere come aspirapolveri folletto per trovare un posto dove dormire. Qui i ragazzi entrano a contatto con la realtà delle baraccopoli che con grande cordialità accoglie ogni anima errante, tranne per gli Egger, loro puntano ai piani alti e schifano la favelas trovando da dormire presso un pezzo grosso della zona (ma della loro sistemazione non si vede nulla quindi boh) invece gli Amici puntano sul miracolo in stile Sister Act e riescono a mangiarsi la pizza.

Passata la notte i concorrenti arrivano a Pulilan e troviamo ancora Le Caporali e Gli Amici tra i primi e ciò dà loro diritto a partecipare ad una prova vantaggio: la corsa dei carabao, che per motivi tecnici di sicurezza non tireranno i bufali, ma i concorrenti stessi. Contro delle donne Guglielmo è una FURIA (oh Guglielmo!) battendo tutti nella corsa con il carretto e riuscendo a stipulare un trattato di pace tra i concorrenti, data la difficoltà della prova, per partire tutti assieme. Naturalmente gli Amici vincono e di prassi possono passare uno svantaggio ad un’altra coppia (Le Caporali perché scegliere Gli Egger sarebbe stato come sparare sulla Crose rossa), tutto ciò non fa che attorniarli di nemici.

In tutto questo, una puntata un po’ lenta: i soliti inconvenienti con i viaggi, i posti dove dormire,le lacrime, ma tutto molto contenuto e tranquillo.

Siamo finalmente arrivati a Bagac e i vincitori sono…

°

°

°

…naturalmente non Gli Egger.

COPPIE NON PERVENUTE

Figlia e Matrigna…boh, non so manco come commentarle, ci sono, non ci sono, chi se ne accorge?


Grazie Gif Tv Italiana per le meravigliose gif che ci accompagneranno fino alla fine.

Cronaca di un Disamore

“Dimenticare il dolore è difficilissimo, ma ricordare la dolcezza lo è ancora di più. La felicità non ci lascia cicatrici da mostrare, dalla quiete impariamo così poco.”

Chuck Palahniuk


Poche cose son pesanti come i drammi della letteratura LGBT, è come se gli omosessuali fosse fatti per soffrire maggiormente, fossero adatti alle tragedie, plasmati per provare dolori emotivi senza sosta e questo libro ne è la prova.

e signori, che fatica!

Autore

Cotroneo2016
Ivan Cotroneo

Ivan Cotroneo (classe 1968) è uno scrittore e sceneggiatore italiano, più conosciuto nel mondo del cinema grazie a lavori come Mine vaganti, Io e Lei o Questo piccolo grande amore (per alcuni ha vinto diversi premi e riconoscimenti) ed uno dei co-autori di Stasera casa Mika, uno degli ultimi show del 2016 trasmesso dalla Rai.

Regista del film Un Bacio uscito ad inizio 2016, tratto dal suo ultimo libro.

La Storia

cronaca
il Libro

Come per Camere Separate (per la recensione ) anche qui ci troviamo dentro ad un flusso di pensieri, ad un “diario di bordo” che racconta la vita di Luca dopo che è stato lasciato da Maurizio.

Tra pensieri, azioni e ricordi il libro si sviluppa non seguendo una precisa linea temporale, se non all’ultimo capitolo.

Mera riproposta di Camere Separate il libro è più semplice, nella scrittura, ma comunque una tragedia greca che strazia senza pietà.


 

Non mi piace dare giudizi negativi sui libri, ma ancor meno mi piace perdere tempo su questi libri, forse perché mi ritrovo a leggere di un 35enne che per quattro (4!!) mesi di relazione con un uomo con cui il sesso manco gli piaceva (boh, i misteri della vita!) si strugge per due anni pensando perché, per come, dove sei, cosa pensi …eh Signore Santo due sberle e cammina!

Non ero pronto a Camere Separate – Il ritorno e sinceramente dateci un po’ di felicita per Santa Cher!

“Avete visto l’amato del mio cuore?”

CambioCanale S03E05: #PechinoExpress, quarta puntata

Rieccoci con il nostro consueto appuntamento settimanale per commentare l’ultima puntata di Pechino Express, la quarta, che si è assestata in fatto di colpi di scena, pur regalando qualche chicca di trash-disagio televisivo degno della prima serata di Rai 2.

Innanzitutto un grande applauso a Paola Barale che, finalmente, ha dato il meglio di sé, dimostrando anche di saper mandare avanti la competizione da sola dopo l’ennesima storta del compagno Luca Tommassini, il cui infortunio ha mosso a pietà i vincitori della gara – ancora una volta Fratello e sorella – che li hanno risparmiati, eliminando però la coppia Scialpi–Blasi. I due se ne vanno con uno strascico di amarezza, e a noi viene da dire che sicuramente la loro assenza si farà sentire nel corso del programma. A loro infatti sono toccate le scene più memorabili finora viste: la comparsata della predicatrice Hermana Maria, ma ancora di più il viaggio in compagnia di Giancarlo Magalli. Il twitter non risparmia però il suo inconfondibile sarcasmo per questa coppia, odiata e amata in egual misura.

Latitanti per buona parte della puntata gli Espatriati, che si sono aggiudicati la qualificazione diretta per la prossima tappa – la prima in Perù – ed un viaggio alle Galapagos (N.d.A. It’s Galàpagos, not Galapàgos), tra scoregge di tartarughe giganti e una miriade di uccelli.

https://twitter.com/StefanoRomagna/status/646061821254836225

Palma d’oro per il trash della serata va alla nuova coppia degli Stellati, che sulla scia di Magalli vede un primissimo piano di Philippe Léveillé che mostra le grazie (quanto mai deludenti) sotto la doccia e Ciccio Sultano cimentarsi in un tuffo a mare che neanche Baywatch della terza età.

Le Persiane con il loro savoir faire trash e goffo (massaggi alle orecchie, baci a caso) riescono sempre in qualche modo a cavarsela e posizionarsi egregiamente a fine puntata, tra l’odio generalizzato, delle Professoresse e degli Antipodi in primis, coppie che però in questa serata non si sono distinte particolarmente, se non per l’incapacità manuale delle prime e il tentato abbordaggio di Roberto Bartolini su un autobus locale da un (non tanto) giovane fanciullo in fiore a suon di “Que hombreee! Muy hermoso mmm Italia” – e come dargli torto. P.S. Fariba – che continua a spacciare la figlia per Miss Italia, usandola come pitbull (/cit.) per raccattare passaggi – si conferma essere proprio la madre che tutti vorrebbero avere:

E anche per questa settimana è tutto, lettori cari! Non resta che darci appuntamento a lunedì prossimo per la prima puntata in terra peruviana, sempre alle 21.15, sempre su Rai 2.

CambioCanale S03E04: #PechinoExpress terza puntata

Puntata tutto sommato tranquilla quella di Pechino Express, andata in onda ieri sera, che ha lasciato ampio spazio alle fasi di gara indebolendo notevolmente la tempra dei concorrenti. Le prove infatti li hanno visti scalare le pendici del vulcano Chimborazo alla ricerca di ghiaccio fossile ed altre estenuanti maratone, nella tappa finora più lunga (più di 300 km).

I due concorrenti misteriosi, annunciati come handicap la scorsa settimana, si sono rivelati essere Philippe Leveille e Ciccio Sultano, due chef stellati che da passeggeri misteriosi sono diventati una coppia di Pechino Express a tutti gli effetti.

Per quanto riguarda le dinamiche di coppia dobbiamo sottolineare una fase di disgelo, dopo le dichiarazioni di odio della puntata scorsa: gli Artisti (rappresentati per quasi tutta la serata solo dalla Barale, per un infortunio di Tommassini) hanno aperto agli Espatriati, che per la seconda volta si sono aggiudicati la vittoria alla prova immunità, ma ance agli Antipodi (favoloseh come sempre) con cui rimane sempre un certo rapporto di amore e odio, soprattutto dalla Paola nazionale.

Il premio trash della settimana va invece alla coppia dei Compagni e alla loro sobria e discretissima tenuta mimetica, forse responsabile della difficoltà nel ricevere ospitalità tra le lacrime di Scialpi.

Le Persiane si confermano invece le più moleste, prestandosi a inquietanti crossover televisivi:

https://twitter.com/thehashtagpaul/status/643507066510962691

Momenti di vero pathos invece in fine di programma, quando la coppia vincitrice di tappa, quella dei Fratelli deve scegliere se eliminare gli Illuminati (ricordiamo la liaison tra Yari e Naike, che ha anche rivelato di volere un figlio con lui) o quella delle professoresse, anch’essa legata ai vincitori dalla tresca ancora platonica – annunciata ad inizio puntata – tra Andrea e Laura Forgia, la bionda delle Professoresse. La scelta alla fine ricade sugli Illuminati, ma ora interessa di più capire se il salvataggio delle due co-conduttrici dell’eredità porterà a qualcosa di serio tra i due o se la cosa rimarrà una relazione wannabe.

Anche per questa settimana dal vostro Penny è tutto, non resta che aggiornarci a martedì prossimo per commentare assieme la quarta puntata!

CambioCanale S03E03: #PechinoExpress seconda puntata

Come promesso rieccoci per la seconda volta questa settimana a commentare assieme la nuova puntata di pechino Express, che, come ci aspettavamo non ha deluso le nostre aspettative e pensiamo anche quelle della più parte dei telespettatori.

Rispetto alla passata edizione, che pure ha riservato qualche perla, sembra infatti che questa nuova stagione abbia un che di più brioso e coinvolgente grazie all’ottimo cast che ogni serata ci regala nuove avventure e scene tutte da ridere. Ma passiamo al dettaglio dell’analisi delle coppie, che in questo secondo appuntamento si sono imbattute in un viaggio nel profondo entroterra ecuadoregno per avvicinarsi sempre di più al confine con il Perù.

Vincitori confermati per la seconda volta sono i due della coppia degli Antipodi, che si confermano anche tra i più simpatici e apprezzati dal popolo del web, anche perché non mancano di farcire il loro viaggio di perle trash (ricordiamo la colonna sonora di Ivana Spagna, o improbabili ecuadoregne paragonate alla Valeria Marini), nonostante siano tra i meno amati all’interno delle coppie in gara. Voto: 9.

Exploit per la coppia degli Espatriati che, dopo la breve comparsata nella prima puntata (si erano infatti aggiudicati di diritto la partecipazione alla seconda tappa), ci ha regalato dei momenti davvero esilarati, e ha dimostrato di non avere alcuna remora morale a spacciarsi per preti missionari, inviati della TV Vaticana, promettendo fama televisiva e benedizioni papali a chiunque avesse dato loro passaggi o ospitalità. The art of getting by, diremmo. Voto: 8. È invece ufficialmente scoppiata la guerra tra le Professoresse e Persiane, dopo una forte tensione piuttosto mal celata nella scorsa puntata. Le coppie si sfidano anche alla lotta con i cuscini, dove vediamo le Persiane particolarmente incattivite (e pure scorrette) che le dànno di santa ragione alle due vallette. Fortunatamente però il popolo della rete ha parlato: la palma della simpatia va alle professoresse (voto 7), mentre per le Persiane si sprecano le gif anche poco politically correct (voto: 6).

https://twitter.com/ColpoDiScema/status/641719272851566592

Finalmente poi cominciano a spuntare tra i vari tagli delle riprese i primi inciuci amorosi tra Yari de gli Illuminati e Naike della coppia Fratello e sorella, che riesce anche ad aggiudicarsi la vittoria alla prova immunità, dopo essere stata gigionamente aiutata dallo stesso Yari. Quattro individui sicuramente particolari, tra cui forse il più normale è il “fratello” di Naike. Ci piacciono, ma vogliamo vederli dominare le scene un po’ di più nelle prossime puntate. Voto: 7.

Grandi risate per la coppia dei Compagni, che conduce la prima parte del viaggio con il passeggero misterioso, Giancarlo Magalli, che sul web come tutti sappiamo attira trash che neanche le mosche. I due compagni cercano di diffonderne e testarne la fama in Ecuador, menzionando ovviamente la celeberrima, fantastica, divinah Raffaella Carrà, nota da sempre al pubblico sudamericano, e parte subito il karaoke sulle note di Fatalità, grande creazione (anche) del genio Magalli, che vi inserisco qui a latere, per i nostalgici dei tempi che furono e per gli amanti di vero trash vintage. Giancarlo nazionale poi non poteva certo lasciarsi sfuggire la possibilità di imperare sul programma, divenendone co-conduttore per la seconda parte, e lasciandosi andare a trovate esilaranti e mostrando “lati ignoti” della sua persona. Voto al trio: 8,5.

Purtroppo gli Artisti non stanno riuscendo a imporsi per i grandi personaggi che sono, passando sempre in sordina ed evitando di esporsi troppo nei confronti delle altre coppie. Aspettiamo almeno la prossima puntata per avere un quadro preciso. Voto: 6,5.

Concludendo quindi, dopo aver stravinto, la coppia degli antipodi ha scelto tra gli Espatriati e gli Illuminati di mandare a casa questi ultimi, che però sono stati graziati dalla busta non eliminatoria. Le due coppie arrivate ultime quindi nella prossima puntata – in onda lunedì 14 sempre alle 21.15 – dovranno viaggiare con due personaggi misteriosi, Philippe e Ciccio. Stay tuned per nuove perle di trash!