Zambia: 15 anni di carcere a coppia gay per “omosessualità”.

Coppia Gay arrestata erroneamente

Japhet Chataba e Steven Samba sono stati condannati nella capitale dello Zambia, Lusaka, da un giudice dell’alta corte lo scorso mercoledì 27 novembre 2019 per “crimini contro l’ordine della natura”.

Secondo Human Dignity Trust, i due uomini sono stati arrestati per la prima volta nel 2017 dopo aver fatto il check-in in un hotel insieme ed essere stati denunciati dal personale, che ha affermato di aver visto loro fare sesso. (un hotel molto discreto, ndr.)

La coppia è stata condannata l’anno scorso dalla Corte dei magistrati di Kapiri Mposhi: i loro legali hanno anche fatto appello all’Alta Corte che ha rifiutato di rivedere il verdetto, e ha condannato la coppia a 15 anni di prigione, la pena massima per “attività omosessuale” in Zambia.

L’ambasciatore americano in Zambia, Daniel Foote, che ha seguito l’episodio sin dal primo giorno, ha dichiarato di essere “personalmente inorridito” dalla persecuzione di due uomini “che avevano avuto un rapporto consensuale, e che non han fatto del male a nessuno”.

Foote ha aggiunto che questi atti e affermazioni “recano danni indicibili alla reputazione internazionale dello Zambia dimostrando che i diritti umani in Zambia non sono una garanzia universale”.

Ha  poi continuato: 

“Si continua un’unitule persecuzione contro gruppi e minoranze senza diritto di voto, come persone di altre tribù o affiliazioni politiche, albini, disabili, i nostri fratelli e sorelle lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e intersessuali, e chiunque sia considerato ‘diverso ‘.” 

Il presidente dello Zambia Edgar Lungu è rimasto impassibile dalle critiche, tuttavia, parlando a Sky News ha affermato: 

“Stiamo dicendo no all’omosessualità. Accettarla non ci renderebbe più civili. […] Quindi secondo voi siamo primitivi perché aggrottiamo le sopracciglia sull’argomento omosessualità? Anche gli animali non lo fanno,  (quest’uomo non guarda i documentari, ndr) quindi perché dovremmo essere costretti a farlo noi uomini? … perché vogliamo essere visti come intelligenti, civili e avanzati e così via.”

I rapporti sessuali tra persone dello stesso sesso sono vietati dalle sezioni da 155 a 157 del codice penale dello Zambia, introdotto dalla Gran Bretagna durante il dominio coloniale.

Il Rapporto sui diritti umani del 2014 del Dipartimento di Stato americano sullo Zambia ha riferito che “secondo i gruppi di difesa LGBT+, si sono verificate violenze nella società, così come la discriminazione della società rainbow in materia di occupazione, alloggio, accesso all’istruzione o all’assistenza sanitaria. Inoltre i gruppi LGBT+ hanno anche riferito di frequenti attacchi e discriminazioni nei quartieri in cui vivevano. Gli attivisti hanno riferito di molestie regolari, comprese minacce via SMS e e-mail, atti di vandalismo, stalking e violenza totale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com