Ungheria: Orban è la sua stretta sui diritti delle persone transessuali.

Viktor Orban - stretta sui diritti delle persone transessuali

Con la scusa della lotta al Coronavirus, Viktor Orban si fa dare pieni poteri per combattere il nemico invisibile, ma nei suoi piani ci sarebbe ben altro.

Negli ultimi anni l’Ungheria si è più volte tinta di omofobia e razzismo, e tutto a causa della deriva estremista fomentata dal presidente Obran e il suo partito.

Lunedì scorso però, il parlamento ungherese ha accettato di estendere i già forti poteri di Orban concedendogli il diritto di governare con decreto indefinitamente. Cosa significa? Beh. significa che il presidente in questione potrò prendere decisioni da solo senza bisogno o dovere di consultare altri legislatori.

Orban non è solo in questa sua folle battaglia contro i diritti umani: se lunedì mattina i suoi poteri era già diventati intoccabili, al pomeriggio il suo vice Zsolt Semjén- prendendo la palla al balzo – aveva presentato un nuovo disegno di legge che, se approvato, sostituirà il “genere” con il “sesso alla nascita” su tutti i documenti legali che verranno emessi in Ungheria.

Da quando il presidente Orban è al potere, l’Ungheria non è nuova a atti di razzismo, xenofobia, omo-transfobia e antisemitismo. E ora, l’effetto di questa estensione di poteri, è che i cittadini ungheresi non saranno più in grado di cambiare legalmente il proprio genere di appartenenza, se questa proposta di legge dovesse passare. Questo ovviamente sarebbe un significativo colpo ai già deboli diritti LGBT+ dell’Europa dell’Est.

La Proposta Di Legge

Il memorandum esplicativo del disegno di legge afferma che l’attuale legislazione non definisce il “genere” in quanto è determinato biologicamente, aggiungendo: “Il genere inserito nel registro civile si basa su fatti determinati dai medici, dichiarati dal registro. Dato che cambiare completamente il proprio genere biologico è impossibile, è necessario stabilirlo legalmente che non può essere modificato neanche nel registro civile”.

In pratica, siccome tutti i dati dei documenti ufficiali ungheresi (patenti, carte d’identità, passaporti, ecc.) vengono presi dal registro civile, una volta resa impossibile la modifica legale di alcuni dati presenti in esso, come il sesso di appartenenza, per il popolo trans e non binary dell’Ungheria sarà impossibile vivere liberamente.

Check the English Version here

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com