Curve alla riscossa!

E ci risiamo.

Ciclicamente esce fuori la polemica sulle modelle scheletriche in passerella e sui giornali.
Ultima in ordine di tempo, la protagonista della copertina di Marie Claire di settembre: sguardo assente ed espressione da anziana colta da colite in mezzo al deserto. taglia 38

Una taglia 38 che ha fatto scattare sul chi va là le lettrici. La miccia è stato l’intervento della direttrice della rivista Antonella Antonelli che ha scritto:

La modella della cover di novembre, come potrete osservare anche all’interno del servizio moda, dove ha le gambe scoperte, è una normale taglia 38 come tante altre…Vi invito inoltre a guardare la copertina del numero di ottobre che ha come protagonista una modella più adulta e più formosa… Noi non abbiamo mai creduto in un solo ideale di bellezza femminile, ma al contrario crediamo nella consapevolezza di ogni donna di sentirsi bene nella propria pelle, compresa in una sana taglia 38!

Fuoco alle polveri. Tanto valeva che scuoiasse un micio in diretta tv: guerra santa nei confronti della poverina!

A questo si aggiunge la dichiarazione della modella Charli Howard, una taglia 38 a cui era stato chiesto di dimagrire ulteriormente, che dalla sua bacheca Facebook strilla:

Mi rifiuto di sentirmi in colpa perché non raggiungo i vostri ridicoli e inottenibili standard di bellezza. bigNon mi posso segare le ossa!

In questa ennesima querelle sul peso delle modelle, è scesa in campo addirittura Hollywood. Una mandria di star con il coltello per il burro tra i denti, a rivendicare il concetto che le curve sono belle e piacciono assai. La capitana è la splendida Drew Barrymore che a InStyle ha dichiarato:

Non ho mai avuto un corpo da pezzo unico, ma mi piace guardarmi in pantaloncini.

A ruota sono arrivate altre giunoniche vip, come Pink, Demi Lovato, la modella Gigi Hadid. Io aggiungerei anche Christina Aguilera, che ormai si sta espandendo in tutte le direzioni. Mentre la burrosa Adele ora è dimagrita un sacco, ma solo perchè è diventata vegana (sì vabbe’…). Alla titanica Kate Winslet, invece, va l’Oscar per la migliore dichiarazione:

Io mi metto davanti allo specchio e dico a mia figlia: “Mia, noi siamo così fortunate abbiamo le forme, abbiamo le curve. Siamo fortunate abbiamo bei lati b”. E lei mi risponde: “Mamma, lo so. Grazie a Dio!”

tumblr_m3ijchRVwe1rojwjhInsomma, tante donne belle, famose e di successo che non sono oggettivamente grasse, ma esibiscono con orgoglio le proprie forme morbide!

L’anoressia purtroppo è un problema che affligge milioni di persone e oggi più che mai le vip fanno fronte comune per spostare i canoni di bellezza più sul modello Jennifer Lopez, ShakiraBeyoncè piuttosto che su Victoria Beckham, la pupazza delle Spice Girls il cui unico talento è stato sposare il bel David.

Chi vi scrive è di costituzione molto magra. Vorrei essere così buono d’animo da potervi propinare lo slogan del ‘grasso è bello’, ma non lo sono. Sono un semplice pirla che si ammazza in palestra per evitare di finire come una Beckham qualunque, ed esagerando ho avuto anche i miei problemi di pancetta. Ci tengo alla forma fisica e credo che, indipendentemente tra uomini e donne, un corpo morbido sia molto più appetitoso di un ammasso di ossa e nervi.

Insomma, meglio smanacciare un po’ di carne piuttosto che rischiare di graffiarsi con un osso sporgente, no??

copertina

Pillole dietetiche! Gli indizi per cui siete davvero troppo magri/e.

1 – Andate in vacanza a Trieste, ma basta una folata di Bora e vi recuperano in Africa.

2 – In attesa dal medico di base, le vecchiette appendono su di voi le loro pellicce.

3 – Se vi rompete un osso, al pronto soccorso non hanno bisogno di farvi la radiografia.

4 – La fede nuziale della vostra mamma vi entra come girocollo.

5 – Per spostarvi da casa all’ufficio, vi faxate.

Le curve piacciono e sono belle! Certo senza esagerare… Se no poi chi la sente Miranda??

 

Sciaouz!

image-48895-galleryv9-hhgc

 

Il contenuto del presente articolo riflette esclusivamente le opinioni personali dell’autore. Le affermazioni, descrizioni e conversazioni incluse nel presente sono frutto di pura immaginazione e della fertile fantasia dell’autore. In nessun caso si intende attribuire ai personaggi fittiziamente descritti alcuna opinione, idea e/o si intendono descrivere abitudini e/o consuetudini di personaggi celebri a fini dello sfruttamento della relativa immagine. Le immagini riportate sono di pubblico dominio e non sono coperte da diritti di proprietà intellettuale

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com