Terapeuta israeliano condannato per molestie sui propri pazienti gay.

Reuven Welcher-ilpuntoH

Reuven Welcher, questo il nome del terapeuta israeliano condannato, è stato accusato anche per molestie sessuali sui propri pazienti che si erano sottoposti ai trattamenti  di riparazione “antigay”.

Ne avevamo già parlato qui, e oggi vi aggiorniamo su quanto  il governo Israeliano stia facendo sul serio contro questa pratica assurda e per nulla sana.

Il cosiddetto terapeuta di conversione gay è stato dunque condannato per aver molestato sessualmente i ragazzi che stava trattando.

Reuven Welcher gestiva un centro di terapia di conversione in Israele e durante le “cure” ha fatto credere a due ragazzi (sui pazienti) che gli atti indecenti (sessuali) a cui li sottponeva, facevano parte del trattamento, secondo quanto riportato dal Times of Israel.

Nel 2017 era stata presentata una denuncia da uno dei due ragazzi, ai magistrati di Gerusalemme, in quanto la vittima avrebbe incontrato il terapeuta più volte tra il 2007 e il 2012, anche quando era minorenne, subendo molestie sessuali.

Come parte del cosiddetto trattamento, la vittima è stata costretta a svolgere compiti tra cui scrivere 40 cose che lo avrebbero reso un uomo.

Secondo la vittima, Welcher avrebbe più volte urlato contro i propri pazienti, umiliandoli, offendendoli, degradandoli mentalmente e minacciandoli di interrompere la loro terapia.

L’avvocato –  Or Gabbay – ha detto alla corte:

 “Si tratta di un rapporto violento che è andato avanti per anni, con i crimini sessuali commessi in molte occasioni durante le sedute di terapia, in alberghi e nella clinica di Welcher.”

Il medico ha confessato le accuse come parte di un patteggiamento e il team d’accusa chiederà al tribunale di condannarlo al servizio comunitario piuttosto che al carcere.

Il terapeuta caduto in disgrazia si sottoporrà a valutazioni per determinare se è un pericolo per il pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *