AUGURI E FIGLI…NANI


copertinaFinalmente il matrimonio!
Oh, che gioia!
Oh, che gaudio!
Dopo anni di appuntamenti più o meno fallimentari e storie d’amore eccitanti come una puntata dell’ispettore Barnaby, finalmente riesci a trovare un uomo decente ed apparentemente normale. Ovvio che non te lo fai scappare!

E allora si parte con tutto l’ambaraddaddan del matrimonio!

Abito meringa, damigelle cesse, begonie e ortensie, la chiesa, il pranzo, la lista nozze, i tavoli, le partecipazioni, la luna di miele!
Tanto poi all’addio al nubilato ci pensano le amiche… Vero???
Gli spagnoli, si sa, sono ancora più festaioli e caciaroni di noi italiani. Per cui immaginate una festa strapiena di belle ragazze calienti che nuotano nell’alcol stile orche assassine che si dividono il merluzzo!

Ecco cosa è successo qualche mese fa a Valencia.

Per festeggiare l’ultima sera ‘libera’ della sposa, le damigelle hanno organizzato la loro ‘notte da leonesse’, facendo un vero e proprio casting per selezionare la meglio animazione maschile su piazza! Il torello muscoloso, quello giovane e carino, il barbuto tuttotempestatoditatuaggi, il bravo ragazzo e…. il nano.

E bevi di qui, bevi di lì, balla sul tavolo,vomita in bagno, strusciati con questo, con quello, con tutti e… La tragedia greca è dietro l’angolo!

Dopo il matrimonio, la lieta novella: un bambino in arrivo!

Gli sposi si preparano per mesi ad accogliere il primo erede, ma…  In sala parto ecco la sorpresona.. Un bimbo affetto da… nanismo!

20141006_80233_nanonotiziag3Tra le lacrime, la sposina ha così dovuto confessare le sue epiche gesta : durante lo sfrenato party, ha fatto la conoscenza mooolto approfondita, vero, dello spogliarellista nano! Il quale, evidentemente, ripone il suo fascino in parti del corpo a noi sconosciute e che al momento mi sfuggono.

Ma la colpa è solo e soltanto mia: se avessi scritto mesi fa le mie pillole per uscire indenni da un addio al nubilato, forse la nostra eroina le avrebbe lette e non sarebbe successo nulla!

Rimedio:

le mie pillole di oggi sono le regole per sopravvivere ad un party iperalcolico ed evitare di fare la fine di Brooke Logan.

1. Portate in saccoccia uno spicchio d’aglio da mordicchiare ogni tanto, in modo da risultare sì ubriachi e disponibili, ma solo a due metri di distanza.

2. Se uno spogliarellista tenta l’approccio verbale, rispondete declamando a memoria la prima lettera ai Tessalonicesi.

3. Quando la musica diventa sexy ed iniziano i vari strusciamenti di circostanza, riportate la situazione alla normalità mettendo nello stereo un cd di Povia

4.  Se, nonostante tutto questo, qualche temerario cerca lo stesso di farvi la festa, confessategli di chiamarvi Armando (se siete ragazze) o Luisa (per i maschietti… etero e gay).

5. Più semplicemente, basta che vi dimeniate per tutto il tempo con balletti totalmente antistupro come questo…

 

E poi non dite che non vi avevo messi in guardia..

Sciaouz!

 

 

Il contenuto del presente articolo riflette esclusivamente le opinioni personali dell’autore. Le affermazioni, descrizioni e conversazioni incluse nel presente sono frutto di pura immaginazione e della fertile fantasia dell’autore. In nessun caso si intende attribuire ai personaggi fittiziamente descritti alcuna opinione, idea e/o si intendono descrivere abitudini e/o consuetudini di personaggi celebri a fini dello sfruttamento della relativa immagine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com