Da X-Factor a X-torture

Alexandre Bohun

Il video che ho pubblicato qui, nonostante la brevissima durata e la lingua a me incomprensibile, presenta contenuti e immagini forti, quindi siete liberi di vederlo o meno.

Il ragazzo che in mano tiene un dildo colorato è Alexandre Bohun, concorrente apertamente gay dell’edizione 2013 di X-Factor Ukraina, che si è visto costretto a rasarsi i capelli, colorarsi dei colori rainbow, a BERE URINA (nel video questo passaggio è risparmiato) e a confessare crimini di pedofilia e di aggressioni sessuali MAI, e ripeto MAI COMMESSI!

Chi è il BOIA, idiota e cattivo che ha accanto?

Oramai è famoso un po’ in tutto il mondo: è il fidato boia, criminale nazi, russo Maxim Martsinkevich (tristemente famoso per la sua avversione e il suo odio raziale contro i gay)…ah e non pensate che dopo questo video in cui si è così tanto esposto gli sia stato fatto qualcosa! NO NO NO! É ancora a PIEDE LIBERO! Bella, vero?

Il ministero degli interni, si vocifera, abbia avviato un’indagine per punire i responsabili di questo atto omofobo, razzista e fortemente criminale.

La comunità internazionale, da parte sua, non ha ancora preso nessun provvedimento! Mi chiedo se come spesso accade (troppo spesso sfortunatamente) aspetterà inutili ed evitabilissime morti per fare la paternale e poi piangere lacrime di coccodrillo.

Questo è quello che la cara Russia fa nei suoi territori e quelli ad essa limitrofi con tutti i ragazzi gay che NON HANNO NESSUNA FOTTUTISSIMA COLPA!

Questo è il mondo che nel 2013 stiamo vivendo; questa è la nazione che nel 2016 ospiterà i GIOCHI OLIMPICI.

Personalmente non so più cosa sperare… ma sono vicino agli Ukraini che si stanno battendo per dividersi dai dettami russi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com