Il Punto Seriale – The Handmaid’s Tale

La colpa è loro: non dovevano darci un’uniforme, se non volevano che diventassimo un esercito.

In un futuro non meglio precisato, gli Stati Uniti sono sotto una dittatura dispotica: la figura femminile è destinata solo a procreare o servire la casta benestante. Nessun diritto di parola o di opinione. Una tunica rosso porpora e un copricapo bianco ne annullano fisionomie e personalità.

Tra queste donne, chiamate Ancelle, c’è la risoluta Difred: prima il suo nome era June Osborne, stimata professionista con un bel marito e una splendida bambina. Ora è una ancella al servizio dei potenti Serena e Fred Waterford: una coppia con problemi di fertilità e molti segreti nascosti. La vita di Difred è un vero inferno, la sola cosa che le dà il coraggio di andare avanti è la volontà di riabbracciare la figlia perduta. In questa missione, la protagonista scoprirà di non essere sola.

Trionfatrice agli ultimi Emmy Awards con ben 8 premi, tra cui quelli per la Migliore serie drammatica e la Migliore attrice protagonista, ‘The Handmaid’s Tale’ è una delle più imprevedibili sorprese dell’anno.

Tratta dal romanzo omonimo del 1985 della scrittrice femminista Margaret Atwood, la serie è trasmessa sul servizio on demand Hulu,mentre in Italia va in onda su TIMvision.

Attraverso gli occhi della protagonista, lo spettatore conosce una situazione nemmeno troppo paradossale, se si pensa a come vengono trattate le donne ancora oggi in alcune parti del mondo. Il personaggio di Difred è intelligente, colto e per niente arrendevole: ha bene chiaro in testa ciò che vuole, ma deve difendersi da numerose insidie come le altre ancelle – spia o il suo viscido padrone, il Comandante Waterford.

La regia statica ed essenziale, le ambientazioni claustrofobiche e una fotografia da Oscar alla carriera sulla fiducia, hanno contribuito a rendere ‘The Handmaid’s Tale’ una strepitosa sorpresa tanto che, dopo aver sbancato gli Emmy Awards, ne è stata annunciata una seconda serie.

La protagonista è Elisabeth Moss, la Peggy Olson di ‘Mad Men’. Il Comandante Waterford è l’ambiguo Joseph Fiennes (American Horror Story Coven), mentre la moglie è Yvonne Strahovski (Chuck, Dexter). Da segnalare la presenza di Alexis Bledel, la Rory Gilmore di ‘Una mamma per amica’, qui impegnata in un ruolo struggente che ne evidenzia un inaspettato e magnetico talento drammatico.

Non c’è azione e non c’è sangue, ma vi assicuro che ‘The Handmaid’s Tale’ trabocca tensione e colpi di scena!

Ecco il trailer.

Sciaouz!

Tracio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com