L’inchiesta: perché gli italiani preferiscono le vacanze in Italia?

I dati sulle vacanze degli italiani parlano chiaro: disdette per le prenotazioni all’estero e precedenza all’Italia

Nel bel mezzo del clima di paura ed insicurezza generale che domina l’Europa ed il mondo occidentale, la bella stagione è arrivata e con lei il momento di scegliere le tanto agognate vacanze al mare, in montagna o al lago. Negli ultimi anni la tendenza generale è stata all’insegna della globalizzazione e dell’internazionalizzazione dei viaggi estivi. Le associazioni di categoria, tuttavia, quest’anno segnalano massicce disdette di pacchetti viaggio all’estero e un incremento del numero dei turisti che passeranno le loro vacanze in Italia. Ma perché questo cambiamento? Da che cosa è stato dettato? Paura dovuta al terrorismo? Prezzi più convenienti in Italia che non all’estero? Paura di volare o di rimanere vittime di scioperi del personale aeroportuale? Siamo andati a scoprirlo intervistando non solo voi che viaggiate, ma anche e soprattutto coloro che i viaggi li organizzano, più 46 abitanti del comune di Reggio Calabria. Anche questa settimana una semplice domanda e 3 semplici opzioni tra cui scegliere. Vi abbiamo infatti chiesto:

Perché quest’anno gli italiani hanno rinunciato alle vacanze all’estero e preferito rimanere entro i confini nazionali?

11% Paura del terrorismo

19% pacchetti vacanze all’estero più convenienti

70% ma chi c’ha i soldi per andare in vacanza???

Il campione degli intervistati aveva condito e colorito l’opzione che ha raggiunto il 70% delle preferenze con alcuni sostantivi e rafforzativi del concetto che non staremo qui a riportare

La prossima settimana la nostra inchiesta coinvolgerà il fenomeno del momento: Pokémon Go!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com