Rihanna vs. Beyoncé – la sfida milanese

Rihanna Beyoncé

Rihanna e Beyoncè, due delle regine dell’R&B contemporaneo, si sfidano sul terreno comune dello stadio San Siro di Milano, a distanza di neanche una settimana, coi rispettivi tour.

Rihanna parte super svantaggiata, la tappa milanese del suo ANTI TOUR infatti è riuscita nell’impresa di mettere tutti d’accordo sul fatto che Rihanna conosca alla perfezione il manuale della pessima puttanpop: tra ritardi ingiustificati, scalette tagliate, playback e medley di 15 secondi. Anche noi del PuntoH abbiamo scritto di questo disastro (qui).

Per Beyoncé bisogna ancora aspettare lunedì ma per chi di voi non potrà venire al concerto tranquilli, il Punto H ci sarà col sottoscritto che non mancherà di descrivervi pezzo dopo pezzo tutto il FORMATION WORLD TOUR.

Per cui, nell’impossibilità di presentare una sfida diretta Formation World Tour vs. Anti Tour per questioni logistico-temporali, ho deciso di mettere in atto una sfida Rihanna-Beyoncé sui terreni più generali di: hits, albums, look, live e frociaggine. Iniziamo!

Hits
Rihanna BeyoncéCome accennato, entrambe le dive sono tra le maggiori esponenti del pop contemporaneo, entrambe hanno una lista infinita di #1 e successi planetari, apprezzati da pubblico e critica. Va anche detto, però, che mentre Beyoncé dai tempi di Love On Top del 2011 stenta a trovare un vero successone internazionale degno di Halo o Crazy In Love, Rihanna non sbaglia un colpo e infatti sono sue due delle più grandi hit dell’anno: Work e This Is What You Came For.

Rihanna  1 – Beyoncé 0

Albums

beyoncé rihannaBeyoncé non azzecca più i singoli, ma per quanto riguarda gli album non ha rivali: Lemonade è ormai a quota 2 milioni di copie vendute, BEYONCE‘ è andato via come il pane mentre ANTI stenta un po’ di più e per carburare ha addirittura avuto bisogno di essere regalato. Non parliamo poi di qualità: da quando Beyoncé ha licenziato il padre dal ruolo di manager e ha preso in mano la sua carriera, la qualità della sua musica è aumentata di disco in disco, toccando picchi, che senza paura definisco “alternativi”, impensabili ai tempi di I Am… Sasha Fierce. Rihanna invece, dopo il bellissimo esperimento di Rated R e il bel prodotto pop che è stato Loud, è precipitata a picco.

Rihanna 1 – Beyoncé 1

Look

Rihanna è lurida e volgarotta, Beyoncé una panterona sensuale e ammiccante. Hanno fatto di tutto: profumi, linee di abbigliamento personali, sponsorizzazioni per grandi case di moda e per catene low-cost, pubblicità. Sono i riferimenti di stile per tutte le nuove generazioni, entrambe bellissime seppur opposte, basti pensare che una è piena di tatuaggi, l’altra a momenti non porta nemmeno gli orecchini; una ha cambiato tutti i colori di capelli possibile, l’altra al limite è passata dalla piastra alla treccina. Entrambe mostrano con orgoglio i tratti somatici che le contraddistinguono: dal naso al culo, e questo le rende ancora più belle. Insomma, pari e patta.

Rihanna 2 – Beyoncé 2

Live

Premessa, live non eccelle nessuna delle due. Beyoncé, a detta di chi la segue live da sempre, ripropone spesso parecchie performance nei suoi tour (ancora Halo a chiudere il Formation World Tour, davvero?) e non disdegna il furbissimo pre-rec. Però quando si impegna mette in piedi spettacoli da paura che guadagnano pubblico tour dopo tour. Lo stesso non si può dire di Rihanna, che tra playback, voce scadente, performances noiose e atteggiamenti degni della peggiore Whitney Houston perde sempre più di credibilità, anche tra i fans. Ma poi insomma, guardatevi il confronto tra i trailer del Formation World Tour e dell’Anti Tour: il primo ti fa bagnare le mutande, l’altro al limite te le fa sporcare…

Rihanna 2 – Beyoncé 3

Frociaggine

Entrambe sono delle immense icone gay che, come tutte le puttanpop, dovrebbero staccare un assegno all’anno a ognuno dei loro fan gay per tutti i soldi che gli fanno guadagnare ma, non facendo questo, almeno possiamo valutarle in base a quanto si spendono per la comunità. C’è ben poco da fare, Beyoncé stravince: ve lo ricordate il video di 7/11 per celebrare i matrimoni gay in USA? Con questo non dico che Rihanna sia omofoba, anzi, dico solo che a lei importa solo di se stessa e del suo portafogli.

Rihanna 2 – Beyoncé 4

Insomma. Beyoncé doppia Rihanna. Non c’è sfida. Poi niente toglie che adoro le canzoni di entrambe e che trovo che, nel bene o nel male, entrambe abbiano influenzato alla grande il pop come lo conosciamo oggi. Di fronte al talento, all’impegno e alla professionalità veri, però, non si possono non aprire gli occhi.

2 thoughts on “Rihanna vs. Beyoncé – la sfida milanese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com