Dimmi che t-shirt hai e ti dirò chi sei

Cosa c’è di meglio che una bella t-shirt in giornate calde di fine primavera come queste?

Certo, ma sapete davvero quello che indossate?

Negli ultimi mesi la t-shirt è stata rivalutata in maniera positiva: come portatrice sana di messaggi; sì ma che tipo di messaggi?

 

Non sono passati molti anni da quando la top (non per abbreviazione di top model, ma come top e basta) Nicole Minetti si è fatta fotografare per le strade di Milano con la t shirt “Senza Sono Ancora Meglio”… come biasimarla!

MILANO 14 Set 2011 - NICOLE MINETTI FA SHOPPING IN VIA MONTENAPOLEONE CON UNA MAGLIETTA CON LA SCRITTA ' SENZA T SHIRT SONO ANCORA MEGLIO ' p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate
TOOOOOOOOP!

 

Il modello ha così fatto il giro della penisola fino ad arrivare ad oggi mostrando sempre la solita semplice maglia ma con scritte totalmente differenti: da scritte totalmente insensate a citazioni famose o meno, SWAG e minchiate scritte fantasiose varie.

Anche la dea Beyoncé ha scelto il minimal per la collezione di tshirt e felpe legate al suo ultimo Mrs Carter World Tour, e Jeremy Scott ne ha fatto la colonna portante delle sfilate della sua casa di moda Moschino da un anno a questa parte.

E in Italia? C’è sempre il rischio di degenerare, si sa, e chissà a chi si è ispirato il caro Matteo Simpatia Salvini per la produzione delle famose felpe con la scritta di ogni tappa del suo Gattini Su Salvini World Tour?

Beyoncè o Jeremy Scott?

590x768xfelpa,P20nord,P20salvini.jpg.pagespeed.ic.qF6fQ4QlvD

Ah, com’è strana la moda!

E voi che maglietta siete?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com