Il vizietto S01 – Ep04 Intervista col vampiro: i piedi ed il loro fascino

ilviziettologoEccoci di nuovo a parlare di un vizietto vecchio come il mondo e che stavolta non è topico soltanto del mondo gayo, ma anche di quello etero: il feticismo per i piedi. Dato che non sono un amante del genere, ho dovuto importunare avvalermi di un’altra delle mie vittime conoscenze e chiederle di dedicarmi un po’ del suo culo tempo per farmi un’idea di come funzioni e spiegarlo anche a voi, povere anime pie come me, che non lo sapete.

Spazio Piedi, ultima frontiera, una dichiarazione preliminare prima di cominciare?! 

Grazie per aver scelto me, anonimo feticista, per questa tua intervista…
Beh.. dunque. Partiamo dal primo punto: non sono un feticista di quelli assatanati che se non hanno il loro oggetto del desiderio (aka feticcio) a disposizione mentre fanno sesso non godono e non hanno erezione… io diciamo che sono un Feticista moderato: uno che se può “utilizzare” il suo oggetto del desiderio allora aggiunge godimento all’atto sessuale… in caso contrario, non mi cambia la vita né l’eiaculazione.

Bon, appurato questo, proseguiamo.

Dunque, i piedi, che hanno di così speciale, di così particolare, che vi intrigano così tanto?!

Ti risponderei con un’altra domanda: “Cos’ha di così particolare il cazzo che piace a tutte le donne etero e a tutti noi frocioni?!”… 2eb8sgz
Il piede ha per me un fascino strano, un appeal inspiegabile: è troppe volte una parte del corpo di cui quasi non ci si cura e invece è il fulcro di molte delle nostre funzioni e sensazioni. Fai una prova anche tu: fatti massaggiare i piedi da uno bravo o fai una bella sessione di riflessologia plantare e mi dirai poi quanto meglio ti sentirai dopo. Certo potrai chiedermi: “ma che ci fai con i piedi poi?”. Beh… dalla più innocente cosa alla più impensabile azione. Adoro sentirli tra le mani, sul petto, in faccia, leccarli mentre penetro, che mi vengano toccati, leccati, accarezzati. Mi fa impazzire poi se come due complici a letto ci si stimoli e ci si “tiri il collo alle rispettive papere” guardandosi mentre io con l’alluce stimolo il suo sfintere. O ancora adoro che mi venga stimolato quel cosone a sud dell’ombelico con i piedi… Vado avanti o mi fermo?

Fermati, altrimenti finiamo che mi viene il durello. Ma il piede deve essere particolarmente curato per eccitare così tanto o basta che sia normale, così come lo curiamo tutti nel quotidiano?!

Beh ti parlo dal mio punto di vista personale: a me il piede piace curato, unghie pulite e corte e non incarnite, magari non troppi peli, e assolutamente senza calli o duroni. Li trovo antiestetici, antisesso e sono sintomo di non cura del piede. Certo potrai dirmi che se uno fa il calciatore o il ballerino, qualche callo o durone ce lo deve avere…e io ti risponderei “Ma anche no!” perché basta che dopo gli allenamenti si usino creme emolienti e pietre pomice e il gioco è fatto!

Beh, calli e duroni sono antisesso pure per me, non li sopporto. Ma sono importanti anche dimensioni, forma o entrambe le cose?!

Direi entrambe. La forma perché un piede bene sviluppato, lungo, non troppo tozzo (che poi sembra un piede di porco), ben curato, idipendentemente se piede da egiziano, da romano o da greco (io preferisco quello egiziano) ha il suo porco fascino. E poi la dimensione anche conta… su non nascondiamoci dietro ad un dito: grande è meglio! E poi un piede grande è molto più maschile, un piede piccolo non so quanta soddisfazione possa dare. A me ad esempio piacciono quelli grandi e lunghi, con dita ben distese, non che prendono direzioni strane; magari piedi magri, non tipo zampogne, ma preferibilmente che non abbiano dita ossee, e meglio se con unghie sane, che coprono bene lo spazio a loro dedicato e ben curate. Ripeto: questo è il mio parere. C’è anche a chi il piede piace sporco.

Ecco appunto, hai anticipato un po’ la mia prossima domanda: pulito e profumato o sporco e odoroso?!

Per me il piede deve essere senza dubbi: pulitissimo e per niente odoroso! Un piede sporco, un piede “odoroso” che puoi anche dire chiaramente che puzzi di gorgonzola andato a male, è sinonimo di uomo sporco, che non si cura. E non venirmi a dire che a Napoli dite che “l’omm adda puzzà” che ti rispondo con un secco NO! I piedi, come la mani, sono un pò lo specchio che riflette quanta cura abbiamo di noi…in tutto. Poi chiaro… ci sono degli “estimatori” a cui il piede piace col calzino (o di spugna o di cotone), puzzoso o odoroso, sporco che magari ha camminato scalzo e a cui dover pulire con la lingua ogni impurità! Brrr! Al sol pronunciare queste cose mi viene il ribrezzo!

Mai detta una cosa simile, l’omo che puzza non si può vedere (né sentire). Che poi io mi domando la gente che ci trova nell’uomo sudato e sporco tipo muratore a fine giornata. Sì, a vederlo sarà anche sexy, ma fratello mio vatti a fare una doccia e poi ci diamo alla pazza gioia…oppure ci diamo alla pazza gioia proprio sotto la doccia! Comunque, continuando, ultima domanda un po’ a trabocchetto: metti che in piscina o al mare qualcuno comincia a stuzzicarti col piede, tu sapresti resistere o ti viene un durello che manco nei film porno?! 

Beh… un bel piede, ripeto, ha il suo porco fascino, ma con questo non vuol dire che io sia (come ti ho già detto all’inizio) un forsennato, un lupo affamato di carne… no! Riesco benissimo a resistere. Certo è ovvio che in estate poi, con l’avvento degli infradito, il mio occhio cada ripetutamente a scrutare i maschili piedi che incontra, ma se sono al mare o in piscina sono in grado di tenere il controllo del mio durello, dicono che noi umani siamo delle bestie dotate di buon senso e di ragione e che riusciamo a tenere a bada gli istinti sessuali… io almeno ci provo. Poi dipende da cosa intendi tu per “stuzzicarti”… certo, che se mi poggia il piede sul pacco e ci gioca, o prende i miei piedi e me li massaggia sensualmente, magari ammiccando o casualmente facendosi sfiorare il suo di fringuello…normale che mi parte un durello di quelli che posso fare i buchi a terra! E in quel caso.. subito un tuffo in acqua, meglio se fredda, e tutto torna a posto!

Gli infradito…Dio maledica il suo inventore, mai vista roba più oscena! Comunque grazie per l’intervista, sei stato preziosissimo. Ti regalerò una seduta di pedicure per Natale. E noi ci vediamo la settimana prossima con un argomento ancora più…toccante! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com