Ehi, amico, mi raccogli la saponetta?

Dio ti dona un bellissimo aspetto, una carriera fulminante come modella, fama, successo e soldi. Logico che arrivi pure un bel fidanzato sexy. Ma, come spesso succede, il fidanzato bello è anche un poco di buono che, all’ennesima marachella, finisce in prigione. E tu ti trovi a un bivio: lo molli oppure, come Valeria Marini, fai la pasionaria e lo aspetti tessendo la tua tela di Penelope.
PAY-Madalina-SecuianuQuesto ha fatto la bella Madalina Secuianu, modella romena di 25 anni che si è vista portare via dalla polizia il suo fidanzato Rustem Chirila, colpevole di aver rapinato un rappresentante di gioielli e condannato a restare rinchiuso in carcere a Bucarest. Due lunghi anni con le reciproche promesse ‘io ti aspetterò’ per preservare un grande amore presunto immortale alla Al Bano e Romina ma…

 Insomma, la vita in prigione può essere noiosa: rancio, ora d’aria, lavoretti, palestra e tanti tanti tempi morti… Chiaro che un uomo debba anche trovare il modo di trastullarsi un po’, no?? E vista l’interminabile coda al bagno, si fa di necessità virtù! In fondo, a guardarlo bene, il compagno di cella non sembra poi un brutto ometto.. E così, mentre, la povera Madalina aspettava paziente il suo turno in sala d’attesa per poter parlare con il Rustem, lui si dava da fare con il suo amico nella loro cella ‘matrimoniale’!C_4_articolo_2084480__ImageGallery__imageGalleryItem_4_image

Dopo qualche tempo, i primi sospetti: gli altri carcerati che non mancano di lanciare frecciatine e allusioni alla bella 25enne, lui sempre e comunque mooolto rilassato ma con l’aria colpevole.. Se tanto mi dà tanto… Madalina gli fa la chiara domanda ‘Mi stai tradendo?’ E la risposta da premio Oscar di lui :

 ‘Cosa ti aspetti che faccia per i prossimi 2 anni??’

La poverina decide di lasciare in tronco Rustem e dichiara alla stampa il suo sgomento, allegando anche parecchie sue immagini per documentare il tutto. Disperata in bikini su una nave da crociera. Devastata dal dolore mentre è a 90° su uno scoglio. Dilaniata nell’anima mentre lecca un cono gelato in topless.

The show must go on, bellezza, quindi tanto vale approfittarne…

copertinaMadalina su con la vita! Ricordi come diceva la Carrà? Trovi un altro più beeeelloooo che problemi non ha! Da ora in poi, però, portati in tasca le mie pilloline, almeno andrai sul sicuro!

Quali pillole??

Gli indizi che vi fanno capire che il vostro fidanzato carcerato si intrattiene un po’ troppo con i suoi compagni nei bagni del penitenziario.

  1.  La sua divisa, anzichè arancione, è di colore rosa antico. E lui si ostina a dare la colpa al detersivo.
  2. Invece che sedersi, preferisce stare in piedi.
  3. Non ascolta quello che gli dite perchè è impegnato a sferruzzare.
  4. I suoi compagni lo chiamano Rosalinda.. E non perchè è bravo a fare le pulizie…
  5. Vi racconta di essere così altruista da assicurarsi che tutti i suoi compagni escano dalle docce puliti dentro e belli fuori.

A questo punto vorremmo vedere il nuovo amichetto di Rustem! No perchè se somiglia anche solo vagamente ai carcerati più sexy (veri e per fiction) che mente umana ricordi…

linc---michael-prison-break-699635_1024_768

sexy

…Arrestateci tutti!!! Poi però non lamentatevi del sovraffollamento delle carceri…

Sciaouz!

 Il contenuto del presente articolo riflette esclusivamente le opinioni personali dell’autore. Le affermazioni, descrizioni e conversazioni incluse nel presente sono frutto di pura immaginazione e della fertile fantasia dell’autore. In nessun caso si intende attribuire ai personaggi fittiziamente descritti alcuna opinione, idea e/o si intendono descrivere abitudini e/o consuetudini di personaggi celebri a fini dello sfruttamento della relativa immagine. Le immagini riportate sono di pubblico dominio e non sono coperte da diritti di proprietà intellettuale

2 thoughts on “Ehi, amico, mi raccogli la saponetta?

  1. tesoro mio… le anziane e gli anziani dicono sempre che in tempo di guerra ogni buco è trincea…. o forse dicono che ogni buco va chiuso!? boh? Cmq, l’importante è saper sempre fare di necessità virtù… ‘nzomma signora mia, adattarsi alla situazione! Si chiama evoluzione 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com